Un nuovo pulmino per le scuole a Pieve di Cadore

“Pensare al futuro vuol dire pensare ai nostri bambini” il sindaco di Pieve di Cadore, Maria Antonia Ciotti, è particolarmente contenta di aver potuto mantenere la promessa fatta ai genitori provvedendo alla sostituzione di uno dei due pulmini per il trasporto scolastico. “Si parla sempre di sicurezza nelle scuole” spiega la Ciotti “e veniamo continuamente interrogati e sollecitati dall’Istituto Comprensivo per diverse questioni, ma il trasporto dei bambini è, e resta, uno dei compiti più importanti che il Comune deve svolgere coscienziosamente per i propri piccoli cittadini”.

Il pulmino è arrivato grazie al fondamentale contributo della Fondazione Cariverona che ha provveduto al totale pagamento della somma servito all’acquisto del mezzo e dei suoi accessori e al Presidente Paolo Biasi, da sempre sensibile alle problematiche sociali. Un plauso anche a Gianfranco Agostinetto rappresentante del Comune di Pieve di Cadore all’interno del Consiglio Generale della Fondazione Cariverona.

Una caratteristica del pulmino è di avere anche i freni elettrici “questo perché le pendenze delle strade soprattutto quando sono bagnate o gelate sono tali da prevedere una sicurezza maggiore nel viaggio” spiega il sindaco. “Ai bambini auguri di buon viaggio nei comodi sedili dotati di cinture di sicurezza, ai nostri bravi autisti buon lavoro nella serenità e nella pazienza, alle accompagnatrici un grazie di cuore e a tutti una montagna di auguri di buone feste”.

Commenti

commenti

Author: Marta De Zolt

Condividi questi articoli su