Dolomiti Unesco in Olanda e appuntamenti estate 2012

E’ Floriade la manifestazione dedicata ai fiori coltivati il contesto internazionale al quale si affaccia, per la prima volta, la Fondazione Dolomiti Unesco. A Venlo, nel Paese dei tulipani, nella provincia olandese del Limburgo del Nord, si sta svolgendo (iniziata in aprile proseguirà fino al 7 ottobre), l’esposizione internazionale dedicata ai fiori e al turismo sostenibile.

Sono già migliaia di migliaia i turisti che l’hanno visitata e tanti altri sono attesi nelle prossime settimane (normalmente l’esposizione raggiunge numeri d’eccezione, fino a tre milioni di visitatori). L’importante evento fioristico si svolge ogni 10 anni in una location diversa del Paese noto nel Mondo per le sue coltivazioni di tulipani e fiori in generale. Le Dolomiti sono uno straordinario giardino naturale e i suoi fiori sono ineguagliabili. Quale migliore opportunità, dunque, per la Fondazione per presentarsi internazionalmente? Dal 17 al 24 giugno nello stand dedicato all’Italia, i cinque territori dolomitici delle Province di Belluno, Bolzano, Trento, Pordenone e Udine costituitisi in Fondazione per essere rappresentati nella loro unità di Bene Unesco, accoglieranno le migliaia di persone che vorranno conoscere più da vicino l’unicità e la straordinarietà di questo Patrimonio dell’Umanità. Un programma fitto di appuntamenti per mostrare quanto di meglio i territori dolomitici propongono è stato organizzato dalla Fondazione. Obiettivo della presenza a Floriade è promuovere correttamente i valori del Bene Naturale intercettando le sensibilità di un pubblico sempre più internazionale.

Coinvolgere tutti gli attori dei territori che sono preposti alla tutela, governo e sviluppo dei Beni dolomitici è il filo conduttore di ogni azione della Fondazione Dolomiti Unesco. Così è stato durante l’iter di candidatura e su quella stessa modalità, tanto apprezzata in sede Unesco, si sono sviluppate le reti che costituiscono l’intelaiatura della Fondazione. Proprio per questa sua modalità operativa la Fondazione è stata apprezzata di recente anche in ambito nazionale, l’ultima occasione è stato il Festival dell’Economia svoltosi a Trento a fine maggio-inizio giugno. Anche in questa sede la Fondazione è stata portata come esempio positivo di “governance” del territorio. Con lo stesso metodo è stato organizzato il programma della Fondazione per Floriade-Venlo-Olanda. Sono stati coinvolti enti naturali (Parchi) culturali, turistici, letterari, scientifici, fieristici, insomma tutto il meglio dei cinque territori custodi del Bene Unesco. Ne è uscito un programma di tutto rispetto stampato in tre lingue: inglese, tedesco e olandese (posto che il 40% dei visitatori di Floriade provengono dai Paesi bassi, un altro 40% dalla Westphalia e il restante 20% dalla Gran Bretagna, Francia, Cina e anche dall’Italia) già in distribuzione a Venlo e all’interno della grande esposizione. Uno degli appuntamenti prevede anche l’illustrazione (in inglese) da parte del geologo Piero Gianolla e del paesaggista Cesare Micheletti dei criteri di eccezionalità e straordinarietà che l’Unesco ha considerato per iscrivere le Dolomiti nella Lista del Patrimonio Mondiale.
La presenza della Fondazione in questo contesto internazionale non è solo occasione significativa di promozione dei valori delle Dolomiti, è anche una preziosa opportunità per allacciare relazioni internazionali che possono costituire importanti tasselli per una gestione responsabile del Patrimonio dell’Umanità Dolomiti. A

Floriade sono cinque le aree tematiche che fanno da filo conduttore: Relax & Heal, Green Engine, Education & Innovation, Environment e World Stage.
La Fondazione si sta muovendo con significativi momenti di promozione anche in ambito nazionale (per esempio: due puntate di “Linea Verde” – RAI sono state dedicate alle Dolomiti Unesco, così anche tre puntate di “A come Avventura”, sempre RAI) e nei cinque territori che l’hanno costituita. E’ stato dato il via per i lavori di revisione e di nuova progettazione del sito Dolomiti Unesco. Il Consiglio d’Amministrazione ha vagliato importanti progetti di sensibilizzazione e coinvolgimento delle popolazione delle culture dolomitiche: il 2013 sarà l’anno d’esordio per una manifestazione che dovrebbe costituire il trade-union degli abitanti delle Dolomiti e, nel contempo, l’occasione per cominciare a passare il testimone alle future generazioni.

