PDA

Visualizza Versione Completa : Stop alle feste del Caffè Tiziano



ecko
11-02-2010, 10:52 AM
Abbiamo avuto notizie ieri che il Gran Caffè Tiziano (e altri locali di Pieve di Cadore) hanno ricevuto dal sindaco l'avviso tassativo di spegnere la musica nei locali alle ore 24:00. Si tratta di un'ordinanza comunale che riguarda i locali posti in centro storico.
Per questo, il gestore del Caffè Tiziano è costretto a ridimensionare notevolmente (se non eliminare del tutto) gli eventi del weekend e quelli a venire.

Cosa ne pensate?

http://photos-c.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc3/hs193.snc3/20060_1175132833082_1670921029_405042_8553_n.jpg

MAZ
11-02-2010, 11:50 AM
Purtroppo questa e' la cruda verita' di una zona ormai dimenticata da tutti,dove il lavoro e il turismo scarseggia e dove la popolazione piu' o meno giovane non sa cosa fare e dove andare.
Mettendo questa ordinanza,il comune di pieve si tira una zappa sui piedi,tipo quest'estate quando il venerdi' in piazza stava diventando un vero ritrovo per tutta la gente del cadore,feste ben riuscite,peccato per un piccolo particolare.
Non ci sono i parcheggi necessari per ospitare tutta quella gente,costretta a parcheggiare ovunque si sono ritrovate multe piu' o meno salate sul parabrezza,compreso il sottoscritto!
Se questo e' metodo per fare turismo..allora...vi auguro presto un nuovo sindaco!

jeep
11-02-2010, 01:24 PM
segr.pieve@cmcs.it questa e' la mail del sindaco almeno da quelo che dice il sito del comune di pieve.. fatele pervenire le vostre opinioni in merito.. forza ragazzi facciamoci sentire!

RIC
11-02-2010, 02:46 PM
Questo è un forum che tramite le discussioni dei cadorini ha come fine quello di pubblicizzare ma anche rinnovare e ringiovanire l'intero Cadore..La gente ci prova e vorrebbe raggiungere tutto questo ma diventa assai difficile se il sindaco di Pieve di Cadore per bloccare tutto ciò tira fuori una VECCHIA legge obbligando tutti i pubblici esercizi del Comune a spegnere la musica alle 0.00 creando così un danno oltre che ai giovani cittadini anche ai gestori dei locali stessi con la conseguenza di una vera e propria reazione a catena di cui non serve neanche parlare..E così il Cadore anzichè rinnovarsi rimane "fermo" e forse addittura regredisce..GRAZIE!!!! :e025:

ecko
11-02-2010, 09:16 PM
dalla pagina facebook del Tiziano (http://www.facebook.com/grancaffetiziano?ref=ts):


DOMANI (venerdì 12 febbraio) e SABATO... ci sarà festa al Tiziano, con DJ LIVE SET, fino a mezzanotte! NON MANCATE. Confermato anche il Cadore Facebook Party di Lunedì 15 Febbraio. Passate parola...

Enrico Tabacchi
11-02-2010, 09:38 PM
Non ci si può lamentare se i giovani cadorini se ne vanno da qui, non sono loro che abbandonano il Cadore, ma il Cadore che abbandona loro!

Io non sono un grande frequentatore di bar, ma capisco comunque che danno reca questa legge, ho già sentito molti ragazzi dire "allora non andiamo a Pieve ed andremo a Cortina o da qualche altra parte" diciamo che per esempio un ragazzo spenda 10€ in un bar, come spesso accade, per dieci euro non muore nessuno, ma se i ragazzi sono 20, 30 o 100?

Lasciando stare il lato economico, il Cadore non doveva essere un luogo turistico? Paese perfino candidato per la guida e la rappresentanza delle "Dolomiti patrimonio dell'umanità"?

Svegliamoci... anzi, svegliatevi voi del comune...

Enrico

MAZ
12-02-2010, 12:24 PM
ma...fare una raccolta di firme e portarle al sindaco,pensate possa servire a qualcosa??

