PDA

Visualizza Versione Completa : Giovani veneti. 3% 11enni beve; 14% 15enni usa cannabis



smara
07-10-2011, 05:03 AM
Secondo voi i giovani cadorini sono sopra o sotto queste medie?

""
Il 3% degli undicenni veneti si avvicina una volta settimana all'alcol, addirittura il 30% a 15 anni. E' quanto emerge dal rapporto 'I giovani in Veneto', illustrato oggi nella sede dell'Ulss 20 a Verona e basato sui dati 2010 della ricerca 'Health Behaviour in School-aged Children' (HBSC) dell'Organizzazione Mondiale della Sanita'.
L'uso di droghe viene indagato solo nei quindicenni: il 14% del campione regionale ha ammesso di aver fatto uso di cannabis nel corso della vita, il 3% di avere provato cocaina, Lsd o altri stupefacenti. I 13enni sono quelli che passano piu' tempo davanti alla tivu', pero' risultano anche essere, tra i giovani, quelli che praticano attivita' fisica in misura maggiore.
Crescendo poi si predilige il computer e un 15enne veneto su quattro passa almeno tre ore al giorno su internet.
Infine le abitudini alimentari: crescendo con l'eta' diminuisce l'abitudine a fare colazione quotidianamente, mentre aumenta la tendenza al consumo di dolci. Frutta e verdura rientrano nella dieta quotidiana, ma un terzo dei ragazzi veneti almeno una volta alla settimana frequenta i fast-food.
'Diamo seguito a una direttiva dell'Oms. Abbiamo svolto tre studi e verifiche in questo senso e portiamo avanti la nostra programmazione nel campo della prevenzione': cosi' l'assessore alla sanita' del Veneto, Luca Coletto, commenta i risultati del rapporto. 'La Regione Veneto - ricorda - e' stata capofila per tutto il Nord, facendo fronte unico'.
'I dati che emergono da questo studio - spiegato l'assessore - hanno monitorato gli stili di vita dei giovani. Considerato lo 'status quo', la nostra attenzione deve essere mirata soprattutto a prevenire ulteriormente sia per quanto riguarda le droghe, sia le abitudini dei ragazzi, per agevolare e migliorare i loro comportamenti quotidiani'. 'Cosi' quando i giovani di oggi avranno un'eta' adulta - conclude - potremo limitare quelle che sono le cronicita''.
""

http://salute.aduc.it/notizia/giovani+veneti+11enni+beve+14+15enni+usa+cannabis_ 124064.php

bosk
07-10-2011, 01:21 PM
Sinceramente a livello di percentuale non saprei, quello che posso dirti è che molti 14enni vengono dove lavoro e cercano di comprare birre e alcolici, dal vino ai super alcolici, poi passo io o qualche mio collega, li si chiede la carta di identità e scopri che hanno dai 13 ai 15 anni e quindi non li si da nulla..... Resto nell'idea che la percentuale dei ragazzi rispetto la media del veneto, sia molto maggiore, è una mia opinione, ma come ho detto prima non saprei...... il punto è per quale motivo si danno ad alcool o droghe, per come la vedo io ogni mondo è paese, quando io avevo 13-14 anni avevamo provato, ovviamente di nascosto a fumare le sigarette e già ci sembrava di fare una cosa estrema, oggi rispetto i miei tempi, la cannabis o altri tipi di droghe costano praticamente nulla e la maggiorparte dei ragazzi hanno i soldi per poterla acquistare. Sinceramente non credo che io ragazzo con i miei amici se pur avessimo avuto la disponibilità di poterla acquistare saremo arrivati a tanto, era molto più "tabù" eri considerato il "tossico" e già questo termine faceva paura. Oggi, come all'epoca mia o sei del gruppo o ne se fuori, probabilmente questa cosa fa paura al ragazzo e propende per il farne parte, il problema qua in Cadore rispetto ad esempio alle mie parti, che se decidi di essere fuori poi fai fatica ad intrare in un nuovo gruppo, magari di bravi ragazzi, da me era più facile, e comunque erano altri tempi. Poi c'è il discorso alcool, ma vi faccio io una domanda.... Il ragazzo 14enne che oggi resta al bar fino alle undici di sera e non ha altre prospettive che vedere altri ragazzi anche se più grandi di lui o comunque gente adulta e in alcuni casi pure suo babbo che se ne stanno per 3 ore appoggiati al bancone del bar a fare 6-7 giri di birra, che idee o prospettive si può porre se non quella che bere è parte fondamentale della vità????

