PDA

Visualizza Versione Completa : Sviluppo turistico Val Comelico...Cadore o Alta Pusteria?



Adele
27-10-2014, 05:55 PM
Secondo voi la Val Comelico per raggiungere il tanto auspicato sviluppo turistico (che vorrà mai dire poi..) deve guardare più al miracolo altoatesino (ma davvero l'alto adige vuole spartire qualcosa con noi?) o alla collaborazione con il Cadore? e nell'immobilismo generale non stiamo forse perdendo entrambi i treni?
Vi allego questo video "Voglia di alto Adige (https://www.facebook.com/photo.php?v=665308536861394&set=vb.502727856452797&type=2&theater)" e attendo vostri punti di vista...

sanvito25
28-10-2014, 04:10 PM
Credo non ci sia alcuna alternativa. Il cadore e la provincia di Belluno sono fermi, anzi più che fermi tornano indietro. Le famose alternative per uno sfruttamento 'diverso' del territorio non ci sono mai state ed i tentativi fatti (vedi Val Visdende) mi sembra siano lì a testimoniare che sono in tanti a portare in alto i principi del turismo ecososteniible, ma poi, nei fatti, vanno in vacanza dove offrono servizi veri. Un po' come dire: tutti bravi a fare i fr... con il c.... degli altri. Crudo, ma reale.
Forse l'AA non vuole spartire nulla col Comelico, ma non vedo che benefici in questa operazione.
Se c'è chi investe (per proprio tornaconto) nel Comelico, qualche indotto ci sarà pure, no? Qualche vantaggio che Senfter non riuscirà a portarsi a casa ci sarà pure per Padola & co.

Adele
28-10-2014, 04:54 PM
E cosa ne pensa del nuovo Consorzio CadoreDolomiti? forse la svolta verrà proprio dall'unione delle forze interne più che dall'esterno.
Per la Val Visdende qualche passo si sta facendo per l'aspetto della comunicazione, almeno mi sermbra che quest'estate qualcosa di nuovo ci sia stato.

sanvito25
28-10-2014, 05:40 PM
Non conosco in dettaglio le vicende del Consorzio (sono fruitore del Cadore come turista, non ci vivo).
Se è un modo per superare gli orticelli privati (che sono il vero disvalore), ben venga.

Ma più che il contenitore, contano i contenuti, credo.