“Il mondo è vostro potete cambiarlo”: VII° edizione ciclo incontri per le scuole

La settima edizione del ciclo di incontri per le scuole “Il Mondo E’ Vostro Potete Cambiarlo”, organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Auronzo e dalla Biblioteca “Luigi Rizzardi”, si concluderà venerdì 27 maggio, ore 10, al teatro Kursaal, con una riflessione profonda sul tema del razzismo e della paura del “diverso”: dopo il successo riscosso ad agosto nella rassegna “Auronzo Attualità”, ritorna in Val D’Ansiei “Negri, Froci e Giudei: L’Eterna Guerra Verso l’Altro”, spettacolo di musica, immagini e racconti tratto dall’omonimo libro di Gian Antonio Stella, con la partecipazione di Gian Antonio Stella, Gualtiero Bertelli e di La Compagnia delle Acque.

La rassegna per le scuole superiori di primo e secondo grado di Auronzo e del Cadore è iniziata quest’anno con un incontro con il geologo Sandro Furlanis, intitolato “DOLOMITI UNESCO: QUALI OPPORTUNITA’ E RESPONSABILITA’ PER LE GIOVANI GENERAZIONI?”, per proseguire dalle Dolomiti verso le montagne del Nepal con l’alpinista Fausto De Stefani, uno dei pochi uomini al mondo ad avere salito tutti gli 8000, che ha presentato a 400 ragazzi i progetti realizzati e in via di realizzazione per i bambini del Nepal: i quattro edifici della Rarahil Memorial School. Il progetto è stato inoltre presentato al pubblico adulto in occasione della “Giornata della Memoria” con un ospite d’eccezione come Moni Ovadia, che è salito sul palco del teatro Kursaal insieme a Fausto De Stefani per promuovere l’attività solidale in Nepal.

“Siamo davvero onorati”, scrive Tatiana Pais Becher, “di poter concludere questa edizione insieme a Gian Antonio Stella e Gualtiero Bertelli, nel tentativo di aiutare i nostri ragazzi ad ampliare la visuale sul mondo e sui suoi problemi, che spesso sembrano distanti dalla nostra realtà di montagna, trattando un tema così attuale come quello dell’immigrazione e del diverso, del noi e degli altri, con questo spettacolo NEGRI FROCI E GIUDEI, L’ETERNA GUERRA CONTRO L’ALTRO”.

Commenti

commenti

Author: NC staff

Condividi questi articoli su