Comelico Superiore inaugura una rassegna di eventi sulla Grande Guerra

Nell’ambito delle celebrazioni per il Centenario della Grande Guerra, l‘Amministrazione comunale di Comelico Superiore inaugura una serie di eventi storico-artistico-culturali che si terranno nei mesi dedicati alla ricorrenza. Il primo appuntamento avrà luogo domenica 21 giugno alle ore 20.45 presso la sala polifunzionale di Dosoledo, con la serata curata da Italo Zandonella Callegher, con la partecipazione del Coro Comelico, intitolata “Da Vienna a Mayerling, da Sarajevo al Piave”, durante la quale verrà raccontato il percorso storico che condusse allo scoppio della Grande Guerra.

Italo Zandonella Callegher, storico dell’alpinismo dolomitico ed autore di numerosi libri di montagna, illustrerà le varie disgrazie che colpirono l’Impero Austro-Ungarico e la famiglia dell’Imperatore, con l’aiuto di immagini d’epoca e brevi filmati, partendo da Francesco Giuseppe e dalla sua salita al trono asburgico nel 1848, il suo matrimonio con Sissi, la tragedia di Mayerling, fino all’assassinio di Sarajevo che ha dato il via alla guerra nel luglio del 1914: l’Imperatore, vecchio, stanco, ammalato e distrutto dalle tragedie, decise per il peggio. Poi, dieci mesi dopo, l’entrata in guerra dell’Italia, cosa da sempre definita come un tradimento, che tale invece non fu: verrà spiegato – con serietà storica e non con invenzioni patriottiche – il perché. Il Coro Comelico “colorerà” la serata proponendo al pubblico brani musicali d’epoca e non tratti dal proprio repertorio. Ingresso gratuito.

Commenti

commenti

Author: Marta De Zolt

Condividi questi articoli su