Antares
12-02-2010, 12:42 PM
le firme potrebbero anche servire ma xkè nn organizzare qlcs altro, qlcs di più incisivo, di più particolare? che ne sò tipo raggrupparsi tutti in piazza a chiusura del Tiziano e rimanere lì anche se ci sn gli sbi.. (scusa:carabinieri!) a fare festa in modo "ordinato"..o boicottare del tutto il locale e fare in modo che si faccia un venerdì o sabato totalmente vuoto, voglio vedere poi il sindaco cosa fà..

MAZ
12-02-2010, 12:53 PM
le firme potrebbero anche servire ma xkè nn organizzare qlcs altro, qlcs di più incisivo, di più particolare? Che ne sò tipo raggrupparsi tutti in piazza a chiusura del tiziano e rimanere lì anche se ci sn gli sbi.. (scusa:carabinieri!) a fare festa in modo "ordinato"..o boicottare del tutto il locale e fare in modo che si faccia un venerdì o sabato totalmente vuoto, voglio vedere poi il sindaco cosa fà..

ho paura che cosi' facendo,si rischia di danneggiare ancor di piu' il gestore del locale. Perche' di visite "strane" ne ha gia' fin sopra i capelli,tutti i fine settimana !!

Antares
12-02-2010, 01:03 PM
ho paura che cosi' facendo,si rischia di danneggiare ancor di piu' il gestore del locale. Perche' di visite "strane" ne ha gia' fin sopra i capelli,tutti i fine settimana !!

hahhaha anche qst è vero!!xò qll che volevo dire è che noi potremmo fare qlcs altro, qlcs di diverso..x dare uno stimolo alla gente..nn trovi?!

MAZ
12-02-2010, 01:06 PM
hahhaha anche qst è vero!!xò qll che volevo dire è che noi potremmo fare qlcs altro, qlcs di diverso..x dare uno stimolo alla gente..nn trovi?!

penso di si...sentiamo le idee e i pareri degli altri...

umberto_brancal
12-02-2010, 05:21 PM
Bisogna vedere le cose anche dall' altro lato della medaglia. Probabilmente intorno al Tiziano e al Check c'è gente che abita e magari alla mattina deve anche andare a lavorare. Sicuramente 3 o 4 notti alla settimana di confusione danno fastidio a chi non partecipa alle feste. Io sono dell' idea che bisognerebbe permettere la musica alta e le feste fino alle due solo il sabato sera. Un compromesso che può accontentare residenti, festaioli e gestori.

daniele
12-02-2010, 05:53 PM
tutti al tiziamo e dopo le 24 quando la musica si spegne iniziamo a cantare noi fino a mattina!!!!!

MAZ
13-02-2010, 11:44 AM
bisogna vedere le cose anche dall' altro lato della medaglia. Probabilmente intorno al tiziano e al check c'è gente che abita e magari alla mattina deve anche andare a lavorare. Sicuramente 3 o 4 notti alla settimana di confusione danno fastidio a chi non partecipa alle feste. Io sono dell' idea che bisognerebbe permettere la musica alta e le feste fino alle due solo il sabato sera. Un compromesso che può accontentare residenti, festaioli e gestori.

questo è anche vero..mettersi nei panni di persone che hanno bisogno di riposare non mi ci metto..anzi,capisco benissimo!
Ma i locali,sono sonorizzati. Il problema sta nelle persone che a fine serata fanno baldoria e fanno danni al di fuori di questi locali. Secondo me è questo il problema..allora, quelli dell'arma,invece di andar dentro ai locali x controllare l'ora di chiusura,che controllino ben dopo quell'ora cosa succede in piazza..e questo è nato x colpa di quei 4 deficienti di bociazze che non sanno bere o a tener a freno le proprie ire!
E alla fine son sempre quelli..e chissa' come mai sempre difesi..mmaha!!

ecko
13-02-2010, 04:19 PM
Oggi sul Corriere delle Alpi c'è un articolo a riguardo, in cui tra l'altro viene anche citato questo forum e il fatto che qui se ne sta discutendo. A breve lo inserisco.
E' in arrivo inoltre un comunicato del gestore del Gran Caffè Tiziano.

ecko
13-02-2010, 04:34 PM
Questo il comunicato di Stefano Pompanin, gestore del Gran Caffè Tiziano


