Pitturina Ski Race si entra nel vivo

La Pitturina Ski Race, dopo lo slittamento della data per mancanza di neve, si prepara a vivere un’intesa settimana di avvicinamento verso la partenza della settima edizione che sarà data domenica 1 marzo a Sega Digon in Val Comelico. Michele Festini e il suo staff in queste settimane hanno lavorato incessantemente per organizzare al meglio la gara che vuole ricordare le terribili battaglie combattute sulla Pitturina durante la Prima Guerra Mondiale. Il percorso, dopo le nevicate delle scorse settimane, è pronto e in questi giorni sarà definitivamente segnalato e messo in sicurezza.

pitturina ski race (2)Tornando agli aspetti inerenti alla competizione tutti i concorrenti riceveranno come gadget della manifestazione uno zaino militare appartenuto all’esercito cecoslovacco contenente i prodotti a “Chilometri Zero”.
Inoltre sarà distribuito un bloc-notes (evoluzione dell’agenda “La Pitturina” ideata lo scorso anno), oltre alla possibilità di prendere appunti saranno contenute tutte le informazioni relative alla gara, e ci saranno dei cenni storici che collegano le nostre montagne con gli avvenimenti tristemente famosi della Grande Guerra.
Domenica mattina in concomitanza con lo svolgimento della Pitturina partirà il raduno “Io c’ero a Km Zero”. Una “transumanza umana” da effettuare con qualsiasi mezzo, sci, ciaspole o semplicemente a piedi, che il giorno della Pitturina Ski Race si sposta verso Casera Melin, ai piedi dell’ultima impegnativa discesa che porta gli atleti dal Gran Premio della Montagna di Cima Vallona verso il traguardo. Qui ci sarà la festa, fatta di tradizioni, musica, folclore, antiche usanze e sapori. La festa delle persone semplici, comuni, dei tifosi che verranno ad ammirare gli atleti in gara e degli amanti della montagna, degli abitanti della valle e dei volontari. Un’occasione unica per vivere appieno la Pitturina e i suoi luoghi incontaminati, per passare qualche ora al riparo da impegni, lavoro, stress cittadino e poter dire: “anch’io c’ero a KmZero”. Ci saranno bevande calde, il tepore di un falò, i profumi del bosco invernale, la spensieratezza della musica folkloristica. Grazie al partner Montura, uno splendido gadget vi ricorderà per sempre l’esperienza vissuta.

Il weekend del La Pitturina inizierà venerdì 27 gennaio alla sera con una prova dimostrativa di Vertical Race, si partirà dalla Frazione di San Nicolò per arrivare al nuovo rifugio Monte Zovo. Nel programma della Pitturina sono stati inseriti un concerto dei Living Dolls che farà da spalla alla Vertical Race, e il Winter Comelian Music Tour che si svolgerà nei locali della Val Comelico sabato pomeriggio. Per quanto riguarda gli eventi strettamente collegati alla Grande Guerra in collaborazione con le Guide Alpine 3 Cime sono state inserite nel programma una serie di uscite scialpinistiche e con le ciaspe per ripercorrere i luoghi che sono stati teatro di aspre battaglie, il 14 marzo si chiuderà questa interessante iniziativa salendo con le pelli di foca verso il Vallon Popera.

Tutte le informazioni e le modalità di partecipazioni si possono trovare sul sito www.lapitturina.it.

Commenti

commenti

Author: Marta De Zolt

Condividi questi articoli su
468 ad
Privacy Policy Cookie Policy