Le Ragioni del NO con il MoVimento 5 Stelle a Pieve di Cadore

“I fautori del Sì sostengono che la riforma costituzionale permetterà di superare il bicameralismo perfetto, ovvero il fatto che le due Camere godono di identici poteri” spiega Roberto Fico, Deputato e Presidente Commissione Vigilanza RAI che sarà presente, assieme a Federico D’Incà, Deputato e Vicepresidente della Commissione d’inchiesta sulla digitalizzazione della PA, al dibattito pubblico incentrato sulle Ragioni del No che si terrà a Pieve di Cadore venerdì 25 novembre 2016 ore 21:00 presso la Sala Cosmo.

Nell’occasione si discuterà in merito al Referendum Costituzionale e all’operato dei mass media in Italia: “con la ‘deforma’ della Carta voluta da Renzi e dalla maggioranza sarà il caos a regnare in Parlamento – prosegue Fico – non ci sarà un vero e proprio superamento del Senato e del bicameralismo, come questo Governo millanta”. La “riforma” introdurrà infatti 10 iter legislativi diversi a seconda della materia trattata ed il campo delle leggi ordinarie diventerà un autentico caos fatto di procedimenti e sotto-procedimenti, con il Senato che potrà chiedere di intervenire su qualsiasi proposta, anche se non di sua competenza.

Quando si scrive la Costituzione i banchi del governo devono restare vuoti, ripeteva spesso Piero Calamandrei. Lo diceva ad Alcide De Gasperi, non a Maria Elena Boschi” dichiara D’Incà.

Il MoVimento 5 Stelle invita quindi tutta la popolazione alla partecipazione attiva all’incontro, soprattutto a coloro che hanno ancora dei dubbi su come votare per discutere assieme i possibili effetti del Sì.

evento-m5s-25-novembre-pieve

NOTA: NuovoCadore.it è naturalmente disponibile a divulgare-segnalare anche quegli eventi a favore del SI al referendum costituzionale. Nel caso venissero organizzati, chiediamo di inviarci comunicazione.

Commenti

commenti

Author: NC staff

Condividi questi articoli su