Per la casa di Tiziano 45 mila euro

In arrivo 45 mila euro dalla Regione per il salvataggio della casa natale di Tiziano Vecellio, a Pieve. Lo ha comunicato la Magnifica Comunità di Cadore, proprietaria dell’edificio, per bocca del presidente Renzo Bortolot. «La Regione», afferma Bortolot, «ha colto il grido d’allarme lanciato a ottobre riguardo le condizioni di criticità dell’immobile, per problemi statici che ne hanno compromesso la sicurezza.

La notizia del contributo straordinario è stata comunicata daall’assessore regionale Massimo Giorgetti. E’ il risultato dei contatti avuti con il vicepresidente della Regione, Matteo Toscani, che si è fatto interprete verso gli organi competenti».
«La Regione», aggiunge Bortolot, «si è impegnata a concedere un contributo di 45 mila euro per gli interventi di primaria urgenza e di messa in sicurezza della Casa dell’illustre pittore cadorino, riconosciuto come monumento nazionale già dal 1922». Per il restauro della casa natale di Tiziano attualmente sono in corso anche delle azioni di sensibilizzazione verso altri enti presenti sul territorio, tutte promosse dalla Magnifica, sempre sotto la supervisione della Soprintendenza di Venezia. Un commento soddisfatto arriva anche da Toscani: «Anche in un momento di crisi finanziaria del bilancio regionale era doveroso intervenire tempestivamente per salvaguardare un bene di inestimabile valore qual è la casa natale del Tiziano. Ringrazio sia il presidente Luca Zaia, sia l’assessore Giorgetti per la sensibilità e la celerità con cui hanno risposto alla mia richiesta. Si tratta, comunque, di un primo passo verso un radicale restauro dell’edificio».

Anche il presidente Bortolot, da parte sua, si unisce ai ringraziamenti. «Sono certo che altri enti ed associazioni potranno partecipare al finanziamento dei restauri dimostrando la loro attenzione nei confronti della casa del cittadino più illustre che il territorio cadorino ha conosciuto. Un patrimonio che appartiene all’intero Cadore ed a tutto il Veneto».

(v.d.) – fonte: Corriere delle Alpi

Commenti

commenti

Author: NC staff

Condividi questi articoli su