Nona festa del volontariato cadorino

Il Comitato d’Intesa e il Csv di Belluno, insieme all’Unione sportiva Pelmo di Borca di Cadore, le associazioni Anteas Pèlego e Ada Cadore, con il Comune di Borca, propongono anche quest’anno la Festa del Volontariato cadorino, ottava Festa del volontariato cadorino 2015 (4)giunta alla nona edizione. Saranno due i momenti particolari: sabato 30 luglio alle 17 ci sarà la messa nella chiesa di Borca, celebrata da don Riccardo Parissenti e animata da un coro. Al termine, alle 18 ci si sposterà in località Laguna per una dimostrazione di soccorso e sicurezza dei Vigili del Fuoco volontari, del Soccorso Alpino e della Protezione Civile di Borca e Vodo, cui seguiranno alle 19 il saluto del sindaco Bortolo Sala, con la premiazione di persone e gruppi locali nell’ambito dello sport e del sociale, assieme ad altri rappresentanti delle comunità locali, come il presidente del Comitato d’Intesa e del Csv di Belluno Giorgio Zampieri sulla promozione del volontariato.

«È un’occasione da cogliere per essere tra e con tutte le persone della società civile di cui ci sentiamo parte, ed è solidarietà la parola chiave per la costruzione di una comunità, attenta alle esigenze di ciascuno», afferma Zampieri. Alle 19.30 presso il tendone, sarà aperto il chiosco per servire specialità come porchetta, galletti allo spiedo, pastin, piatto misto del volontariato e altre leccornie locali. A seguire intrattenimento musicale con le fisarmoniche di “William&Pietro”. L’eventuale ricavato sarà devoluto ad associazioni di volontariato del territorio.
Ogni associazione è invitata a esporre i propri cartelli, striscioni o bandiere con simbolo. Entro il 25 luglio va comunicata l’eventuale partecipazione, indicando il numero delle persone che si fermano a cena al numero 0435482806 o via mail a mar.mor_mm@libero.it (Anteas Pèlego).

Commenti

commenti

Author: Marta De Zolt

Condividi questi articoli su