Uwe
05-12-2011, 02:10 PM
Sono perfettamente d'accordo con te Bosk, non è facile "evadere" quando si è isolati in certe piccole realtà montane (per quanto meravigliose da tanti punti di vista).

C'e da dire che l'alcool è sempre più tollerato del resto! Soprattutto nelle nostra regione.

deryls82
10-12-2011, 08:14 AM
Non è solo nella nostra regione, ovunque vai pub, discoteche in altre regioni vedo molti giovani ciukkettoni che addirittura si portano il bere da casa e se lo nascondono sotto i divanetti, comunque sono del parere che proibire non è una soluzione perchè il proibito è piu ricercato.

bosk
10-12-2011, 02:09 PM
Non è solo nella nostra regione, ovunque vai pub, discoteche in altre regioni vedo molti giovani ciukkettoni che addirittura si portano il bere da casa e se lo nascondono sotto i divanetti, comunque sono del parere che proibire non è una soluzione perchè il proibito è piu ricercato.

Nessuno ha mai detto di proibire, come dici tu gente che bene ne trovi ovunque, qualcuno cerca di dare la colpa alle discoteche, ai pub o comunque ai locali, fino a che la colpa la si da al contorno e non a chi abusa non si risolverà mai nulla, un esempio, il figlio torna a casa il sabato notte ubriaco fradicio e il babbo ti risponde.... ii ce vosto è sabo....complimenti, vorrei vedere se suo figlio in macchina ammazza qualcuno o viene ucciso da un ubriaco se risponderebbe cosi....

deryls82
15-12-2011, 11:46 PM
Non ci sono colpe o cause, se alla gente piace bere non ne possono nulla, cirrosi incidenti e vittime ce ne saranno sempre ed anche senza bere alcolici o assumere droghe, il buon senso di non mettersi al volante viene da noi stessi quindi o c'è o non c'è..... non servono ne campagne ne informazioni se uno ci vuole cascare lo fa di suo il problema è che piace cascarci.
Cpmunque gli alcolici ai minori sono gia proibiti ma purtroppo è ancora lo sballo piu economico in circolazione.
Tu la butti sul tragico ma negli ultimi tempi tra controlli con etilometro reati penali e patente a punti gli incidenti sono calati di gran numero, ormai le ciukke piu grandi se le fanno nel bar a 2 passi da casa oppure si trovano un luoghi "stanze" e si fanno le feste li.

bosk
16-12-2011, 12:01 AM
Non ci sono colpe o cause, se alla gente piace bere non ne possono nulla, cirrosi incidenti e vittime ce ne saranno sempre ed anche senza bere alcolici o assumere droghe, il buon senso di non mettersi al volante viene da noi stessi quindi o c'è o non c'è..... non servono ne campagne ne informazioni se uno ci vuole cascare lo fa di suo il problema è che piace cascarci.
Cpmunque gli alcolici ai minori sono gia proibiti ma purtroppo è ancora lo sballo piu economico in circolazione.
Tu la butti sul tragico ma negli ultimi tempi tra controlli con etilometro reati penali e patente a punti gli incidenti sono calati di gran numero, ormai le ciukke piu grandi se le fanno nel bar a 2 passi da casa oppure si trovano un luoghi "stanze" e si fanno le feste li.

