Il miele del Cadore vince

miele cadoreL’apicoltura “Nonna Giovannina” azienda agricola di Calalzo di Cadore è stata premiata ai due più importanti concorsi nazionali del miele.

Nel primo concorso, tenutosi a Castel San Pietro terme (BO) giunto alla 35^ edizione (813 mieli in gara al concorso, analizzati da tre diversi laboratori, sottoposti ad analisi sensoriale da parte di 70 esperti iscritti all’albo nazionale, riuniti in 12 giurie) arriva tra i primi mieli d’Italia:
2 gocce d’oro per il miele di acacia
1 goccia d’oro per il millefiori.

Nel secondo concorso nazionale “L giorni del miele” riconosciuto a livello europeo, giunto alla 36^ edizione tenutosi a Lazise, sul lago di Garda (VR), l’apicoltura “Nonna Giovannina” ha lasciato il segno vincendo i tre premi più prestigiosi:

1° Premio l’ape d’oro (come migliore miele d’Italia)
1° Premio L’ape della serenissima (come migliore miele del veneto)
1° Premio l’ape d’oro (come migliore miele di categoria)
Questi premi hanno portato il territorio e l’azienda ad essere inserita all’ interno della guida” Grandi mieli d’Italia” come “Vincitore virtuoso”. Il miele in questione verrà esposto anche il 9 ottobre all’EXPO DI MILANO nel padiglione SLOW FOOD sulla piramide dei mille mieli a rappresentare un patrimonio unico al mondo.

È grazie a nonna Giovannina se oggi possiamo gustare un miele unico. Fin da bambino infatti portava Andrea nei prati per fargli conoscere le diversità dei fiori e l’incanto del magico mondo delle api; da allora in poi la sua passione è sempre cresciuta. Il miele è prodotto in maniera naturale e non viene sottoposto a trattamenti termici e le api sono allevate all’interno delle Dolomiti Bellunesi.

Commenti

commenti

Author: Marta De Zolt

Condividi questi articoli su