Un ponte sospeso in Valmontina, l’attrazione della stagione

Sarà sicuramente una delle grandi attrazioni dell’estate. Unico nel suo genere in Cadore, offre la possibilità di vivere il senso della sospensione camminando nel vuoto. E’ il ponte realizzato sul torrente Valmontina nel Comune di Perarolo.

Il progetto, che è stato elaborato da Veneto Agricoltura e dall’Amministrazione comunale di Perarolo, presenta l’opera come una passerella pedonale di collegamento tra il Parco “Regina Margherita” e la Casera Valmontina. Sarà sicuramente una delle grandi attrazioni dell’estate. Unico nel suo genere in Cadore, offre la possibilità di vivere il senso della sospensione camminando nel vuoto. Chi lo ha attraversato ne parla con entusiasmo come di un ponte sospeso che riesce ad emozionare anche l’escursionista esperto.

È stato realizzato con corde metalliche e con un sistema di tiranti che, oltre a garantire la massima sicurezza, compongono una ingegneristica struttura capace di vincere anche le folate di vento più potenti. Il costo dell’opera sfiora i 300 mila euro. Il ponte collega il Parco della Regina Margherita a Casera Valmontina che è stata ristrutturata e diventerà una base didattico – educativa per valorizzare le ricchezze naturalistiche della Foresta Regionale di Valmontina.

“Si tratta di un intervento importante per il territorio – sostiene il sindaco di Perarolo Pier Luigi Svaluto Ferro – per offre un’opportunità unica di sviluppo turistico. La Passerella pedonale e la nuova Casera Valmontina rappresentano un arricchimento strategico. Sono convinto poi che la Passerella, che è un’autentica attrazione, riuscirà a richiamare l’attenzione di molti escursionisti”.

 

Articolo tratto da IL CADORE n.8-2018


Abbonati a IL CADORE, il giornale della Magnifica Comunità.
Info: ilcadore@magnificacomunitadicadore.it – Tel. 0435.32262


Commenti

commenti

Author: NC staff

Condividi questi articoli su
Privacy Policy Cookie Policy