Rete Museale Cadore Dolomiti: arriva il sito e l’ufficio

Venerdì 26 giugno alle ore 17:00 presso la Magnifica Comunità di Cadore verranno presentati i risultati raggiunti con la prima fase di progettualità alla quale hanno partecipato nove musei del territorio facenti parte della Rete Museale Cadore Dolomiti, istituita nel 2014 per volontà della Magnifica Comunità di Cadore.

IMG_2093Ad associarsi a questa nuova sfida lanciata dall’Ente, oltre ai musei gestiti dalla Magnifica Comunità di Cadore (Marc e casa natale di Tiziano), il Museo Vittorino Cazzetta di Selva di Cadore; il Museo Al Pojat di Zoppè di Cadore; il Museo della Latteria di Lozzo di Cadore; il Museo Corte Metto di Auronzo di Cadore; i Musei di Sappada – Museo etnografico G. Fontana e Casa museo della civiltà contadina; il Museo Algudnei di Comelico Superiore.
Il progetto, sostenuto da un contributo Interreg nell’ambito di Ad Museum, vedrà la presentazione ufficiale del nuovo sito www.museicadoredolomiti.it, realizzato in tre lingue, e pensato per incentivare la scoperta del territorio attraverso il profondo legame con la storia, la tradizione, l’archeologia e l’arte e le varie comunità che animano il Cadore.

Inoltre verrà inaugurato l’ ufficio di coordinamento della rete museale Cadore – Dolomiti che sarà anche nuovo punto FAI per il Cadore. Questa ulteriore collaborazione con il FAI vuole perseguire l’intento di legare la dimensione museale con le dinamiche locali in quanto i musei rappresentano un fattore identitario fondamentale per la pianificazione territoriale delle comunità locali.

Commenti

commenti

Author: Marta De Zolt

Condividi questi articoli su