Toscani: Organizzare una fiera dedicata alle Dolomiti patrimonio dell’umanità Unesco

Riceviamo e pubblichiamo

“Organizzare già nel 2011 la prima fiera dedicata alle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità Unesco”. E’ la proposta avanzata dal vicepresidente del consiglio regionale Matteo Toscani il giorno dopo la nomina di Oscar De Bona alla guida di Longarone Fiere. Nei suoi primi commenti, l’ex Presidente della Provincia ha espresso l’intenzione di collegare il nome “Dolomiti” al polo fieristico bellunese, con l’intenzione di utilizzare le potenzialità di questo brand. Toscani sottoscrive questa idea e rilancia con “una proposta che sono convinto possa essere accolta dai nuovi amministratori dell’ente, dalle istituzioni e da tutte le associazioni di categoria”.

“Ne ho già parlato con il presidente bellunese di Federalberghi – aggiunge – che si è detto subito entusiasta. Dovranno essere coinvolti tutti i soggetti interessati per raccogliere idee e suggerimenti, prima di passare all’organizzazione dell’evento vera e propria”. “Do la mia disponibilità a collaborare per portare avanti questo progetto – dichiara il consigliere regionale della Lega Nord – in sinergia con gli Assessorati al Turismo della Provincia e della Regione ed eventualmente anche con i Ministeri di Ambiente e Turismo. L’obiettivo deve essere quello di creare un evento fieristico di richiamo internazionale che serva sia per la promozione delle Dolomiti che per la vendita di pacchetti turistici. Di sicuro sarebbe un’azione concreta per il rilancio del nostro territorio e, quindi, un forte aiuto all’economia dell’intera provincia”. “Ritengo – dice ancora il vicepresidente del consiglio – che questa iniziativa potrebbe essere un prezioso ampliamento del già ricco programma fieristico longaronese. A questo proposito, voglio esprimere un sentito ringraziamento a Giovanni De Lorenzi per la proficua attività svolta in questi anni e un augurio al nuovo presidente Oscar De Bona, che saprà sicuramente valorizzare la sua lunga esperienza amministrativa e la sua vasta rete di conoscenze”.

Commenti

commenti

Author: NC staff

Condividi questi articoli su