Cima Montanel

 

Cima-Montanel

Il sentiero n. 345 inizia di fatto dopo il ponte sul lago di Domegge. Si imbocca la strada della Val Talagona fino al parcheggio in località Fazèn (808 m), dove il sentiero, ben segnalato, prosegue sulla sinistra. Si passa per i fienili Dosenígo e per i fienili Dàlego (1315 m), amena località, da dove si apre la vista sugli Spalti di Toro, e si raggiungono i Brusade e il bivio per il sentiero n. 347 che porta al rifugio Eremo dei Romiti.
Da questo punto il sentiero inizia ad inerpicarsi sensibilmente e per la Val Montanel si raggiunge forcella Col de l’Elma. Dopo aver superato una piccola sorgente, si perviene quindi al Bivacco Da Deppo a Montanel (2040 m), adagiato su di un prato rigoglioso. L’ascensione prosegue verso il Cadin, dove si lascerà a destra la Cima Herberg (ex Croda di Mezzo) ed il Crodon di Scodavacca, divise dalla suggestiva forcella del Crodon per digersi verso sinistra e raggiungere i verdi e ripidi prati che portano alla base del monte. Dall’attacco ci si porta nuovamente verso l’interno del Cadin, si salirà quindi per roccette seguendo i bolli rossi che condurranno alla cima del Montanel (2461 m). Ritorno per la stessa via.

Foto: Montanel, versante sud (Luisella Deppi)