Bertazzo fulmine azzurro: è primo a Cesana Pariol

Eccezionale vittoria per Simone Bertazzo. Nella prova del bob a 2, il 28enne di Pieve di Cadore si è imposto sull’amata pista di Cesana Torinese, dove tra l’altro colse la sua prima affermazione in Coppa del Mondo nel 2007, con un vantaggio di 0.14 sullo svizzero Beat Hefti. L’azzurro, coadiuvato dall’ottimo frenatore Matteo Torchio, è risultato incisivo in fase di spinta (secondo solo all‘elvetico), realizzando una prima manche impeccabile, nella quale ha costruito un vantaggio incolmabile per tutti gli avversari. Nella frazione conclusiva, poi, il pilota tricolore si è limitato ad amministrare il già cospicuo vantaggio, agguantando il secondo primato della stagione dopo quello di Lake Placid, cui si aggiungono anche un secondo ed un terzo posto.

Per Bertazzo, dunque, si è conclusa la miglior annata della carriera (in attesa dei Mondiali), coronata anche dalla terza piazza finale in classifica generale, risultato che all’Italia mancava dal 1998 (allora riuscì nell’impresa il campione olimpico Gunther Huber). Salgono a 9, inoltre, i successi del Bel Paese nel circuito maggiore, 3 dei quali appannaggio di Bertazzo e 6 dello stesso Huber.

Sul terzo gradino del podio è salito il tedesco Thomas Florschuetz, distante appena un centesimo dalla piazza d’onore. Per quanto riguarda l’assegnazione della sfera di cristallo, nel duello tra il russo Alexandr Zubkov ed il teutonico Manuel Machata ha prevalso nettamente il primo, quinto al traguardo con l’avversario impelagato nelle retrovie (appena 15mo, peggior prestazione dell’anno proprio nell’occasione più importante). Il 36enne dell’Est Europa, grande specialista della slitta di maggiori dimensioni che aveva persino manifestato l’idea di ritirarsi dopo le Olimpiadi di Vancouver, può quindi celebrare il primo trionfo assoluto nella disciplina del bob a 2.

In gara era presente anche l’equipaggio di Italia2 formato da Michele Menardi e , installatosi al 20mo posto.

fonte: Winter Sport

Commenti

commenti

Author: Deryls82

Condividi questi articoli su