NO MUSIC NO PARTY
Dunque questa operazione la chiameremo „Lu Anu e Punto“.
Da pochi giorni è arrivata purtroppo una disposizione tassativa al rispetto rigoroso dell'ordinanza comunale che vige dall'ormai lontano 9 Maggio 2008. Premetto in primis le pubbliche scuse rivolte a tutti e a chiunque abbia, nel periodo che il Gran Caffè Tiziano o organizzando e facendo divertire moltissima gente (cari clienti del mondo del Tiziano) a volte con musica di volumi discutibili abbia creato disturbo. È amaro dover soccombere proprio in un momento di grande successo a una normativa che ci obbliga a spegnere (non abbassare) a mezzanotte ogni tipo di attività accessoria del locale* (*audio o video diffusione, spettacoli, intrattenimenti di ogni tipo, giochi di carte o quant'altro non sia la sola vendita dei prodotti proposti dal bar).
Immagino pure come tutti possiate esserci restati male, figuratevi noi.

Comunque bisogna andare avanti e non duisperare più del necessario. Noi come Gran Caffè Tiziano continueremo a proporre, oltre ai nostri tanto amati prodotti, musica live il Venerdì sera e musica DJ il Sabato sera. Faremo da ponte, come una volta, al così detto “pre-disco”. Si leggono e si dicono molte cose a riguardo. La verità è che il sindaco di Pieve di Cadore, sig.ra Antonia Ciotti, si è dovuta comportare correttamente nei confronti delle persone che hanno esposto lamentele, ai quali rinnovo le scuse.

Chiederemo comunque di poter tenere la musica accesa col volume che sarà concesso fino alle ore 2:00. Ci è stato comunque concesso 10 minuti di tolleranza per lo sgombro del locale e chiedo a riguardo disciplina nell'eseguire tale disposizione e di non creare all'esterno del locale rumori o danni. La conseguenza di tutto ciò comunque è ovvia che dopo la mezzanotte la maggior parte di voi partirà per altre destinazioni. Mi raccomando “Divertitevi con coscienza e guidate sobri sempre”. Al riguardo molti genitori hanno giá pensieri, non sapendovi più qui al Tiziano. Fate di tutto per non mantenerli in pensiero. Siate diligenti e coscienziosi.
È ovvia comunque una cosa CHE IL TIZIANO È UNO DEI LOCALI PIÙ BELLI AL MONDO!
Ciao

http://www.grancaffetiziano.it/foto/piazza_tiziano1.jpg

ecko
13-02-2010, 04:38 PM
Di seguito il secondo comunicato di Stefano Pompanin


Operazione “Lu Anu e Punto”

Ieri, Venerdì, è stata la prima sera di approccio alla nuova normativa e devo dire che non è andata poi così male, forse ancora più per curiosità che per altro. Ringrazio vivamente tutti i nostri clienti e ammiro la loro solidarietà. Chiaro che, oltre ad eseguire alla lettera le restrizioni, tutti hanno assistito all'umore “triste”, che incombeva anche nel personale dipendete in servizio. Il DJ è stato comunque bravissimo e all'altezza della situazione, i carabinieri hanno fatto in modo di farsi vedere a tutte le ore indicando pure di parcheggiare le auto correttamente a chi era in divieto di sosta, in poche parole una serata perfetta, che ha ospitato anche turisti i quali soggiornano negli alberghi di Pieve e dintorni. La cosa comunque che fa più scalpore è il fatto di dover spegnere totalmente la musica, che non creerebbe alcun disturbo se fosse solamente di sottofondo, né all'interno né tanto meno all'esterno del locale.

Questa sera comunque ci sarà musica DJ così come domani musica live e Lunedì e Martedì nuovamente musica DJ per festeggiare sia S. Valentino sia carnevale. Queste sono parentesi di vita che spero facciano riflettere tutti nel bene per fare meglio e nel male per non sbagliare più. I nostri programmi musicali inizieranno d'ora in avanti alle 21:30 e dopo la mezzanotte avrete modo di consumare a vostro piacimento anche Snack e specialità proposte dalla nostra cucina, che, aperta tutto il giorno, sarà la nuova scommessa del Tiziano. Si fa già tanto: dal menù del mezzogiorno alle insalate, piadine ecc, le quali colmeranno il vostro appetito. Per le feste purtroppo c'è una pausa, meglio dire un'arresto.