Non la butto sul tragico, è una realtà quotidiana, la differenza tra qua (il Cadore) rispetto le mie parti (la romagna) è che il più delle volte distruggi la macchina, giù da me fai una strage per il semplice fatto di numeri di veicoli sulla strada, se vieni giù da misurina il 99% delle volte vai contro un muro, se lo fai sulla Cervese o la Ravegnana il 99% delle volte ci scappa il morto.
Come dici tu non servono campagne ma neppure genitori imbecilli che ridono sulla "balla" del figlio 18enne.

deryls82
17-12-2011, 10:31 PM
A mio parere noi veneti siamo comunque nella norma rispetto ad altre regioni ne + ne - il problema piu grande è che se andiamo avanti così, parlando in termini economici e di lavoro i ragazzini non avendo soldi cercheranno alternative piu nocive e pericolose per sballarsi poi vedrai che i genitori non rideranno più.

bosk
18-12-2011, 12:53 AM
A mio parere noi veneti siamo comunque nella norma rispetto ad altre regioni ne + ne - il problema piu grande è che se andiamo avanti così, parlando in termini economici e di lavoro i ragazzini non avendo soldi cercheranno alternative piu nocive e pericolose per sballarsi poi vedrai che i genitori non rideranno più.

Più o meno delle altre regioni, non lo so, ciò non significa che se anche si è nella media nazionale, non si debba fare finta che il problema non esista. Non serve la carenza di lavoro, già molti ragazzini si procurano di tutto a partire dai compagni di classe o in qualsiasi locale, il vero problema è se si fermeranno a qualche canna o se andranno oltre, ma il problema più grande è che se anche vai da un genitore a dirgli che suo figlio si fa le canne o beve fino al non stare più in piedi, ti denuncia per calunnia perchè suo figlio non è come gli altri.

Stone Nihilist
02-02-2012, 07:28 PM
Personalmente non ci vedo tutto questo gran male nel bere finchè non ci si avvicina all'alcolismo vero e proprio. Ormai la gente ha imparato che se guidi, non ti bevi neanche una birra, quindi anche gli incidenti dovuti all'alcol sono abbastanza rari. Ovviamente un minorenne che si sbronza ogni sera con gli amici può preoccupare da un punto di vista salutistico, ma morte precoce per cirrosi a parte, se uno si diverte così e non crea danni a terzi, faccia pure.

bosk
02-02-2012, 07:45 PM
Personalmente non ci vedo tutto questo gran male nel bere finchè non ci si avvicina all'alcolismo vero e proprio. Ormai la gente ha imparato che se guidi, non ti bevi neanche una birra, quindi anche gli incidenti dovuti all'alcol sono abbastanza rari. Ovviamente un minorenne che si sbronza ogni sera con gli amici può preoccupare da un punto di vista salutistico, ma morte precoce per cirrosi a parte, se uno si diverte così e non crea danni a terzi, faccia pure.

Condivido con te ma riguardo chi si mette alla guida non ne sarei cosi sicuro.... proprio l'altra sera hanno fatto vedere un filmato alle iene dove se ne sono viste di tutte.

Stone Nihilist
02-02-2012, 07:50 PM
Non so dove stavano le iene, io parlo di qui, centro cadore, delle persone che conosco e frequento.

simona
03-02-2012, 05:24 PM
Personalmente non ci vedo tutto questo gran male nel bere finchè non ci si avvicina all'alcolismo vero e proprio. Ormai la gente ha imparato che se guidi, non ti bevi neanche una birra, quindi anche gli incidenti dovuti all'alcol sono abbastanza rari. Ovviamente un minorenne che si sbronza ogni sera con gli amici può preoccupare da un punto di vista salutistico, ma morte precoce per cirrosi a parte, se uno si diverte così e non crea danni a terzi, faccia pure.


Ho un figlio maschio ancora molto piccolo e un'altro (sempre maschio) in arrivo. Ti posso assicurare che se inizieranno mai a tornare a casa ubriachi i problemi a livello salutistico glieli farò venire io con 4 schiaffi e 4 calci nel didietro.
I danni li crea a se stesso se beve e di conseguenza a chi gli sta affianco.
Se un freno non viene dalla famiglia sti ragazzini poi come possiamo pretendere che diventino adulti responsabili?

