Cadorino vince il prestigioso Concorso Fotografico Internazionale GDT

Ed è Samuel Pradetto Cignotto di San Pietro di Cadore a vincere il prestigioso concorso indetto dal GDT “European Wildlife Photographer of the Year 2013” nella sezione Paesaggi. “Sono felicissimo di annunciarvi che la mia fotografia, Lavaredo Reflection, ha vinto per la categoria Paesaggio al prestigioso concorso internazionale indetto dal GDT” annuncia Samuel. “Così si realizza un mio grande sogno, raggiunto dopo anni di ricerche, fatiche, emozioni ma soprattutto di vita, vita passata in natura: la mia prima casa”. La fotografia ritrae le Tre Cime di Lavaredo riflesse nell’acqua dove galleggiano delle foglie che creano un effetto ottico stupefacente. Ma per capire l’importanza del riconoscimento è bene dire che GDT sta per Gesellschaft Deutscher Tierfotografen ed è un gruppo di fotografi specializzati nel ritrarre la natura che conta quasi 1.200 membri. GDT ha come obiettivo di ritrarre l’ambiente attraverso la fotografia e di diffondere gli scatti al pubblico con mostre, libri, riviste, cataloghi fotografici e conferenze. In questo modo GDT sostiene la diffusione del messaggio che la natura va protetta, valore condiviso da tutti i membri del gruppo che svelano la bellezza dei paesaggi e sensibilizzano così il pubblico. GDT è un marchio ben conosciuto premiazione del GDT European Wildlife Photographer of the Year 2013nell’ambito fotografico per l’eccellenza, basti pensare che conta ben 25 sponsor di rilevo del settore fotografico, tra cui molti produttori di fotocamere e fornitori specializzati in fotografia naturalistica, oltre ad editori e agenzie. Ogni anno GDT organizza l’“International Nature Photography Festival”, con proiezioni di diapositive di fotografi provenienti da tutto il mondo, mostre fotografiche e seminari sui più recenti temi della fotografia naturalistica. Fa parte di questo festival il concorso fotografico “GDT – Nature Photographer of the Year” e l’open contest “European Wildlife Photographer of the Year” ed è proprio in quest’ultimo che Samuel ha vinto con il suo scatto dolomitico. Samuel, che lavora come falegname in una ditta locale, vive la fotografia prima di tutto come una passione: “Fin dalle prime uscite come fotografo, capii che pure io nel mio piccolo potevo aiutare la natura, con la meravigliosa arte della fotografia avrei potuto trasmettere le mie emozioni e sensazioni a tutti gli osservatori delle mie immagini. Fotografare mi realizza,mi fa sentire bene con me stesso mi fa sentire importante mi da la possibilità di restare in natura a diretto contatto con un mondo affascinante e talmente vasto da rendermi…unico…A volte mi soffermo un attimo, e rifletto su cosa rappresenti per me tutto ciò; forse basta una parola una sola parola: Amore”

Sito Web di Samuel Pradetto Cignotto

samuel pradetto

 

Commenti

commenti

Author: Marta De Zolt

Condividi questi articoli su