Il paese comunque è un bel paese che va assolutamente ammirato e rispettato, non trattato come una sorta di feccia o circo equestre. Noi in più di un occasione abbiamo dovuto ripulirlo da ogni sorta di sudiciume (vorrei vedere al contrario cosa fareste voi corresponsabili di tutto ciò se a casa vostra o nel vostro giardino vi sareste comportati ugualmente). Da questo punto di vista ammiro la presenza delle forze dell'ordine che già da tempo, oltre la videosorveglianza, vengono richieste da tanti cittadini. È da poco che ho in affidamento la carica di presidente del C.O.E. (comitato operatori economici di Pieve) e molto spesso ho visto atti non belli verso le iniziative da noi elaborate per il bene pubblico, perciò a gran voce chiedo di non sprecare tante energie in negativo ma di trasformarle in positivo. Anche in questa direzione ci sarebbe bisogno di forze giovani e nuove idee, che potrebbero valorizzare al meglio il territorio e di conseguenza tutti noi.
Ciao

http://www.grancaffetiziano.it/foto/tiziano_dentro2.jpg

Radio Club 103
14-02-2010, 01:12 AM
Non sarà che il Cadore si sta abituando al suono ...del silenzio ?

ecko
14-02-2010, 12:14 PM
Ecco un nuovo comunicato (il 3°) di Stefano Pompanin, gestore del Caffè Tiziano:


Operazione “Lu Anu e Punto”
Parte III

Grazie per ieri sera! E' stata una gioia vedere cosi tanta gente con il centro vivo e i locali pieni. È stato comunque motivo di discussione le notizie uscite ieri sui quotidiani locali i quali hanno reso pubblico e noto il problema di Pieve. Certo non è stato il party di carnevale che si auspicava avere e comunque bisognerà fare in modo che in determinate date e anche magari solo il Sabato ci diano la possibilità di protrarre la festa almeno fino all'una. Purtroppo dopo l'apertura del Tiziano 04/08/2007, periodo nel quale tutto andava a meraviglia, il locale era aperto pressoché 24 ore su 24. Poi ci hanno imposto, in un primo momento, le 4; poi le 4 con somministrazione fino alle 2; e poi subito dopo definitivamente solo le 2; adesso restrizione con la musica. Penso che in cosi poco tempo, nemmeno 3 anni, le variazione in corso sono state veramente troppe. Comunque ci siamo sempre dati da fare per trovare un alternativa per sbarcare l'unario, che nell'arco della giornata, credetemi, è dura altrimenti.

C'è da dire pure che a Pieve non ci si viene e non ci si passa per forza, c'è la tangenziale e degli incroci assai equivoci (vd. quello di Calalzo). Allora diciamo che Pieve è bella, rinomata, culturale, piena di musei... però cosa fare tu tutto ciò se la gente non viene?? Quest'estate, oltre ad avere il locale chiuso, il R ha anche spento le luci. Allora ci si chiede: cosa c'è sotto? Come potrà essere il futuro? Il Tiziano, per quanto gli riguarda, ha indotto a suo malgrado una campagna pubblicitaria di non poco conto. Faccio un esempio: anni fa, quando il Tiziano prima di chiudere era aperto, i locali attorno incassavano un buon 30% in più, che dopo con il Tiziano chiuso.

Allora dico: su questa drastica restrizione c'è o ci sarà un tavolo di discussione, dove si potrà trovare una soluzione dettata anche dal buon senso? Le cose pesanti che succedono, guarda a caso, sempre in periodi, come ad esempio Pasqua lo scorso anno o ad Agosto, che sottolineavano come il Roccolo fosse un sentieri pieno di “M” o che il centro storico era una piccola discarica, dimostrano che come mai non a caso ci sottolineano negativamente nei periodi di maggior flusso turistico. Per fortuna dietro c'è tanta gente, le cose le fa come si deve e non può e non deve entrare in questo slogan di negatività. A Cortina l'anno scorso il sig. Stefano Zardini, fotografo di nota internazionale, ha indetto un concorso che si intitolava “fotografiamo le nostre bruttezze”, sarà il caso che al contrario noi qui e in tutto il Cadore si possa indire un concorso intitolato “fotografiamo le nostre bellezze”, che magari le cose positive le pubblichiamo e quelle negative le metteremo sul tavolo delle nostre amministrazioni.

