PDA

Visualizza Versione Completa : Val Visdende: il sito web



MartaDZ
24-09-2013, 01:22 PM
A cura di NuovoCadore.it è on line il primo sito web sul gioiello della Val Comelico: Val Visdende. Il sito, www.valvisdende.it (http://www.valvisdende.it), è corredato anche di una pagina facebook (https://www.facebook.com/valvisdende.it) tutta dedicata. Comunicato Stampa (http://www.nuovocadore.it/2013/09/24/www-valvisdende-it-il-primo-sito-web-sul-gioiello-della-val-comelico/)

ecko
25-09-2013, 10:35 AM
Viva la Val Visdende! Onorato e contento di aver contributo alla realizzazione di questo progetto.

ALAN
25-09-2013, 11:24 AM
Scusate...ma non andrebbe prima creata (o ricreata) la Valvisdente e poi creato il sito?
Mi sembra sempre in costante declino la valle!!! Strutture ricettive ormai non esistono piu'.....locali ke anno dopo anno chiudono!!!
L'inverno?.....l'ho vista menzionata nel sito!!! Ma la strada d'inverno è chiusa e mai messa in sicurezza....poi è tutto deserto lassu'.....chi ci arriva?

sanvito25
25-09-2013, 11:29 AM
http://www.ski4people.it/quesiti-ed-informazioni-sulle-localita-sciistiche/la-val-visdende-un-piccolo-gioiello-del-bellunese-2156.html#post83733

Spero di avere fatto cosa gradita

ALAN
25-09-2013, 11:35 AM
http://www.ski4people.it/quesiti-ed-informazioni-sulle-localita-sciistiche/la-val-visdende-un-piccolo-gioiello-del-bellunese-2156.html#post83733

Spero di avere fatto cosa gradita

Si.....grande regno anche per lo scialpinismo!!!! Ma x i temerari ke in autosufficenza si gestiscono la giornata!!!!
La famiglia ke vuole farsi un giretto con le ciaspe e mangiare un boccone in un rifugio o locanda non puo' farlo!!!!!

heimat
25-09-2013, 07:05 PM
provo a rispondere ad alan sulla strada....
mi risulta che da due anni (???forse) la strada del Cianà (accesso alla Valle), prima di competenza del comune di s.stefano è passata sotto "l'ala protettrice" della Regione Veneto (aiuto!!!). Devo dire che negli ultimi inverni sarà un caso, ma la strada è sempre stata pulita con sufficiente velocità e in modo decente; basta avere le gomme invernali e si sale e gira la piana tranquillamente con qualsiasi auto. Chiaro che se capita un'altro inverno stile 2008/09....non c'è trippa per gatti.
Il resto è tutto come dice Alan....ormai la valle d'estate assomiglia sempre più alla valle d'inverno....
Il sito male non fa... certo che è come cercare di svuotare una vasca da bagno con un cucchiaino da caffè.

ALAN
25-09-2013, 07:23 PM
.....mi metto nei panni di un turista ke clicca il pulsante della recettività.....pensa di trovare rifugi,b&b o altro.........e non trova nulla,anzi solo l'invito a chi ha un esercizio di collaborare con il sito!!!! Ma si puo'? Cosa pensa quel turista?
PS.....sono appena tornato da un lungo giro in bike e sono passato anche x la valvisdende....tutto chiuso!!!!!!

adf
25-09-2013, 07:58 PM
Alan... ma nel M5S siete tutti così propositivi? No perchè da te sento solo critiche a destra e a manca, ma secondo te cosa bisognerebbe fare per migliorare le cose? Un'analisi dei motivi che hanno creato questa situazione e qualche idea per uscirne? Perchè per criticare son tutti bravi, ma per fare...
Secondo me qualunque cosa viene fatta va bene, da cosa nasce cosa... comunque non dimentichiamoci la crisi economica, le troppe tasse e la burocrazia che di certo non aiuta a tenere aperta un'attività in un posto come la val Visdende... investire in qualcosa adesso non è detto che porti dei frutti immediatamente, ma in futuro...