Stone Nihilist
03-02-2012, 06:25 PM
Se parliamo di minori, che per comune giudizio non hanno appieno "responabilità" su ciò che fanno, allora sono anche d'accordo su vietare in blocco l'alcol e qualsiasi cosa si possa ritenere dannosa (neanche tanto per loro ma per chi, come dici, gli sta intorno) e sempre in argomento fosse per me innalzerei la maggiore età ai 20/21 anni, come per altro era fino a qualche decennio fa, poichè molti 18 sono ancora metalmente dei ragazzini. Per il resto poi sta ai genitori educarli come vogliono.
Io sono adulto, sono responsabile di me stesso e nessun altro, bevo senza disturbare nessuno e se mentre sono ubriaco mi vede un bambino e qualcuno dice che sto dando il cattivo esempio, francamente, non mi interessa niente.
Come dicevo, se il "problema" non sfiora l'alcolismo, in un adulto, non lo vedo un problema.

bosk
03-02-2012, 08:00 PM
e sempre in argomento fosse per me innalzerei la maggiore età ai 20/21 anni, come per altro era fino a qualche decennio fa, poichè molti 18 sono ancora metalmente dei ragazzini. Per il resto poi sta ai genitori educarli come vogliono.
.

Conosco 40enni che sono peggio di alcuni 18enni, puoi alzare l'età fino a 50 anni ma se uno viene educato male non cambia nulla, sopratutto quando per esempi ha genitori che un week-end si e l'altro anche se ne tornano a casa ubriachi, io non dico che sia sbagliato bere, dico solo che da queste parti più uno beve più è sboronone, ma la cosa più grave è che quando questi giovani rientrano a casa disfatti, i genitori cosa fanno??? se la ridono e rispondono, hi ce vosto una bala ogni tanto no fei mal.

simona
03-02-2012, 08:34 PM
Se parliamo di minori, che per comune giudizio non hanno appieno "responabilità" su ciò che fanno, allora sono anche d'accordo su vietare in blocco l'alcol e qualsiasi cosa si possa ritenere dannosa (neanche tanto per loro ma per chi, come dici, gli sta intorno) e sempre in argomento fosse per me innalzerei la maggiore età ai 20/21 anni, come per altro era fino a qualche decennio fa, poichè molti 18 sono ancora metalmente dei ragazzini. Per il resto poi sta ai genitori educarli come vogliono.
Io sono adulto, sono responsabile di me stesso e nessun altro, bevo senza disturbare nessuno e se mentre sono ubriaco mi vede un bambino e qualcuno dice che sto dando il cattivo esempio, francamente, non mi interessa niente.
Come dicevo, se il "problema" non sfiora l'alcolismo, in un adulto, non lo vedo un problema.



Su alcune cose posso anche essere d'accordo con te. Se fossi io a decidere di sicuro alzerei la maggiore età e di conseguenza la vendita degli alcolici ai 21 anni, come succede in diverse parti del mondo. Non risolverebbe il problema, ma di certo sarebbe un buon inizio. Per quanto riguarda il "buono e cattivo" esempio lungi da me pensare che uno sconosciuto al bar possa influire sull'educazione dei ragazzi. Deve assolutamente e unicamente venire dalle famiglie....certo, poi non ti posso nascondere che vedere un uomo, ragazzo o essere umano di qualsiasi età ubriaco che non si regge in piedi al bancone del bar poi può suscitare diverse reazioni che vanno al di la dell'esempio che si può dare....poi sul fatto che siano esclusivamente affari suoi non ci sono dubbi!!
E qui probabilmente ci allacciamo di nuovo al discorso dell'altro post sulle diverse mentalità....quello che qui è visto come un passatempo normale e quindi accettato silenziosamente dalle mogli e spesso anche giustificato, per la mia di mentalità è un inutile e assurdo spreco di tempo......

Stone Nihilist
03-02-2012, 08:48 PM
Continuo a non vedere cosa ci trovate di male nei casi in cui 1: non ci sono (ancora) problemi di salute; 2: l'ubriachezza non nuoce ad altre persone e proprietà.

bosk
03-02-2012, 09:05 PM
Continuo a non vedere cosa ci trovate di male nei casi in cui 1: non ci sono (ancora) problemi di salute; 2: l'ubriachezza non nuoce ad altre persone e proprietà.

