Elvis Presley night a San Vito di Cadore

L’associazione culturale SanVito Blues&Soul, a 75 anni dalla nascita del Re del Rock & Roll, organizza la Elvis Presley Night. Una serata completamente dedicata al mito dell’immortale Elvis, con musica, filmati ed uno straordinario concerto del gruppo Oscar & the Flaming Kings Band, una delle migliori Band in circolazione per quanto riguarda il repertorio di Elvis, 10 musicisti che sanno, con straordinaria capacità riproporre l’energia e la positività del Rock & Roll del mito di Memphis.
Elvis Presley, nato nel 1935 a Tupelo e morto a Memphis nel 1977, ha cambiato completamente lo scenario della musica americana prima e mondiale poi, con un suono e uno stile che hanno unito elementi musicali diversi e apparentemente lontani, tra le sue influenze c’erano le ballate pop e la musica country, la musica gospel, il Blues e il R&B nero che aveva assorbito da giovane. In questa evoluzione è diventato la prima vera icona del Rock & Roll, e ispirazione per musicisti di tutte le generazioni successive elaborando un suono davvero unico, lo stesso che è diventato quello di una nuova generazione, tanto da essere soprannominato Il Re del Rock & Roll.
La sua presenza scenica ha avuto un impatto senza precedenti sulla cultura statunitense e mondiale, i suoi caratteristici movimenti di bacino gli guadagnarono l’altro soprannome: “The Pelvis”. Eccetto cinque concerti tenuti in Canada, non si esibì mai fuori dagli Stati Uniti. Stimato da fans e critici, come da molte altre personalità dello star system del suo tempo ha saputo andare oltre l’arte musicale finendo per diventare un autentico mito ed una vera e propria icona della cultura popolare del XX secolo. In 24 anni di carriera Presley ha pubblicato 61 album, vendendo oltre 1 miliardo di dischi in tutto il mondo e risultando uno degli artisti di maggior successo commerciale nella storia della musica.
L’appuntamento a San Vito di Cadore è per
venerdi 6 agosto presso la sala Polifunzionale dalle ore 21,00.

Commenti

commenti

Author: NC staff

Condividi questi articoli su