Sintesi del programma della settimana 17-24 giugno 2012

Lunedì, 18 giugno – ore 14.00
“I Fiori di Montagna”, “Il Grande Libro delle Dolomiti”, “Dolomiti. Patrimonio dell’Umanità”
Molti i libri nel catalogo della Casa Editrice Panorama dedicati alle Dolomiti. Di particolare interesse: “I Fiori di Montagna” che raccoglie più di 500 schede tecniche, disegni botanici e foto relative ad altrettante specie di fiori presenti in territorio montano; “Il grande libro delle Dolomiti”, volume fotografico celebrativo dei “monti pallidi” che analizza anche le vicende storiche, geologiche e le motivazioni che hanno portato al riconoscimento UNESCO; l’intera collana “Dolomiti. Patrimonio dell’umanità” con i suoi 11 titoli, fra cui “Piante e Fiori” e “Parchi naturali e aree protette”, che esplorano i vari aspetti legati alla natura e alla tradizione di questo territorio.
Relatrice: Dott.ssa Giulia Raffaelli, Responsabile Casa Editrice Panorama

Martedì, 19 giugno – ore 14.00
Settimana delle Dolomiti UNESCO e Expo delle Dolomiti 2012
In occasione dell’anniversario Dolomiti UNESCO, le località coinvolte propongono un ricco calendario di iniziative che culmina con la premiazione del Concorso Internazionale di Fotografia “La Cartolina delle Dolomiti – Premio Dino Buzzati”. È presentata inoltre “Expo delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità”, la fiera dedicata al Progetto Dolomiti UNESCO che si svolgerà a Longarone (Belluno, Italia) dal 28 al 30 settembre 2012.
Relatori: Dott. Giuliano Vantaggi, consulente della Fondazione Dolomiti UNESCO e Arch. Oscar De Bona, presidente Longarone Fiere

Mercoledì, 20 giugno – ore 14.00
Dolomiti DOC
Una serie di documentari sviluppata da Consorzio BIM Piave, Telebelluno Dolomiti e Edizioni Filò, per la valorizzazione delle Dolomiti come meta per le famiglie, con immagini in presa diretta e simulazioni tridimensionali di montagne e sentieri.
Relatore: Dott. Giuliano Vantaggi, consulente della Fondazione Dolomiti UNESCO

Giovedì, 21 giugno – ore 14.00
Dolomiti Bike Resort. Pedalando tra i fiori delle Dolomiti
Le località Dolomiti Stars in provincia di Belluno con la bella stagione si trasformano
in un paradiso per gli appassionati di bicicletta, con una rete di percorsi ciclabili nei fondovalle e in quota, circondati da splendidi panorami e immersi nella natura incontaminata, punteggiata da una miriade di fiori, e una serie di servizi “bike friendly”.
Relatrice: Esther Kef, Dolomiti Stars
A seguire proiezione del video “ SellaRonda Bike Marathon”

Venerdì, 22 giugno – ore 14.00
I Suoni delle Dolomiti
Un Festival unico nel suo genere ,coordinato da Trentino Marketing Spa , che rende omaggio alle Dolomiti e che nel rispetto dell’ambiente naturale fa vivere emozioni ed esperienze indimenticabili in luoghi di grande suggestione.
I Suoni delle Dolomiti , dal 30 giugno al 31 agosto 2012: un trekking musicale sulle montagne del Trentino, lungo i sentieri della natura e dell’arte verso orizzonti aperti alle risonanze di tutte le musiche del mondo proposte in quota da musicisti di fama internazionale.
Un emozionante video vi racconta questo evento.

Sabato, 24 giugno – ore 14.00
La Fondazione Dolomiti UNESCO si presenta
La Fondazione Dolomiti UNESCO presenta le splendide Dolomiti e le attività dell’ente per la salvaguardia e la valorizzazione di questo prezioso patrimonio naturale.
Il programma prevede:
– conferenza: “Dolomiti Patrimonio dell’Umanità”;
– proiezione di un filmato dedicato alle Dolomiti;
– saluto del Consolato Italiano in Olanda
Relatori: Piero Gianolla, geologo, e Cesare Micheletti, architetto del peasaggio

Commenti

commenti

Author: NC staff

Condividi questi articoli su