La morte di Enrico e Alessandro. Il dolore, il silenzio, la partecipazione

Il Cadore intero, venerdì 4 maggio, si è stretto attorno alle famiglie di Enrico Frescura e Alessandro Marengon, i due volontari del Soccorso Alpino deceduti all’alba di martedì primo maggio sul Monte Antelao.

Nemmeno la pioggia battente ha impedito agli oltre mille amici e conoscenti dei due giovani di essere presenti dentro e fuori la chiesa di San Giorgio a Domegge per dare loro l’ultimo saluto. Un dolore profondo, che è divenuto straziante durante la funzione, quando Nicole, la fidanzata di Alessandro, con molto coraggio, ha raccontato la bella storia del loro amore e i progetti che avevano fatto insieme. Il momento dei funerali ha concluso una settimana di dolore partecipato. Un dolore vissuto non solo dalle famiglie di Enrico e Alessandro ma dall’intero Corpo del Soccorso Alpino cadorino, bellunese, veneto e anche nazionale che, coralmente ha manifestato grande commozione e sconcerto. La camera ardente, presso l’Ospedale di Pieve, è stata meta di un numero impressionante di persone, tantissimi i giovani, che hanno voluto salutare i due volontari. E questo ha fatto comprendere quanto la loro morte ha colpito e addolorato proprio tutti. Anche i non appassionati di montagna.

Nella chiesa di Domegge le due bare erano affiancate. Enrico e Alessandro, ancora vicini come quando stavano salendo sull’Antelao dov’è successa la disgrazia.

“Per Domegge è un momento difficile – ha affermato il parroco don Simone all’omelia – difficile perché in questi mesi la nostra comunità ha perso ben quattro giovani. Ed è arduo rispondere ai tanti perché”.

Anche il vescovo di Belluno e Feltre Renato Marangoni ha voluto essere presente con una lettera con la quale ha espresso la sua vicinanza alle famiglie e alla comunità di Domegge.

 

Articolo tratto da IL CADORE n.6-2018


Abbonati a IL CADORE, il giornale della Magnifica Comunità.
Info: ilcadore@magnificacomunitadicadore.it – Tel. 0435.32262


Commenti

commenti

Author: Orsola1

Condividi questi articoli su
Privacy Policy Cookie Policy