Penso che bisognerà reagire con idee che dopo passino ai fatti, tutti uniti e con dei progetti che possano essere tangibili con i giorni in cui viviamo in modo da poter capire se ci sarà mai un futuro e, se ci sarà, cosa bisognerà fare. Perché tornando alla normativa dell'inquinamento acustico che vige ormai da tempo, nessuno, chissà come mai, ha detto mai qualcosa. Il problema per quel che ci risulta si sta estendendo anche negli altri comuni (non tutti).

Da marzo al Tiziano un Giovedì si e uno no, fermo restando i risultati che potremo ottenere, vorremo aprire un tavolo di discussione pubblica a riguardo, dove ci auguriamo che giovani e meno giovani, così come giornalisti e come già in accordo “Dolomiti Channel” parteciperanno. Vogliamo vedere se, come gli occhiali, potremo portare delle cose di ufficio comune, che a lungo andare, possano portare benessere e lavoro a tutta la popolazione.

Cambiando discorso vorrei fare un “no comment” sui decibel che provocherebbero danni al palazzo della magnifica, il quale ha passato tutte le guerre, e chissà altro cosa da 500 anni a sta parte, e che la notte è fatta per dormire quando invece c'è un mondo di gente che di notte anche lavora. Mi chiedo se il capodanno appena passato era il 1010 o il 2010!!!
Per oggi è tutto a Mercoledì, giorno delle ceneri.
Ciao

http://photos-h.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc3/hs131.snc3/17848_1182809582487_1595663367_30408057_1357486_n. jpg

Enrico Tabacchi
16-02-2010, 07:17 PM
Da marzo al Tiziano un Giovedì si e uno no, fermo restando i risultati che potremo ottenere, vorremo aprire un tavolo di discussione pubblica a riguardo, dove ci auguriamo che giovani e meno giovani, così come giornalisti e come già in accordo “Dolomiti Channel” parteciperanno. Vogliamo vedere se, come gli occhiali, potremo portare delle cose di ufficio comune, che a lungo andare, possano portare benessere e lavoro a tutta la popolazione.

Cambiando discorso vorrei fare un “no comment” sui decibel che provocherebbero danni al palazzo della magnifica, il quale ha passato tutte le guerre, e chissà altro cosa da 500 anni a sta parte, e che la notte è fatta per dormire quando invece c'è un mondo di gente che di notte anche lavora. Mi chiedo se il capodanno appena passato era il 1010 o il 2010!!!
Per oggi è tutto a Mercoledì, giorno delle ceneri.
Ciao

Cercherò di esserci quei giovedì... sarebbe bello riuscire a smuovere un pò le cose...

la cosa dei decibel che rovinano il palazzo è ridicola, e non credo che adesso un sindaco debba decidere quando la gente deve dormire o meno...

mah..

ecko
16-02-2010, 07:43 PM
Diversi anni fa (2001-2003) alcuni miei articoli e lettere avevano fatto iniziare un acceso dibattito a livello locale sulla monotona vita cadorina, sulle poche proposte per chi vive in queste zone e in generale sul "disagio giovanile" (termine che non ho mai accettato, visto che secondo me il disagio era ed è generale, e non giovanile).

Comunque... tra le tante risposte/giustificazioni/promesse di assessori, sindaci e consiglieri comunali, ricordo che ce n'era una di Antonia Ciotti (ai tempi assessore ai servizi sociali del Comune, attualmente sindaco di Pieve) nella quale, ironia della sorte, mi dava anche ragione!

E allora, visto che io non butto niente (o meglio, salvo tutto) :yes:... sono andato a "ripescarmi" quell'articolo, pubblicato nel febbraio del 2003 su Il Gazzettino di Belluno.

Eccolo qui...

http://www.nuovocadore.it/foto/articolo_ciotti_2003.jpg

Ora sinceramente, (passatemi il termine) mi sento leggermente PRESO PER IL CULO! :a095:

So bene che in Italia la burocrazia è incasinatissima, e che spesso i sindaci hanno le mani legate (e bla bla bla)... ma non posso credere che, la stessa persona che sosteneva certe cose, oggi imponga un'ordinanza che blocca musica e feste a mezzanotte! E comunque, in ogni caso, non che lo faccia in questo modo... mandando i carabinieri nei locali e fregandosene di trovare alternative valide al problema.

