Auronzo di Cadore e il XXVI “Simposio Internazionale di Scultura in Legno”

Ha preso il via la XXVI edizione del “Simposio Internazionale di Scultura in Legno” del Comune di Auronzo di Cadore, simposio che si svolge dal 24 al 28 giugno 2014, dove ancora una volta il legno, scolpito da un gruppo di scultori di fama internazionale, sarà nuovamente protagonista della scena e a fare da palcoscenico ancora una volta le Tre Cime di Lavaredo, montagne simbolo delle Dolomiti. L’evento vuole al tempo stesso ricordare e richiamare a cinque anni di distanza l’importante riconoscimento di Patrimonio Mondiale dell’Umanità attribuito alle Dolomiti dall’Unesco il 26 giugno del 2009, riconoscimento poi celebrato proprio ad Auronzo in presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Il Simposio di Scultura in Legno, organizzato dal Comune di Auronzo di Cadore, Assessorato alla Cultura e Turismo, in collaborazione con il Consorzio Turistico Auronzo Misurina, rappresenta da moltissimi anni l’evento che accompagna l’avvio della stagione culturale estiva. Il simposio internazionale, che da quest’anno assume una nuova veste e un nuovo regolamento, è stato curato e organizzato dall’artista-alpinista Mauro Olivotto Lampo. Gli artisti, tra i quali figurano i vincitori della scorsa edizione 2013 Matteo Zeni e Gianni Bordin, sono stati selezionati invitandoli a prendere parte al concorso 2014, dove da protagonisti animeranno le piazze del Comune di Auronzo di Cadore dando spazio a immaginazione, fantasia, creatività e bravura nel dar vita alle loro creazioni artistiche.

Il gruppo è composto da 12 scultori provenienti da diversi paesi, iniziano nel primo pomeriggio del 24 giugno a scolpire tronchi e pannelli nelle principali piazze del paese: Piazzale Osterra, Piazza Santa Giustina, Piazzetta Ospitale, Piazza Vigo, Piazza Regina Pacis e Misurina. I lavori, che dovranno essere ultimati entro mezzogiorno di sabato 28 giugno, saranno presentati tutti insieme nella stessa giornata di sabato 28 giugno alle ore 17.00 nella Sala Consiliare del Municipio di Auronzo dove avrà luogo la Cerimonia di Premiazione. L’organizzazione nel nuovo regolamento predisposto per la manifestazione non ha voluto inserire alcun tema, nell’intento di lasciar correre libera la fantasia degli artisti, e ad ogni partecipante verrà consegnato un attestato di partecipazione e un ricordo. Le opere d’arte rimarranno a disposizione del Comune di Auronzo per la stagione estiva 2014 e verranno successivamente ritirate dagli scultori.

Un ricco programma di eventi e serate accompagnerà gli scultori in questo XXVI° Simposio Internazionale: non mancheranno serate dove avranno modo di gustare i piatti tipici, ascoltare della buona musica e vivere appieno l’atmosfera della Val d’Ansiei. Per gli artisti non resta che preparare i propri strumenti e lasciar correre libera la fantasia e la creatività. Si preannuncia un appuntamento da non perdere, il profumo del legno, la maestria e bravura degli artisti ci attendono, per emozionarci per l’ennesima volta.

Commenti

commenti

Author: Marta De Zolt

Condividi questi articoli su