Tante attività in programma per la Sezione Cai di Pieve di Cadore

eolie cai cadoreC’è anche un trekking in Sardegna nel programma escursionistico 2016 della Sezione Cai di Pieve di Cadore. Poi ci sono 116 escursioni sulle Dolomiti e un ricco calendario di appuntamenti dedicati alla cultura della montagna. In questi giorni, con la mobilitazione per il tesseramento, che quest’anno punta soprattutto all’avvicinamento dei giovani, è iniziata la promozione delle molte attività programmate.

L’anno scorso le escursioni riservate agli adulti e quelle messe in cantiere dall’Alpinismo Giovanile hanno registrato 816 adesioni. Un risultato eccezionale che cammina di pari passo con gli iscritti che proprio in queste settimane stanno rinnovando l’adesione. “Molti si iscrivono alla nostra Sezione proprio per la ricchezza e la varietà delle nostre proposte escursionistiche – sottolinea il presidente Umberto Giacomelli – ma cresce il numero dei soci che apprezzano le iniziative dedicate alla cultura della montagna.”

Ed è su questo versante che si registra un forte impegno da parte della Sezione che, anche per quest’anno, ha programmato un ricco calendario di iniziative culturali che prenderà il via ad aprile con cinque appuntamenti organizzati in collaborazione con la Magnifica Comunità di Cadore, l’Assessorato al Turismo del Comune di Pieve e l’Unione Montana Centro Cadore. I cinque incontri si svolgeranno nei venerdì di aprile nella Sala del Consiglio della Magnifica con inizio alle ore 20,45.

Il primo, venerdì 1 aprile, avrà per protagonista Andrea Sacchet, l’intrepido giovane bellunese che ha raggiunto Capo Nord a piedi. Racconterà, con tante immagini, cosa significa camminare per 4 mila chilometri da solo.
Venerdì 8 aprile toccherà a Giuseppe Zandegiacomo Sampogna raccontare la sua avventura: l’ impegnativa cavalcata alpinistica che lo ha portato a salire tutte le vette alpine che misurano più di 4000 metri di altezza.
Per venerdì 15 aprile la sezione di Pieve ha pensato di regalare ai suoi iscritti l’eccezionale visione di Everest, il film che ha fatto scalpore per l’imponenza, la bellezza, la spietatezza e per la potente capacità di coinvolgere, emozionare ed impressionare.

Venerdì 22 aprile è la serata della fotografia. Protagoniste sono le immagini che Roberto Zanette immortala con rara dovizia di particolari di giorno e di notte sulle Dolomiti del Cadore.

Venerdì 29 aprile i partecipanti ad un trekking speciale intorno al il Kailash racconteranno il più importante monte sacro dei tibetani.

Seguirà la presentazione del trekking organizzato dalla Sezione Cai di Pieve in programma dal 7 al 14 maggio in Sardegna

Altri appuntamenti seguiranno in luglio e in agosto per festeggiare i 70 anni della costruzione del Rifugio Antelao e i 230 anni delle Guide Alpine, per parlare di turismo e di alpinismo, per presentare libri e mostre dedicate, ovviamente, alle Dolomiti del Cadore.

Commenti

commenti

Author: Marta De Zolt

Condividi questi articoli su