Proprio ora, che il Centro Cadore era un po' più "vivo" del solito... :icon_rambo:

Luis
16-02-2010, 10:00 PM
pensa te
hanno portato via le fabbriche
hanno rovinato il turismo
e poi in una provincia che ha il piu tasso di suicidi giovanili in europa ( 6 volte la media europea).... hanno il coraggio di togliere L'UNICO posto dove c'e musica e si puo ballare... unico ritrovo dei giovani cadorini..
c'e un limite a tutto...
ma quella generazione che doveva indirizzarci nella vita e nella società
che futuro ci ha creato????
io sono sicuro che la nostra generazione sarebbe riuscita a salvare questo cadore... ma non ce lo lasciano fare

Gianluca
17-02-2010, 12:25 PM
Perchè nei locali di Pieve non c'è una richiesta di rettifica per questa ordinanza che tutti possano firmare?

ecko
17-02-2010, 02:58 PM
Ciao Gianluca, benvenuto innanzi tutto su NuovoCadore.it
Proprio ieri è iniziata una raccolta firme per chiedere intanto una deroga fino all'1 di notte e solo per alcuni sabati o i periodi di feste. Sono in arrivo altre iniziative a riguardo.

Riceviamo e pubblichiamo il 4° comunicato di Stefano Pompanin, gestore del Gran Caffè Tiziano:


Operazione “Lu Anu e Punto”
Parte IV

Come promesso eccoci qua per le Ceneri e non solo un modo di dire, purtroppo il pesante colpo si è sentito, e come si è sentito, sia per i party rinviati che per le persone che a priori hanno preso subito le distanze programmando altri itinerari, che come ben sapete ce ne sono tanti. Discussioni sui fatti si susseguono ora per ora, è giusto parlarne per vedere che questa storia vada fino in fondo. Proprio ieri sera ci hanno chiesto di festeggiare un compleanno sabato sera circa 40 invitati, ma solo se la musica è garantita fino alle 2:00, la mia risposta purtroppo è stata “fatevi firmare un nullaosta dal sindaco”. Purtroppo penso che si dovranno fare delle scelte drastiche, tutti dicono di non mollare, però noi siamo stati mollati, feriti e presi in giro senza preavviso e senza nemmeno pensare che era carnevale. Bisogna riflettere per esempio: anche i due DJ in programma per Venerdì e Sabato avevano prenotato assieme alle loro ragazze e una quindicina di amici un soggiorno di due giorni in una struttura alberghiera del centro di Pieve...purtroppo hanno disdetto tutto.

Il turismo è complesso da intraprendere, va pianificato e al suo tempo tutelato, triste è che le realtà le quali affrontano questo tema sono sterili di idee e di operabilità, forse perché non hanno un supporto concreto in cui credere. Abbiamo giá detto che il volume andava abbassato, non spento, purtroppo il danno è talmente grave che avrà un lungo strascico, esempio: se vai in un posto una volta ogni tanto e ti trovi bene, torni, ma se un giorno vai e non riscontri quello che sei abituato ad avere, non ci ritorni più, sopratutto se in quel posto non hai alternative diverse. In solidarietà con i commercianti ci sarà un atto di protesta e che ben ci voglia vediamo chi si schiera a favore. Nelle poche opinioni colte Lunedì da Antenna 3 NordEst i cittadini hanno espresso la loro contrarietà alla dura presa di posizione del sindaco e sono a favore nel lasciar andare le cose come fino a 10 giorni fa, per lo meno nel fine settimana. Come sempre io devo metterci la faccia e dare spiegazioni a tutti vorrei vedere al contrario chi ci ha puntato il dito addosso se è pronto a un dialogo o se è contento così. È chiaro comunque che qualcuno perderà il suo posto di lavoro e si aggiungerà ai tanti che purtroppo hanno tempo di dormire anche di giorno (indisturbati).

