In gara sulla neve con la Misurina Ski Raid

AGGIORNAMENTO 15 dicembre 2014
@Misurina Ski Raid annullata. Romor «Abbiamo sperato in questa ultima perturbazione, ma in quota non c’è abbastanza neve». In questi ultimi giorni il comitato organizzatore della Misurina Ski Raid, gara di scialpinismo in programma per domenica 21 dicembre, formato dalla Cadini Promotion e dallo Sci Club Dolomiti Ski-Alp, ha valutato attentamente l’andamento della perturbazione che ha interessato le Dolomiti. «Purtroppo – ha detto Vittorio Romor, presidente dello Sci Club Dolomiti Ski-Alp – era stato annunciato che la perturbazione, oltre a essere abbastanza calda, non avrebbe portato nevicate importanti. Abbiamo atteso fino all’ultimo momento con la speranza che qualcosa potesse cambiare, ma è stato del tutto invano e ora dobbiamo pensare ai nostri concorrenti avvisandoli per tempo che la gara in programma il prossimo weekend non si farà. La gara è annullata, perché all’interno del calendario federale non c’è spazio per un recupero».

Sulle nevi di Misurina il 21 dicembre si aprirà la stagione agonistica della Coppa Italia – Trofeo Scarpa. In questi giorni le prime nevicate hanno iniziato a preparare il fondo della Misurina Ski Raid, gara organizzata dalla Cadini Promotion e dallo Sci Club Dolomiti Ski-alp che vedrà i migliori interpreti nazionali battagliare per i primi punti della Coppa Italia.

I percorsi previsti, immersi nel fascino delle rocce dei Cadini di Misurina, saranno tre a seconda delle categorie. Tutti i tracciati hanno dei tratti da affrontare a piedi risultando molto tecnici e spettacolari. L’arco di partenza sarà posizionato ai piedi delle ex piste della Torre del Diavolo nei pressi del ristorante “La Baita”, mentre lo striscione d’arrivo sarà al Lago d’Antorno.

Il percorso per i giovani misura circa 8 chilometri e ha un dislivello positivo di 940 metri, contando tre salite e due discese. Il lancio, subito dopo la partenza, è simile alle scorse edizioni con 300 metri in salita e 200 metri in discesa sulla vecchia pista dismessa. Dopo questo primo tratto i cadetti affronteranno l’impegnativa seconda salita che li porterà sulla spettacolare e alpinistica Forcella del Diavolo a 2491 metri di quota. Gli ultimi 100 metri saranno da affrontare a piedi con gli sci riposti nello zaino. Conquistata la forcella, si scenderà in picchiata verso il Pian degli Spiriti per risalire verso l’arrivo posto al lago Antorno (40metri di dislivello).

Per gli Junior il percorso è leggermente più lungo 10,5 chilometri con 1250 metri di dislivello positivo diluiti in quattro salite e tre discese. La partenza sarà data dopo quindici minuti rispetto ai cadetti affrontando lo stesso giro di lancio. La seconda salita porterà i giovani atleti a Forcella della Neve (la stessa su cui si è gareggiato lo scorso anno) per poi affrontare la picchiata di 200 metri sino al cambio pelli. La terza salita in programma è l’impegnativa conquista della Forcella Verzi, oltrepassata la forcella, sempre in salita si toccherà la Forcella del Nevaio, la Cima Coppi della Ski Raid a quota 2640 metri. La traccia di discesa passerà davanti al Rifugio Fonda Savio arrivando appena sotto al Pian degli Spiriti. Da qui, applicate per l’ultima volta le pelli agli sci si raggiungerà il traguardo.Il percorso dei Senior è il medesimo degli Junior con l’aggiunta, nella prima parte di gara, della salita a Forcella del Diavolo.

Le iscrizioni si possono effettuare sul sito www.cadinipromotion.it

cadini (1)

Commenti

commenti

Author: Marta De Zolt

Condividi questi articoli su