PDA

Visualizza Versione Completa : Gita semplice casere Ajarnola pista nera Padola



giovanni
21-02-2011, 08:34 AM
nuova escursione facilie con le ciaspole ...
ore 8:30 si parte in direzione auronzo di cadore ,all'inizio del paese prendiamo la strada che sale al passo S.Antonio direzione Danta di Cadore/Padola scavalchiamo il passo e scendiamo per circa 1 km fino a trovare dei cartelli (vostra sinistra) Malga Ajarnola/ Lago Ajarnola quest'ultimi sono in prossimitÓ sempre sulla sinistra di una strada boschiva si nota la traccia pochi metri prima c'Ŕ un comodo spiazzo per sostare con l'automobile ( cartello fermata autobus)
Attrezzati ci addentriamo subito nel magico bosco ...la strada non presenta mai strappi in salita o in discesa impegnativi se non per un piccolo tratto in salita un p˛ ripida ....dopo un ora esatta dall'auto arriviamo sulla bellissima radura dei ricoveri Ajarnola si apre un anfiteatro bellissimo sulla nostra sinistra vediamo maestoso il corno ciapelei e comunque tutto il gruppo della croda di tacco che si estende quasi a formare un anfiteatro ...
Superate le casere ...si oltrepassa obbligatoriamente un ponticello ...qui fate molta attenzione si diramano 3 sentieri il numero 152 sulla vostra destra che scende ripidamente a Padola il numero 164 che porta direttamente sulla pista degli impianti di Padola in mezzo e a sinistra una variante del numero 152 che poi va a ricongiungersi con il umero 153 e sale ripidamente alla forcella dalla rocca da campo ( dislivello impegnativo) possibile esposizione aperta su ghiaione e dunque potenzialmente di slavine!

Noi abbiamo scelto il sentiero numero 164 si addentra nel bosco ed appena addentrati si trovano dei chiari segnali (cartelli in legno con indicazioni) si estende per vari sali scendi ed una salita abbastanza impegnativa per poi portarsi in quota e regalare un bel paesaggio su Padola e parte del Comelico....

Dopo circa 40 minuti di fronte a noi ci ritroviamo inevitabilmente la pista da sci...ATTENZIONE! non scendere assolutamente in pista se non siete costretti da emergenze ecc cc Ŕ pericoloso per voi e per gli altri... oltre che vietato! Cercate di evitare il pi¨ possibile inoltrandovi nel bosco....noi siamo scesi pochi metri a bordo pista molto molto sul margine quel tanto che ci Ŕ bastato per superare una discesa ipegantiva e trovare uno spiraglio per riaddentrarci nel bosco e scendere un p˛ ad istinto in neve fresca verso Padola.

ALLA fine arriviamo agli impianti stanchi ma soddisfatti telefoniamo che amici ci vengano aprendere per riportarci all'automomible...nei pressi del passo ..totale ore 3 ore e mezza dall passo agli impianti di Padola

C'Ŕ la possibilitÓ se ne siete capaci di salire al rifugio skay in cima agli impianti di risalita e poi pranzare li e scendere in seggiovia ...ma la salita Ŕ molto impegnativa e trovare uno spiraglio per salire Ŕ molto difficoltoso ....

S˛ da dei conoscenti che sono salitia sinistra per poche decine di metri a bordo pista e poi hanno seguito o meglio arrancato "quasi in verticale" il percorso sotto ai piloni della seggiovia ...per poi immettersi nel bosco e salire ancora fino a seguire la pista "fuori"dalle reti di protezione ..per poi arrivare distrutti al rifugio...

Consiglio per chi volesse provare un emozione in pi¨ penso che in gruppo sarebbe fattibile il primo percorso in notturna per poi o tornare indietro per lo stesso percorso o scendere a bordo pista se si potesse...(informarsi)

giovanni
21-02-2011, 08:44 AM
spero gradita e sia di utilitÓ....