Vedere Meglio: mostra fotografica a Pieve di Cadore

Guardare il mondo attraverso una lente: questa potrebbe essere una delle tante definizioni sintetiche della Fotografia.

Definizione simbolica, se vogliamo, giacché la lente (obiettivo) aiuta e potenzia la nostra vista e quindi il mondo ci appare più chiaro, più comprensibile, a volte più affascinante. Anche gli occhiali, quelli da vista, ci vengono in soccorso e ci rendono il mondo più leggibile, più “a fuoco”, quindi indossare gli occhiali e fotografare ci fanno “VEDERE MEGLIO”.

Da questa similitudine concettuale è nata l’idea di suggerire a un gruppo di 36 fotografi professionisti di produrre – o recuperare dai propri archivi – immagini il cui focus fossero gli occhiali. Fra essi, anche molti nomi noti e affermati a livello internazionale, ai quali sono stati affiancati i lavori di una trentina di giovani fotografi dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, allievi del corso di Fotografia tenuto da Guido Cecere.

E’ nato così un insieme d’immagini assolutamente nuovo e stimolante, in cui si alternano distillata esperienza e fresca immaginazione, classicità e sperimentalismo, colore e bianco nero, leggerezza e profondità. I professionisti e gli studenti hanno osservato, scrutato, indagato, immaginato, inventato, a volte scherzato, e alla fine scelto: perché la Fotografia è sempre una scelta nel vedere, una visione parziale e soggettiva ma che pur nella sua parzialità dice molto del gusto e del pensiero di chi sta dietro la lente, e in questo caso anche dietro “le lenti”.

Le 80 opere in mostra, secondo il progetto curato dallo stesso Guido Cecere, resteranno esposte presso il Museo dell’Occhiale di Pieve di Cadore (Belluno) fino al 23 febbraio 2013, con ingresso libero ed apertura negli stessi orari della sede museale (9.30-12.30/15.30-18.30 da martedì a sabato, chiuso domenica e lunedì).

Catalogo di 80 pagine a colori disponibile presso il bookshop del Museo. Info: www.museodellocchiale.it

Commenti

commenti

Author: NC staff

Condividi questi articoli su