Fino a che quello ubriaco non mi centra con la sua macchina sono d'accordo con te.

simona
03-02-2012, 10:31 PM
Fino a che quello ubriaco non mi centra con la sua macchina sono d'accordo con te.


Bosk, lui scrive "se non nuoce a persone o proprietà" quindi si da per scontato che non ti centri con la macchina.....
Non ci sarebbe nulla di male, se non che una persona ubriaca (pur saltuariamente) non è completamente lucida.....per cui non ho nessuna sicurezza che sia in grado di ragionare sul fatto che non deve usare la macchina o che se mi incrocia per strada non mi dia un pugno in faccia perchè magari l'ho guardato e pensa che io ce l'abbia con lui......
Per farmi capire potrei dire che sono contro tutto quello che toglie lucidità e quindi capacità di valutazione.
E purtroppo l'alcool dopo una certa quantità fa questi effetti... io sono una grandissima amante del buon vino, ma non riesco proprio a entrare nell'idea di berne più di due bicchieri.........

bosk
03-02-2012, 11:16 PM
Bosk, lui scrive "se non nuoce a persone o proprietà" quindi si da per scontato che non ti centri con la macchina.....
.........

Ha si... ho interpretato male....... però vale anche per il pugno in faccia, e se non è in grado di ragionare se prendere la macchina o no, se poi la prende può sempre centrarmi....:016:

Stone Nihilist
05-02-2012, 05:51 PM
Non ci sarebbe nulla di male, se non che una persona ubriaca (pur saltuariamente) non è completamente lucida.....per cui non ho nessuna sicurezza che sia in grado di ragionare sul fatto che non deve usare la macchina o che se mi incrocia per strada non mi dia un pugno in faccia perchè magari l'ho guardato e pensa che io ce l'abbia con lui.

Mi sembra esagerato...:icon_rolleyes:
In linea di massima però è vero, per cui se un ubriaco perde la ragione e comincia a far cazzate, va fermato, se picchia qualcuno senza motivo va portato in galera, se è marcio da non stare in piedi e si mette alla guida gli va requisita la patente a vita.
Ma fino a quel momento, se mai dovesse arrivare, sono totalmente contrario ad una qualsiasi azione preventiva del tipo vietare di ubriacarsi o essere costretti a farlo solo in casa propria.

blacksheep
08-02-2012, 08:02 PM
Quassù l'alcool è visto come l'ossigeno!!! : Drinks_wine:

heimat
03-05-2012, 04:52 PM
Notavo una cosa... Vi siete "buttati" tutti sull'argomento alcol tralasciando quello droga (sì lo so che anche l'alcool lo è, ma ci siamo capiti). Mi chiedevo come mai? Perchè si conosce di più il fenomeno o perchè si crede che l'altro (canne, piste ect) sia meno frequente? Mi interessa perchè da noi (pianura) i fenomeni sono entrambi ben presenti e radicati.... soluzioni? Non credo sia "populismo" dire che la strada maestra sia ancora una volta data dall'Educazione, appurato che i divieti e le proibizioni spesso sortiscono l'effetto opposto...

bosk
03-05-2012, 07:42 PM
Notavo una cosa... Vi siete "buttati" tutti sull'argomento alcol tralasciando quello droga (sì lo so che anche l'alcool lo è, ma ci siamo capiti). Mi chiedevo come mai? Perchè si conosce di più il fenomeno o perchè si crede che l'altro (canne, piste ect) sia meno frequente? Mi interessa perchè da noi (pianura) i fenomeni sono entrambi ben presenti e radicati.... soluzioni? Non credo sia "populismo" dire che la strada maestra sia ancora una volta data dall'Educazione, appurato che i divieti e le proibizioni spesso sortiscono l'effetto opposto...


Sul perchè non te lo so dire, forse l'alcol è più economico delle droghe, comunque anche qua c'è chi fa uso di canne ma semplicemente è più riservato e lo fa in casa di qualcuno o comunque in disparte senza fare rumore.