La pro loco di Perarolo di Cadore a venezia

Domenica 2 ottobre, la Pro Loco di Perarolo, in collaborazione con l’Associazione culturale FUORIPOSTO e l’Associazione remiera BUCINTORO di Venezia, ha organizzato una singolare iniziativa denominata “Teatro in Barca: Scenari e rappresentazioni della montagna a Venezia”.
In un particolare itinerario teatrale, a bordo di imbarcazioni a remi, gli attori Paola Brolati e Charly Gamba hanno raccontato la storia della gente di montagna che scendeva a Venezia, la “segonda bona mare”, riportando brani di vita quotidiana e rievocando personalità significative (Valentino Panciera Besarel, scultore del legno) o episodi eccezionali (la autocrocifissione di Matìo Lovat di Casal di Zoldo in Calle de le Muneghe).
L’itinerario in barca ha toccato i luoghi degli squeri esistiti o ancora esistenti, con partenza dal celeberrimo squero di San Trovaso e arrivo all’ex squero Casal, in rio dei Servi: uno dei più rinomati nell’ottocento, ora sede di un’importante collezione di imbarcazioni e attrezzi di lavoro.
Più di una trentina i partecipanti, partiti di buona mattina dalla stazione di Perarolo, sotto lo sguardo sorpreso del capotreno non abituato a tanti passeggeri.
La giornata, baciata da un caldo sole, è stata intensa e ricca di emozioni con il brivido di navigare tra i rii ed il Canal Grande sulle imbarcazioni della Bucintoro.
Le notizie culturali trasmesse dai due valenti attori hanno attirato l’attenzione della comitiva che ha scoperto i moltissimi legami della montagna con Venezia, dalle zattere dai mestieri legati alla lavorazione del legno all’arte ai commerci ecc,…
Una manifestazione che merita di essere riproposta ed è anche una valida testimonianza di turismo alternativo, come ribadito dall’infaticabile Presidente della Pro Loco, Carmen Stabile, al ritorno, sul fra della sera, a Perarolo.

Commenti

commenti

Author: Erica

Condividi questi articoli su
Privacy Policy Cookie Policy