PDA

Visualizza Versione Completa : Fantasmweb: l'anonimato nei forum



mario.vecellio
23-10-2009, 12:03 PM
questa richiesta rivolta a tutti Ŕ volta a capire le motivazioni che spingono chi vuole esprimersi nel mondo della rete.
se le intenzioni, se la voglia di partecipare Ŕ onesta ed in buona fede, si si rispettano le opinioni altrui, perchŔ utilizzare pseudonomi di fantasia e non presentarsi a viso aperto?
l'anonimato non mi Ŕ mai piaciuto, rispetto chi ha il coraggio delle proprie idee e se ne assume la responsabilitÓ.
gradirei una risposta onesta e leale, possibilmente motivando l'utilizzo di nomi di fantasia.
a presto mario.vecellio

ecko
25-10-2009, 04:43 PM
Ciao Mario,
penso che l'abitudine di usare uno pseudonimo nel web, derivi dal fatto che siamo stati abituati ad essere cauti soprattutto in situazioni tipo chat o luoghi virtuali, e che quindi l'anonimato aumentasse questa sicurezza. Con l'avvento dei social network si Ŕ un po' persa questa abitudine e anche la maggiore confidenza con la rete, ha fatto si che gli utenti incominciassero ad utilizzare il proprio nome reale.
Personalmente non ci vedo nulla di male, per me il mio nickname Ŕ una sorta di soprannome che uso solo sul web e in certi contesti, e non ho mai fatto mistero sulla mia reale identitÓ. Ma anche se qualcuno volesse mantenere l'anonimato usando pseudonomi, per me non Ŕ un problema, in fondo ...anche questo, fa parte del "mondo internet".

da wikipedia

NICKNAME: nella cultura di Internet, un nickname o semplicemente nick Ŕ uno pseudonimo o "nome di battaglia", usato dagli utenti di Internet per identificarsi in un determinato contesto o in una determinata comunitÓ virtuale.

USERNAME o NOME UTENTE: l'uso di un nome utente permette spesso anche di mantenere l'anonimato non rivelando il proprio nome reale: il nome utente prende in questo caso la funzione di pseudonimo.

mark
09-01-2010, 01:54 PM
C'Ŕ il diffuso luogo comune che anonimato corrisponda a illegalitÓ. Questa Ŕ un'affermazione decisamente ingiustificata ed infondata, dato che, di fronte all'azione illegale, non esiste nessun tipo di anonimato su Internet. Un magistrato pu˛ ordinare al vostro ISP di consegnare i log delle vostre connessioni se siete sospettati di un qualche reato e per l'ISP dovete passare per forza. Non si Ŕ MAI anonimi di fronte alla legge.

Si Ŕ invece anonimi di fronte coloro che vogliono farsi gli affari vostri in casa vostra. Ci sono un sacco di azione legali ma non socialmente accettate, sopratutto in paesi piccoli come quelli del Cadore. Per tutte queste azioni *legittime* l'anonimato offerto da Internet Ŕ una gran cosa, perchŔ Ŕ anonimato verso l'utente curioso ed impiccione, che non ha gli strumenti per violare la vostra privacy.

Un'idea pu˛ essere giusta o sbagliata indipendentemente da chi sia a firmarla, che sia un luminare, un noto fanfarone o uno sconosciuto anonimo, per cui non vedo nessun motivo di dover associare necessariamente un'identitÓ dietro ad una affermazione. Tanto pi¨ che se l'affermazione Ŕ illegale lo Stato pu˛ benissimo rintracciare il colpevole.

Ovviamente il mio nome non Ŕ Mark, ma non vedo perchŔ qualcuno di voi dovrebbe saperlo. Questo non significa non avere il coraggio delle proprie azioni, semplicemente di dover rendere conto di queste solo a chi ne ha il dovere, non al primo ficcanaso di passaggio.

deryls82
14-07-2010, 10:18 AM
concordo pienamente con te mark! sulla rete la gente ha una vita diversa si puo definire un alterego dove possiamo esprimerci liberamente e dare sfogo ai propri pensieri

ecko
13-12-2010, 09:32 PM
Riporto all'attenzione questo topic, visto che alcuni chiedono perchŔ sul forum quasi tutti gli utenti utilizzano nomi irreali.
E aggiungo...
nel caso di un forum, ritengo che sia molto pi¨ importante COSA si dice rispetto a CHI lo dice.

blacksheep
13-12-2010, 10:33 PM
Ciao Mario! Me lo sono chiesto + volte anch'io sai? Ma se l'anonimato nel caso dei forum lascia + libertÓ di esprimersi allora..va bene! Probabilmente Ŕ umano essere bersagliati da paranoie, pregiudizi, paure e insicurezze + o meno forti quindi se questo pu˛ servire ad abbattere tutte queste barriere, ben venga..
Se ci pensi pu˛ essere anche un modo per trovarsi e unirsi e poi, perchŔ no, togliere la maschera!
Ciaoooo:hippy:

Frisol
14-12-2010, 12:17 AM
CHI TEME L'ANONIMATO HA PAURA DI ESSERE MESSO IN DISCUSSIONE.
letta su un sito.Per me e' verissimo!

ecko
14-12-2010, 01:26 AM
CHI TEME L'ANONIMATO HA PAURA DI ESSERE MESSO IN DISCUSSIONE.