Il Gran Caffè Tiziano si fa pure solidale e portavoce di chi, come noi, sta subendo questa sorta di incubo. Vi anticipo l'idea che stiamo promuovendo per sabato assieme a Radio Club 103 intitolata “divertiti il silenzio” dalle 24 alle 2 potrete collegarvi con il vostro telefonino, iPod o radiolina, pregandovi l'uso esclusivo di cuffiette evitando l'inquinamento acustico, nel corso del programma ci sarà anche possibilità di dedica in diretta, in modo da dar voce e solidarietà a quanto ci è piombato addosso, verrà comunque montato al più presto uno strumento chiamato Limitatore di Musica o Decibel, in modo che correttamente chiederemo la diffusione regolare della musica. E qui mi chiedo se questi accorgimenti ci fossero stati suggeriti prima e che nei tempi e nei modi necessari fossero stati messi in pratica si sarebbe passati alla legalità in una maniera meno drastica, sicuramente indolore e senza creare scalpore inutile.

Ringrazio e cerco di rispondere alla vostre dichiarazioni fatte su Facebook, elogiando tale strumento il quale può in tempo reale ed efficace farci da portavoce. Dunque disapprovo fortemente chi dice di fare casino, parla di droga e atti sovversivi, non è cosi che la società è basata e di certo provocherebbe ulteriori danni a noi tutti e a chi da noi viene per il puro e sano divertimento. Abbiamo già sottolineato che le forze dell'ordine in questa direzione devono un atteggiamento duro e correttivo. Non raffronto Pieve con città o cittadine dove l'economia la possono solo correggere e non costruire come noi. Infine ho un grosso rammarico per i giovani e giovanissimi i quali pian piano stavano trovando un centro a loro amico, il quale centro con un paio di accorgimenti in più gli avrebbe dato anche nei prossimi anni un punto d'incontro, svago e magari anche di lavoro. È chiaro comunque che tutto ciò sta facendo scalpore e che anche i media hanno dimostrato il loro interesse, evidentemente hanno capito che bisogna fare qualcosa.
A proposito domani, Mercoledì delle Ceneri siamo chiusi per riposo settimanale e prevedo per Marzo, a mio malgrado, una drastica riduzione dell'orario d'apertura. Ad esempio che ne dite dalle 10 alle 20, con Lunedì giorno di chiusura?

GURU
17-02-2010, 03:05 PM
Una frase che ha cambiato il mio punto di vista:
SE SEI IN UN PAESE LIBERO HAI ALMENO UN'ALTERNATIVA,
SE HAI SOLO UNA SCELTA SEI IN DITTATURA.

antonio81
19-02-2010, 05:29 PM
buongiorno a tutti voi :-)

Enrico Tabacchi
19-02-2010, 08:58 PM
Segnalo a tutti gli interessati il gruppo su facebook dedicato a questo argomento:
http://www.facebook.com/group.php?gid=312451151956

Iscrivetevi in tanti e pubblicizzatelo il più possibile, è per una buona causa!

Antares
23-02-2010, 04:04 AM
Ragazzi ma nn c'è la possibilità di pubblicare un articolo su qualche giornale nel quale noi giovani Cadorini esponiamo il problema e il nostro punto di vista? Spiegando alla gente quello che stà accadendo e quello che già ci è stato fatto? Io penso che la gente del posto sarebbe d'accordo con noi se fossero informati...chiedo questo perchè mi sono accorto che sull'argomento vige un'ignoranza quasi del tutto totale al di fuori della fascia direttamente interessata, ovvero noi giovani..

ecko
20-03-2010, 06:00 PM
Da Il Gazzettino di Belluno di oggi (20 marzo 2010)



