Pink Size protagonisti della serata al Gran Caffè Tiziano

Venerdì 14 marzo 2014 sarà una serata in musica con i Pink Size a Pieve di Cadore presso il Gran Caffè Tiziano. La nota tribute band di Vittorio Veneto, conosciuta per l’esecuzione dei brani dei Pink Floyd, riproduce fedelmente anche canzoni del primo periodo del gruppo inglese come Atom Heart Mother Suite, Saucerful Of Secrets e Echoes.

Aprirà il concerto, previsto per le 22:30, la proiezione in prima visione esclusiva del filmato a cura di Francesco Cervo “Ferragosto Psichedelico” girato in occasione dell’esibizione della band presso il Rifugio Carducci nel ferragosto 2013. Il concerto, che ha radunato centinaia di persone a 2.297 metri di altitudine nel cuore delle Dolomiti, ha visto anche la partecipazione dell’A-Team, il gruppo composto da Armin Holzer, Alex D’Emilia e Aldo Valmassoi che praticano l’highline, ossia la disciplina che vede gli sportivi camminare sospesi nel vuoto, imbragati, su una fettuccia di 2,5 centimetri tesa fra due picchi rocciosi. Tra un brano e l’altro il video è un montaggio di riprese mozzafiato fatte dall’elicottero dei funamboli che camminano sospesi fra le guglie che circondano il rifugio.

“La bellissima musica dei Pink Floyd, lo spettacolare anfiteatro dolomitico dove è stata eseguita e la bella giornata di sole hanno regalato, a chi c’era, una ondata di emozioni e di gioia che hanno reso il concerto di ferragosto al rifugio Carducci un evento magico e indimenticabile. Il video di Francesco Cervo riesce benissimo a trasmettere le emozioni e la magia di quella giornata.” commenta Giuseppe Monti Fabbro del Rifugio Carducci.

Inoltre una mostra fotografia dal titolo “Simmetrie Stilistiche – AcquaLegnoPietra” a cura di Michele Casanova Crepuz arrederà il piano rialzato del locale a partire dall’11 marzo fino al 28 aprile 2014. Gli accostamenti fotografici di elementi nettamente distinti si intersecano fondendosi l’un l’altro in una pura scelta estetica. Una ricerca armonica fra colori e movimenti per raccontare punti di vista che spaziano dall’acqua di Venezia al legno e la pietra della Val Comelico, giocando su trittici stilistici e singole immagini lasciando aperta la porta dell’interpretazione. Sempre dello stesso autore il calendario 2014  patrocinato da NuovoCadore scaricabile cliccando qui.

Commenti

commenti

Author: Marta De Zolt

Condividi questi articoli su