Settimana della Cultura Cadorina 2015

settimana cultura cadorinaLa Magnifica Comunità di Cadore e la rete Museale Cadore – Dolomiti in collaborazione con Enti e Istituzioni del territorio, nell’intento di valorizzare il ricco patrimonio cadorino e promuovere la conoscenza e la collaborazione reciproca, ha organizzato la Terza edizione della Settimana della Cultura Cadorina.

>> Scarica il depliant con tutti gli eventi <<

Tale evento, che nel corso degli anni ha sensibilizzato la popolazione alla conoscenza delle ricchezze del territorio, quest’anno ripropone l’apertura gratuita di vari musei, visite guidate in alcuni gioielli architettonici solitamente non visitabili, ha il preciso intento di accompagnare locali e turisti alla scoperta degli angoli più suggestivi del Cadore.

La Settimana, solitamente organizzato dal Ministero per i Beni Culturali a carattere nazionale, è stata sospesa nel 2012 con una circolare del 28 gennaio a causa della crisi economica. La Magnifica Comunità di Cadore, grazie ad un consolidato e proficuo rapporto con le realtà del territorio, ha voluto rilanciare, cercando di sollecitare tutti i comuni e le associazioni che operano nel campo della cultura, cercando di rendere accessibili i suoi inestimabili tesori, testimoni di una storia importante da valorizzare.

L’Ente, per l’edizione 2015 e in collaborazione con la Fondazione Centro Studi Tiziano e Cadore, il GAL Alto Bellunese, il Gruppo Archeologico Cadorino, la Filologica Friulana, Dolomiti Contemporanee, il Museo dell’Occhiale e il Museo di Serravella, ha organizzato una settimana di eventi diffusi nel territorio, realizzati grazie al contributo del Bim, incentrati sull’analisi di alcuni temi, dall’arte all’archeologica, dalla tradizione alla storia, consapevole dell’importanza della cultura come un fattore identitario fondamentale soprattutto in un periodo di crisi. Parallelamente, la Rete Museale Cadore Dolomiti, in linea con la tematica dell’Expò di Milano 2015, ha voluto realizzare una serie di laboratori didattici e approfondimenti vari sulla tradizione culinaria del territorio.

La grande novità del 2015 è invece la realizzazione di una serie di eventi in concomitanza e in collaborazione con la Settimana della Cultura Friulana, nella volontà di consolidare e approfondire antichi rapporti culturali e sociali. Così il 9 maggio una delegazione cadorina sarà protagonista a Prato Carnico nel convegno di studi dal titolo “Il canto Patriarchino di tradizione orale tra Carnia, Cadore e Alto Adriatico”; il 16 maggio invece a Pieve sarà organizzato il convegno di studi “Percorsi di toponomastica tra Carnia e Cadore”.

Commenti

commenti

Author: Marta De Zolt

Condividi questi articoli su