ALAN
25-09-2013, 08:23 PM
La bacchetta magica non ce l'ha nessuno!!!! Pero' chi ha in mano la Valvisdende dovrebbe sedersi allo stesso tavolo,tracciare una linea comune e tenere aperto i vari esercizi....la gente poi viene!!!! Poi ste regole.....secondo me sono piu' un "freno" perchè esaltano le individualità proprie...ke una sinergia comune tra i territori!!!!
Poi adesso è assolutamente tardi.....la Valvisdende doveva esplodere quando era x giorni interi in mondovisione x via del Papa....(ke non è stata una fortuna da poco). Mi viene in mente le camminate con le ciaspe x i rifugi. Sabato e domeniche alcune rifugi erano pieni......ci vado anch'io spesso a mangiare quando in giro c'è pericolo valanghe! una risalita e pranzo con gli amici....se il rifugio era chiuso fosse non ci sarei andato!!!!
Se poi dopo il 15 agosto certi locali iniziano a chiudere.....poi sento ke alcuni gestori chiudono il lunedi (perchè è sacro) di luglio e agosto....dove andiamo cosi'!!!!!

adf
25-09-2013, 09:00 PM
Mah è la situazione generale italiana che non ti invoglia a fare... il pessimismo generale, i problemi sempre più grossi, i clienti sempre in calo, magari più esigenti e meno spendaccioni, i guadagni sempre più risicati... alla fine uno dice, ma chi me lo fa fare a tenere aperto? Un gestore (imprenditore) non lavora per divertimento, ma per fare soldi e concentra i sui sforzi nei momenti in cui riesce a guadagnare, se poi uno arriva il lunedi si porterà qualcosa da mangiare da casa.
Ma poi non capisco, ma uno va in un luogo bello come la Val Visdende solo per andare a mangiare e bere in rifugio? A me sinceramente non me ne può fregar di meno se i locali sono aperti e se in giro c'è una folla di gente, anzi...

ALAN
25-09-2013, 09:32 PM
La gente è disposta a spendere un po' se ha un servizio...al di là della crisi che indubbiamente c'è!!!!
L'esempio è la Val Fiscalina.....un buco freddo e umido!!!! Perchè d'inverno è sempre strapieno...e non trovi parcheggio?????
Rifugi aperti.....buon mangiare.....slitta trainata da cavalli.....pista di slittino....divertimenti anche x i bimbi!!!!!
Sfido chiunque ad andare se non ci fosse tutto questo!!!!! Solo gli scialpinisti ke hanno un giro specifico!!!!!
Bisogna creare servizi con posti di lavoro e con l'intento ke la gente spenda!!!!
Da altre parti succede....sempre in Italia e sempre con la crisi!!!!
E se devo dirla tutta è un peccato......perchè non viviamo in una fogna.....ma in un luogo tra i piu' belli al mondo!!!!!

heimat
26-09-2013, 11:20 AM
.....Ma poi non capisco, ma uno va in un luogo bello come la Val Visdende solo per andare a mangiare e bere in rifugio? A me sinceramente non me ne può fregar di meno se i locali sono aperti e se in giro c'è una folla di gente, anzi...

Ritorno a dire ciò che ampiamente ho già argomentato in varie discussioni....
Secondo me quella di @adf è una frase emblematica sulla "confusione" che regna sovrana...
Esistono tante forme di turismo: quello intensivo, quello elitario, quello specializzato (e qui dentro vi sono mille possibilità). Insomma in una parola, turismo=marketing e il marketing è una disciplina dell'economia....Roba che prima si studia insomma e poi si prova a mettere in pratica; certo non cosa che si inventa o si improvvisa!!
La Valvisdente poteva e potrà ancora essere tante cose. Per adesso è nulla ovvero continua la teoria tutta cadorina del "ci si inventa e si improvvisa"...continuando a battere la testa sul muro come i somari.... Le regole poverine si trovano a dover gestire cose più grandi di loro, non essendone in grado e arroccandosi dietro alle false verità della "conservazione alias resta tutto com'è". Anacronismo puro!! I tempi sono cambiati ed è la gente che si deve adattare, volenti o nolenti...I prossimi saranno anni di decisioni importanti e dolorose; chi le deve prendere, dovrà avere competenza e palle per assumersi grosse responsabilità....

