Continuano le Giornate d’Arte a Danta di Cadore

Dopo il successo del Laboratorio d’Arte per Ragazzi, tenutosi ieri pomeriggio a Danta, i partecipanti hanno creato un mandala ispirato alla natura del Comelico ora esposto assieme agli artisti nella Mostra Collettiva. Colorando mani e piedi i venti bambini, dopo aver visitato gli artisti impegnati nel Trittico, hanno creato un albero colorato dove i piedini formano il tronco e le mani le foglie. Il tutto immersi nella natura di Danta di Cadore alternando esercizi di yoga e inglese alle creazioni artistiche grazie alla partecipazione delle insegnanti Barbara Dall’O e Egde, insegnante d’inglese australiana.

CIMG1677

Oggi continua la creazione del Trittico di Pittura Dolomitica nel giardino delle Scuole elementari di Danta dove Laura Ballis e Paolo Guglielmo Giorio sono impegnati con le loro opere. Per l’incontro con gli artisti previsto alle 17 presso la mostra collettiva, parteciperà anche Anna Lia Spagnolli, terza artista del Trittico di questa edizione.

Questa terza edizione del Trittico di Pittura Dolomitica vedrà la partecipazione di tre artisti che, dalla loro provenienza geografica, rappresentano tutto l’arco dolomitico delle tre regioni: da Bolzano passando per Belluno fino a Trieste. Le giornate di pittura che si terranno a Danta di Cadore in Val Comelico (Belluno) dal 22 al 24 agosto 2013. L’evento è organizzato dal Consorzio Turistico Val Comelico Dolomiti, in collaborazione con il Comune di Danta di Cadore e le Associazioni, il Comune di Santo Stefano di Cadore e Arte Comelico Ladino. I protagonisti dell’edizione 2013 saranno Anna Lia Spagnolli,roveretana d’origine, ha lavorato alla Gamma Film di Milano come grafica e scenografa nel campo della pubblicità televisiva, in particolare con i cartoni animati per Carosello ed è padrona di svariate tecniche: dall’acquerello alla “vetrofusione”. Laura Ballis si dedica alla tecnica dell’affresco e nel 2012 le è stato conferito il titolo di Maestra di Affrescper la provincia di Belluno.Paolo Guglielmo Giorio dal Friuli Venezia Giulia si esprime invece attraverso l’uso della vetroresina.

CIMG1717

Il Trittico di Pittura Dolomitica, evento itinerante che coinvolge ogni anno un Comune diverso della Val Comelico, nasce per unire la vallata e, attraverso l’arte, farne scoprire le borgate nascoste. La manifestazione vede la realizzazione di tre opere a cura di artisti di alto livello che, durante i giorni di pittura, interpretano la Val Comelico. I pannelli dipinti rimangono esposti fino all’edizione successiva a Santo Stefano di Cadore, presso il Palazzo del Municipio. La manifestazione, curata dal direttore artistico Vico Calabrò, ha visto nella sua prima edizione del 2011 la realizzazione di tre opere di pittura su pannelli nella borgata di Sopalù a Comelico Superiore e nel 2012 a Costa, frazione di San Nicolò di Comelico. 

Commenti

commenti

Author: Marta De Zolt

Condividi questi articoli su