SanVito Blues&Soul Festival: pronte le date della XIV edizione

san-vito-blues-soul-festivalDal 4 al 18 luglio 2015 la tradizionale manifestazione musicale SanVito Blues&Soul Festival, considerata uno dei migliori festival Blues Italiani, animerà l’estate delle Dolomiti Bellunesi in Cadore. Anche per quest’anno la manifestazione si snoderà lungo tre settimane di luglio colme di grande musica e di numerosi eventi collaterali. Il tutto animerà la zona alta della Provincia di Belluno, nelle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità, che ancora una volta diventeranno grazie a questo Festival il palco a più alta quota della musica afro-americana.

Si partirà sabato 4 luglio nello splendido borgo di Vinigo di Cadore, in piazza San Giovanni, con l’anteprima del festival. La domenica 5 luglio, il festival si trasferisce invece ai quasi 1600 metri del Rifugio Scotter a San Vito, dove di fronte ad uno splendido panorama avrà luogo il secondo appuntamento di questa edizione.
Il secondo fine settimana il treno del festival farà tappa, giovedì 9, in piazza a San Vito, dove sarà proiettato, all’aperto, “A Better Place”, film legato alla ‘saga’ di Playing For Change, straordinario messaggio di pace attraverso la musica. Venerdì 10 sarà la volta del Ristorante – Pizzeria Paradiso, sempre a San Vito, mentre sabato 11 ci si fermerà a Borca di Cadore, presso la struttura in località Laguna, e domenica 12 a Valle di Cadore presso “La Tappa” bar – ristoro – Centro polivalente.
La settimana di chiusura del festival, infine, vedrà martedì 14 in piazza a San Vito di Cadore la proiezione all’aperto del film “Mad Dogs & Englishmen” di Joe Cocker, artista da poco scomparso e cui è dedicato il festival 2015. Mentre venerdì 17 e sabato 18 le serate con i concerti finali, sempre a San Vito, si terranno nella sala Polifunzionale.

AlligatorNailLe prime anticipazioni sugli artisti di quest’anno riguardano le giornate finali di San Vito: venerdì 17 la serata sarà dedicata a New Orleans, dato che quest’anno ricorrono i 10 anni dal disastro che l’uragano Katrina causò nella città al delta del Missisipi. Uno dei protagonisti della serata, dopo l’indimenticabile apertura dell’edizione 2012 a Cibiana di Cadore, saranno gli Alligator Nail. Il loro è uno spettacolo ricco di colori, denso di allegria e divertimento, dinamico e coinvolgente con un repertorio contaminato da influenze Soul, Cajun, Funk, e Zydeco, che trascinerà tutti nella folgorante atmosfera del carnevale di New Orleans e nel fascino delle sue tradizioni musicali. Stephanie, vocal leader, indossa abiti, maschere e cappelli stravaganti, evocando così i colori e l’allegria delle strade di New Orleans. I loro concerti offrono grandi emozioni e un’atmosfera suggestiva, vivacizzata da originali arrangiamenti, e da uno spirito d’inventiva sempre ironico, nel quale risalta la brillante figura dei solisti supportata da una solida sezione ritmica. Partecipare a un concerto degli Alligator Nail è come immaginarsi seduti su una panchina del Riverwalk, sulle rive del maestoso Mississippi, abbracciati dalle attraenti braccia della torrida e decadente New Orleans. Divertimento, ballo e grande musica!

La chiusura della serata finale e del festival 2015, invece, spetterà ad una grande artista: Lisa Hunt. Molti la ricorderanno al fianco di Zucchero per molti anni, sia in studio che sul palco. Lisa Hunt ha cominciato a cantare nella grande tradizione afroamericana della musica Gospel. In seguito ha studiato canto al City College di New York ottenendo la laurea in musica. Il suo album di debutto è stato “A little Piece of Magic”. Sia come cantante, sia come compositrice ha venduto più di un milione di copie di dischi. In studio ha collaborato con famosi produttori come Jellybean Benitez (Madonna), Toni C (Whitney Houston), Frank Farion (LaBouche, Milli Vanilli), The Berman Brothers (Amber, Ultra Nate), e molti altri. In Italia è stata la vocalist di Zucchero per molti anni e ha lavorato con moltissimi artisti, da Pavarotti a Ray Charles (Pavarotti and Friends). Ha condiviso il palco con i più grandi della musica quali Eric Clapton, James Brown, Dionne Warwick, Brian May, Randy Crawford, Joe Cocker, Miles Davis e Tina Arena alla The Royal Albert Hall a Londra. In Inghilterra ha modo di esplorare altri territori con la star della World Music Cheb Mumi. Si è fatta quindi nuovi fans in Croazia duettando con Alen Vitasovic, ed in Svezia per la collaborazione con Jo Hansson. Negli ultimi anni è stata in tour in Australia e in Medio Oriente con la Rhythm and Blues Retrospective ‘Forever Soul’.

Ampio spazio, come ogni anno, sarà dedicato anche quest’estata ai numerosi eventi collaterali. Confermata L’Arte A Lunga Conversazione, dal 19 luglio al 23 agosto, con una mostra fotografica presso l’asilo vecchio di San Vito. Sabato 18 luglio, inoltre, nel pomeriggio a San Vito avrà luogo il primo appuntamento del SanVito Blues&Soul ZumbaFitness, che proporrà al ritmo di Blues, Soul, Funky e Rhythm&Blues un divertente ed efficace allenamento totale per il corpo. Altri eventi collaterali sono in fase di studio, a completamento di una manifestazione che, anno dopo anno, consolida la propria posizione ai vertici italiani degli eventi dedicati alla musica afro-americana, senza mai dimenticare la promozione del territorio, attraverso gemellaggi artistici con altri festival.

Tutte le tappe musicali saranno, come di tradizione, caratterizzate dalla presenza di stand gastronomici: una manifestazione, quindi, in grado di soddisfare non solo i gli appassionati di grande musica, ma anche i palati più raffinati, curiosi di visitare il mondo con la musica ma anche con il gusto. “Un Festival che, anche nel 2015, metterà al centro di ogni cura la qualità” – afferma soddisfatto Antonio Palatini, presidente dell’associazione organizzatrice – “Il nostro ringraziamento va alle Amministrazioni Comunali e a tutti coloro che ci sostengono, anche economicamente. Questo non toglie le grandi difficoltà legate all’organizzazione e al finanziamento di un Festival di qualità; ma anche quest’anno, seppur tra mille fatiche, sono certo che vincerà lo spirito di sacrificio, il volontariato e la volontà di far del bene per il nostro territorio. Tutto ciò che ci ha anno per anno spronati a fare sempre meglio.”

Commenti

commenti

Author: Marta De Zolt

Condividi questi articoli su