Toscani a Sgarbi: “creiamo un museo di arte moderna nella vecchia caserma militare sul Monte Rite”

Il vicepresidente a colloquio con il nuovo Sovrintendente ai musei veneziani
“Luogo suggestivo che il critico visiterà con me e Messner a fine agosto”

Vittorio Sgarbi, sovrintendente ai musei veneziani, sarà sul monte Rite a fine agosto per valutare la possibilità di creare un museo permanente per le esposizioni di arte moderna nella vecchia caserma recentemente restaurata. “L’ho incontrato ieri nei suoi uffici a San Marco – annuncia il vicepresidente del Consiglio regionale Matteo Toscani – e gli ho illustrato l’eccezionalità del monte Rite e la suggestione nell’abbinamento tra la modernità dell’arte, la caserma di guerra e la corona delle Dolomiti patrimonio dell’Unesco”.
Non è la prima volta che la vecchia struttura militare, di recente risistemata dal Comune di Cibiana con fondi regionali, ospita esposizioni di rilevo artistico. Di recente gli studenti dell’Accademia delle Belle Arti di Monaco hanno allestito una mostra di indubbia spettacolarità: “Da quest’occasione è maturata l’idea di promuovere la caserma come ‘museo’ permanente per l’arte moderna sugli oltre 2000 metri del monte Rite, legandola alle cime più belle del mondo e alla memoria della guerra. Sgarbi, da uomo di immensa cultura qual è, si è dimostrato interessatissimo, manifestandomi però il desiderio di salire sul monte Rite dove non è mai stato. Lo farà a fine agosto, accompagnato da me, da Messner e dal sindaco di Cibiana: allora valuterà che iniziative intraprendere per darci una mano a realizzare un museo di arte moderna del monte Rite. Credo che i margini ci siano, e molto buoni, ma naturalmente Sgarbi non si esprimerà prima di aver visto il luogo”.

(fonte: BellunoPress.it)

Commenti

commenti

Author: NC staff

Condividi questi articoli su