Su Dolomiti.org il Cadore non esiste!

Dolomiti.org è senza dubbio il più importante sito italiano dedicato alle Dolomiti bellunesi. Disponibile in diverse lingue (tra cui anche il cinese e il russo), il sito è presente nei principali motori di ricerca del web, ai primi posti delle ricerche riguardanti le nostre montagne. Contiene molte informazioni utili soprattutto a livello turistico e culturale, permette di cercare offerte per hotel, appartamenti e altre sistemazioni, raccoglie infine notizie riguardanti le varie località. Insomma, un gran bel sito, ben fatto e completo, o quasi: si perchè del Cadore (più precisamente del Centro Cadore), sul sito non c’è traccia! 

Le sottocategorie del portale, le quali a loro volta si trasformano in mini-siti, sono le seguenti:
– Cortina D’Ampezzo – San Vito, Borca, Vodo, Cibiana di Cadore – Auronzo di Cadore e Misurina – Falcade – Val Comelico – Val Zoldana
Insomma,
di Lorenzago, Lozzo, Domegge, Calalzo, Pieve, Valle (e rispettive frazioni), nulla.
Avevamo notato la cosa già diversi mesi fa, così
abbiamo contattato gli amministratori del sito, proponendo loro una collaborazione o per lo meno uno scambio link (in modo tale che i visitatori del portale potessero avere accesso anche a NuovoCadore.it, sul quale tra l’altro, il loro link è presente da sempre). La risposta è stata la seguente: 

La ringraziamo per la cortese proposta e per il link a Dolomiti.org. Tuttavia, dato l’argomento specifico trattato dal vostro sito, Le consiglierei di rivolgersi al consorzio Alto Cadore che gestisce la sezione del Cadore, mentre per quanto riguarda Dolomiti.org generale, siamo spiacenti ma non possiamo accettare la Sua richiesta per questioni di politica di gestione del sito. Buon lavoro e cordiali saluti
Dolomiti.org Staff – Webmaster – Monica Burba

Ora, saremmo stati curiosi di conoscere le strane “questioni di politica di gestione del sito” che hanno impedito a Dolomiti.org di inserire un collegamento a NuovoCadore.it, ma abbiamo tralasciato la cosa, cercando di contattare “il consorzio Alto Cadore” come indicatoci, per approfondire la questione. E’ passato oltre 1 mese dall’invio della nostra email (era il 13 marzo 2010), non abbiamo ancora ricevuto risposta e qualcosa ci dice che mai la riceveremo. Speriamo si smuovere qualcosa con questo articolo o di attirare l’attenzione delle amministrazioni locali, che a quel punto potrebbero intervenire.

Certo, il Centro Cadore può sopravvivere anche senza la presenza su Dolomiti.org, ma in tal modo, continueremo ad essere penalizzati: l’utilizzo di internet è sempre più diffuso, e sempre più spesso turisti e viaggiatori usano il web come punto di riferimento per le loro vacanze. Tutto ciò va tenuto in considerazione se vogliamo iniziare a puntare sul turismo, anche noi.

Matteo Gracis – NuovoCadore.it staff

Commenti

commenti

Author: NC staff

Condividi questi articoli su