adf
26-09-2013, 12:53 PM
La mia idea di turismo è pochi ma buoni... so che di questi tempi non ci si mangia con i pochi e sopravvive solo chi fa grandi numeri (e forse anche quelli stentano...).
A me piace visitare luoghi "vissuti" dai loro abitanti, non mi piacciono villaggi turistici e "luna park" con attrazioni per gente subintelligente... se costruissero in val Visdende un albergo 4 stelle con piscina, sauna e spa non ci metterei più piede, perchè sono cose adatte a gente che non gliene frega niente del luogo dove sono, salvo postare qualche foto su facebook per farlo vedere agli amici, tipo quelli che vanno al mare in sardegna e passano la vacanza a bordo piscina...
Ovviamente è solo quello che penso io... una pubblicità di Apple di qualche anno fa (quando i suoi prodotti non li voleva nessuno) diceva "Think different" poi si è visto che con il tempo la percezione delle cose cambia e ciò che faceva schifo poi diventa di moda, quindi cerchiamo di pensare differente e costruire qualcosa di alternativo, qualche volta basta un'idea azzeccata e il giusto marketing per cambiare le cose...

ALAN
26-09-2013, 01:49 PM
Adf.....sei esagerato!!!! Nessuno vuole un luna park in Valvisdende e nemmeno una spa!!!!!
Non serve altro cemento....concretizzare cio' ke esiste già!!!! E' pieno di case tipiche di ogni genere,alcune anche sempre vuote......non ci starebbe bene li' un albergo diffuso??????
Un parco x i ragazzi interamente in legno,magari con attività naturali-didattiche?
Trovare il giusto equilibrio per creare posti di lavoro e mantenere incontaminato il fascino del posto!!!!!!!
In tante altre realtà esiste!!!!!! http://www.albergodiffuso.com/

heimat
26-09-2013, 03:47 PM
Sì l'avevo capito dove si voleva arrivare. Al modello diverso, originale e snob del "un posto è bello solo se ci sto solo io e lo posso raccontare agli altri che quindi sbaveranno d'invidia perchè a loro non è concesso andarci". E' il trend degli ultimi anni in italia, di un certo tipo di persone mediamente acculturate, schierate politicamente che hanno la tendenza di considerare chi non la pensa come loro "subintelligenti". Quelli del "originale a tutti i costi" del "controtendenza senza se e senza ma" che filosofeggiano su tutto, anche sulle cose concrete come il lavoro e il turismo. L'intellighenzia del paese attuale (mi vien da ridere).
@adf:la tua idea di turismo (pochi ma buoni) è già in essere in Cadore. Meno di così.... Non viene più nessuno....Va bene così? Allora di cosa stiamo parlando? Continuamo così!
Non funziona? Allora adf, di cosa stai parlando tu?

P.S.: L'esempio Apple proprio non regge: sin dagli albori i loro prodotti facevano gola a tutti perchè superiori e per tecnologia e per design...il problema era che l'italiano standard non se lo poteva permettere. Adesso invece....

ecko
27-09-2013, 03:25 PM
Alan, ti rispondo per quanto ci compete: noi facciamo comunicazione, non altro. Questo è quello che possiamo fare per promuovere e valorizzare il territorio, sperando che poi ci seguino a ruota amministrazioni e gruppi locali, e che si prendano cura della gestione fisica di meraviglie come la Val Visdende.
Il fatto è che da qualche parte bisogna pur partire altrimenti nulla si muove.
Io la vedo così: promozione = turismo = risorse economiche = migliore gestione.
Certo, la mia è una visione ottimista, ma l'alternativa è aspettare che succeda qualche miracolo.

Ora la Val Visdende ha il proprio sito web, è un punto dal quale partire per spronare nuove iniziative.