Chiavi di Accesso: l’arte contemporanea nella storia dei luoghi

Chiavi di Accesso è un progetto culturale del Gal Alto Bellunese, finanziato nell’ambito di Interreg IV I-A AdMuseum, che mette al centro i musei del territorio dell’Alto Bellunese, li attualizza e ne rinnova il messaggio attraverso l’arte contemporanea. I musei del territorio Alto Bellunese sono al centro del progetto. Esso costituisce una riflessione sul loro ruolo specifico e sul concetto generale di accessibilità culturale, che viene indagato e declinato attraverso l’arte contemporanea.

Dal 15 dicembre 2014 al 31 gennaio 2015 il Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi a Cortina d’Ampezzo, il Museo Etnografico Al Pojat di Zoppé di Cadore e la sede della Magnifica Comunità di Cadore a Pieve di Cadore ospiteranno le mostre di Michael Fliri, Mario Tomè e Nicolò Degiorgis. Tre giovani, già affermati artisti contemporanei, capaci di offrire una visione emica (vale a dire dall’interno, come nel caso dell’”uomo di montagna” Mario Tomè) ed etica (esterna, nel caso di Fliri e Degiorgis) dei luoghi: visioni che si mescolano grazie all’incontro tra chi abita e opera nei territori e chi li visita, li osserva e li vive per un momento, lungo o breve.

L’obiettivo è giungere a una restituzione artistica, libera e autonoma, che nasca dal dialogo (con i cittadini, i visitatori, i curatori, gli amministratori, gli operatori culturali, gli esperti), da punti di vista non scontati, da idee e da pensieri nuovi. Numerosi sono i musei presenti sul territorio dell’Alto Bellunese, la maggior parte dei quali sono stati rinnovati negli ultimi dieci anni giungendo così ad elevati standard qualitativi. Essi, in quanto “istituti di cultura”, non possono limitarsi a essere luoghi di conservazione del passato, ma possono contribuire a fornire strumenti per decifrare il presente e comprendere il futuro.

Il progetto Chiavi d’Accesso intende contaminare la storicizzazione dei Musei dell’Alto Bellunese, insinuando la contemporaneità del linguaggio e della ricerca artistica. Per questo, il progetto mette in rete anche le esperienze di Dolomiti Contemporanee e del Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi nel quale, dagli anni recenti, si coniugano arte moderna e contemporaneità.

www.chiavidiaccesso.it

Commenti

commenti

Author: Marta De Zolt

Condividi questi articoli su
Privacy Policy Cookie Policy