Turismo invernale, fondi dalla Regione

Le Dolomiti, patrimonio ambientale dell’umanità Unesco, si aprono ad una più moderna e articolata visitazione turistica inserita in un programma di valorizzazione complessiva del territorio e delle sue specificità. È quanto prevede il progetto per la valorizzazione e la promozione turistica delle Dolomiti Unesco e della montagna veneta, approvato dalla giunta regionale e finanziato con quasi 340 mila euro.

«Con questa iniziativa – spiega l’assessore al turismo Marino Finozzi – puntiamo ad implementare un sistema permanente di informazione sulle attività sciistiche delle Dolomiti e montagna veneta; a valorizzare le aree turistiche montane del Veneto nell’ambito della promozione integrata dell’offerta turistica regionale; ad ampliare le aree di mercato di riferimento del prodotto “neve” del Veneto nei paesi che si stanno dimostrando più sensibili».

Vengono tra l’altro finanziate le iniziative per sostenere la candidatura delle Dolomiti venete come sede del campionato mondiale di Orienteering, che richiama appassionati della montagna da tutto il mondo e può diventare una importante occasione per ampliare la conoscenza del nostro patrimonio montano. Il progetto mette inoltre a disposizione dei tour operators interessati la possibilità di sfruttare le varie azioni di promozione turistica del territorio delle Dolomiti Unesco venete all’estero, in particolare in Polonia e nei paesi emergenti dell’Est Europa quali Repubblica Ceca, Slovacchia, Serbia, Slovenia e Croazia, dando continuità al successo incontrato con la realizzazione di road show nei cosiddetti “Paesi obiettivo” e con gli educational tour che hanno consentito di prendere diretta cognizione di questa straordinaria offerta turistica.

È prevista la promozione degli itinerari con valenza culturale, storica e paesaggistica, così da diffondere la conoscenza delle ricchezze naturali e turistiche della montagna, la cultura e le relative specificità. Verrà anche fornita e divulgata una costante e aggiornata informazione sulla situazione della neve nel periodo invernale, con la possibilità di vedere in tempo reale i punti più significativi dei vari itinerari mediante l’installazione e manutenzione di webcam. Durante la stagione invernale sono pure previste, nelle principali località sciistiche, azioni di animazione presso gli impianti per invitare i turisti a fermarsi più a lungo sulle piste da sci, non solo per sciare ma anche per godere degli altri plus che queste località offrono: enogastronomia, moda, negozi.

Nell’ambito del progetto coordinato dal Consorzio Dolomiti si inserisce anche la realizzazione, in collaborazione con il Consorzio Turistico Dolomiti Prealpi, di una serie di iniziative di promozione del turismo su bicicletta, mediante la realizzazione di materiale informativo – promozionale, la realizzazione di cartellonistica informativa lungo tutti i percorsi cicloturistici dell’area delle Prealpi e l’implementazione con i riferimenti al cicloturismo del portale del Consorzio. «La promozione delle Dolomiti del Veneto passa anche attraverso la valorizzazione della Filiera legno – conclude Finozzi – determinante per la tutela e la salvaguardia del territorio. In proposito, il progetto sostiene la partecipazione del Consorzio Progetto Legno Veneto, in collaborazione con la struttura associata “Dolomiti”, alla più importante manifestazione del settore che coinvolge operatori di tutto il mondo: “Made expo” che si svolge a Milano dal 2 al 10 ottobre, dove sarà allestito uno spazio di circa 300 metri quadri al cui interno promuovere le proposte del territorio della montagna veneta e il Consorzio Progetto Legno Veneto».

Fonte: Corrierealpi.gelocal.it

Commenti

commenti

Author: NC staff

Condividi questi articoli su