Cancellata la stagione di prosa “Auronzo di Scena”

Durante l’ultimo Consiglio Comunale, tenutosi la scorsa settimana, il capogruppo di minoranza Tatiana Pais Becher ha chiesto delucidazioni sulla stagione di prosa “Auronzo di Scena”, quest’anno completamente cancellata dall’amministrazione comunale in carica.

L’ex assessore alla Cultura ha evidenziato come la stagione di prosa “Auronzo di Scena” fosse ormai giunta alla sua settima edizione, organizzata dall’amministrazione comunale in collaborazione con il TIB Teatro di Belluno, che ne curava la programmazione facendone il fiore all’occhiello dell’offerta culturale provinciale.

“Auronzo di Scena” era oramai divenuta una consolidata tradizione culturale e aveva fatto del Teatro Kursaal un importante punto di riferimento formativo e di aggregazione sociale per la Val D’Ansiei e per tutto l’Alto Bellunese, avendo ospitato artisti d’eccezione come Moni Ovadia, Pamela Villoresi, Lucia Vasini, Jacopo Fo, Marco Baliani , Eugenio Allegri, Lella Costa e Ottavia Piccolo, che in questi anni hanno contribuito a dare visibilità mediatica e promozionale al paese.

La qualità delle opere teatrali proposte presentavano tematiche di respiro universale e i prestigiosi protagonisti delle stesse avevano richiamato ad Auronzo un pubblico variegato proveniente non solo dai paesi limitrofi ma anche dalla Valbelluna, creando un certo indotto anche per le attività commerciali e ricettive auronzane.

Pais Becher ha chiesto pertanto alla nuova amministrazione il ripristino della stagione di prosa per il prossimo autunno, in modo da non dissipare il lavoro proficuo compiuto con impegno e entusiasmo in questi anni di attività, avente come unico obiettivo l’ampliamento della visione culturale e l’accrescimento dell’apertura mentale dei cittadini.

Il capogruppo di minoranza
Tatiana Pais Becher

Commenti

commenti

Author: NC staff

Condividi questi articoli su