«Locali e decibel, protestate con Venezia»
Sui divieti il sindaco rimanda alla Regione. E per le deroghe servono interventi
La musica nel cuore di Pieve si spegne a mezzanotte e per questo continuano le accese lamentele di chi vorrebbe protrarre i balli fino a notte fonda. Il sindaco Maria Antonia Ciotti aveva già risposto a coloro che reclamavano per lo stop in un orario in cui, a dire di questi ultimi, la serata stava appena cominciando, ricordando loro che in merito vige una chiara legge. Questa legge infatti, inerente l’inquinamento acustico proveniente da esercizi pubblici, con relativi schiamazzi notturni degli avventori, prevede che alle 24 la musica di tutti questi locali, adiacenti abitazioni, venga spenta.
Anche dopo aver fornito una valida spiegazione al riguardo, i dissidi non si sono placati e dopo ulteriori attacchi sulla pagina personale di Facebook del sindaco, sono giunti allo stesso primo cittadino, una serie di firme da parte dei giovani contrariati dalla decisione di fermare la musica a mezzanotte ed anche da parte di alcuni genitori, che lamentano il fatto che i propri figli siano costretti a spostarsi altrove per cercare divertimento.
Il sindaco Ciotti ci tiene pertanto ad informare che «le deroghe possono essere date solo in presenza di apposita perizia che attesti l’insonorizzazione dei locali. È per questo che il 3 marzo la giunta comunale aveva ricevuto il proprietario del Gran Caffè Tiziano, principale punto di ritrovo per i giovani cadorini, il quale per poter prolungare l’orario di diffusione della musica, si sarebbe impegnato ad installare appositi limitatori di volume e darne successiva comunicazione. Ma ad oggi nessun avviso in merito».
Il sindaco invierà pertanto le firme al Governatore Galan e al consiglio regionale del Veneto, che ha approvato la legge che obbliga i sindaci di applicarla ed in attesa di riscontro farà circolare volantini informativi su quanto appena detto.


http://sfoglia.gazzettino.it/ParteMobileSfogliatore/file_importati/20100320/foto/1499.jpg
Antonia Ciotti, sindaco di Pieve

ecko
24-03-2010, 01:48 PM
Ci è stato comunicato che ricomincerà la musica al Gran Caffè Tiziano dopo la mezzanotte. Il locale, come da legge, ha presentato in comune tutta la documentazione relativa l'installazione degli appositi limitatori di volume. Il comune ha quindi autorizzato la musica oltre la mezzanotte.

Grande festa quindi questo sabato... SPRING BREAK TIME, con Dj Live Set di Dj Cyccyoo e del sottoscritto ;)

http://photos-c.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash1/hs498.ash1/27190_345613178845_765973845_3553225_4169777_n.jpg

ecko
19-04-2010, 12:10 PM
Confermiamo che il Gran Caffè Tiziano ha ripreso con le serate di musica fino alle 2 di notte (musica ridotta e controllata dagli appositi limitatori di volume).

Franco
30-06-2010, 03:35 PM
E' una realtà comune anche ai grandi centri urbani.... i locali in pieno cemtro storico, a prescindere dalla città e luogo, causano assembramento di persone definite "chiassose", che sporcano e che fan casino fino a tarde ore.... lamentele spesso giustificate ma altrettanto spesso anche fuori luogo che causano provvedimenti di questo tipo che alla fine penalizzano i gestori e gli avventori a discapito anche della vita sociale del loco. Io son padovano e da anno oramai vi è il coprifuoco nel centro storico e molti locali non possono più tenere aperto o servire alcoolici in determinate ore e condizioni.

Ludovica
11-01-2011, 01:35 PM
Purtroppo questa cosa di chiudere a mezzanotte l'hanno fatta anche in centro a padova! risultato? centro DESERTO a parte un sacco di spacciatori, e giovani costretti a guidare fino a chissàdove per trovare un locale aperto, con grande aumento di incidenti. Non potrebbero imparare dalle esperienze negative degli altri posti?
Credo che il caffè Tiziano sia uno di quelli che ha dato di più alla valle in termini di attrattive, davvero vogliono ridimensionarlo così per non avere musica fino a tardi 2 giorni a settimana?
Ad ogni modo mi ricordo che a Roma c'erano le discoteche anche in pieno centro, ma avevano dovuto insonorizzare tutto, con una spesa non indifferente... potrebbe finanziarla il comune! :yes:

Stone Nihilist
11-01-2011, 07:03 PM
Con i prezzi che fanno al Tiziano, non penso abbiano bisogno dell'intervento del comune.

Il Grillo Parla
22-02-2011, 10:35 AM
A proposito del Tiziano vorrei portarvi la mia testimonianza: in una grande città del nord dove esisteva un buio e sonnacchioso centro storico frequentato da tossici che trovavano riparo da sgurdi indiscreti, le persone per animarlo s'inventarono la movida.La movida richama giovani è allegria è vita notturna.Orbene gli abitanti infastiditi dal frastuono hanno richiesto a gran voce che fosse abolita la movida dichiarando di preferire i tossici in quanto più silenziosi.Con queste persone cosa può sperare la gioventù..............Ripristiniamo la tombola ?