Bella frase. Sono assolutamente d'accordo.

Davide Borca
14-12-2010, 11:02 AM
Stavo appunto parlando l'altro giorno di questo, Ŕ la prima volta che intervengo in un forum solitamente mi limitavo a consultarli, effettivamente mi accorgo che non mi piace non sapere con chi sto parlando (anche se come dice ecko Ŕ pi¨ importante il contenuto). Io lo dico proprio come sensazione, non per chissa quale ragione morale o altro, non mi piace tutto qua. Ma probabilmente perchŔ come ho detto all'inizio non sono abituato a partecipare ai forum.

Aurora
14-12-2010, 03:14 PM
sicuramente chi ha confidenza con strumenti come i forum, le chat sa che frequentando assiduamente le Room quelli che inizialmente sembrano persone che vogliono nascondersi nell'anonimato, in realtÓ poi diventano delle vere e proprie conoscenze.

Lo Username Ŕ una regola che forum e chat hanno imposto fin dalla loro creazione, poi ognuno pu˛ far conoscere quello che vuole di sŔ compilando il proprio "profilo" e raccontandosi nelle "presentazioni".

Enrico Tabacchi
14-12-2010, 08:58 PM
a volte dei nickname arrivano ad essere dei veri e propri nomi nella vita reale... incredibile

NONO DE PAE
15-12-2010, 01:42 PM
questa richiesta rivolta a tutti Ŕ volta a capire le motivazioni che spingono chi vuole esprimersi nel mondo della rete.
se le intenzioni, se la voglia di partecipare Ŕ onesta ed in buona fede, si si rispettano le opinioni altrui, perchŔ utilizzare pseudonomi di fantasia e non presentarsi a viso aperto?
l'anonimato non mi Ŕ mai piaciuto, rispetto chi ha il coraggio delle proprie idee e se ne assume la responsabilitÓ.
gradirei una risposta onesta e leale, possibilmente motivando l'utilizzo di nomi di fantasia.
a presto mario.vecellio

Ŕ vero, ma a chi importa sapere, dentro una discussione, le generalitÓ personali.
io ad esempio non ho nessun pregiudizio verso i nomi di fantasia, sono d'accordo con ecko che Ŕ pi¨ importante ci˛ che scriviamo, l'essere ( a mio parere), Ŕ molto pi¨ importante dell'apparire, poi sono sicuro che se volessi conoscere qualcuno del forum, abbiamo i canali giusti per farlo. comunque non Ŕ un nascondersi, sono un cadorino che scrive da como, e con nuovocadore mi sento un po' a casa e il mio nome fantastico viene da una localitÓ della val d'oten, dove tanti ma tanti anni fa ero un "pupo de pae":icon_santa:

deryls82
15-12-2010, 03:15 PM
Concordo pienamente. E non c'Ŕ da fidarsi di chi insiste molto per sapere l'identitÓ di una persona, l'anonimato Ŕ un diritto che tutela la persona fisica

Armin Calligaro
21-12-2010, 11:13 AM
Ho notato che in molti su NuovoCadore hanno un soprannome,un nickname...
Non sarebbe meglio farsi identificare dagli altri con i propri,veri dati?
Non Ŕ bello discutere con persone di cui non si sa nemmeno il nome e il cognome;io,personaolmente,se discuto con una persona pretendo di sapere chi Ŕ,se propongo una discussione voglio mettere la mia firma,perchŔ gli altri possano sapere che l'ha scritta veramente.
La mia domanda,quindi,Ŕ:
Che senso ha usare all'interno di NUOVOCADORE dei nickname?

deryls82
21-12-2010, 11:55 AM
Mi chiamo Fato Davide abito a Pelos di Cadore ho 28 anni e lavoro alla DIAB di longarone
non credo di averti mai visto Armin comunque Ŕ un piacere

ecko
21-12-2010, 12:17 PM
Ho unito il post di Armin in questo topic, visto che si tratta dello stesso argomento ed Ŕ preferibile non creare doppie discussioni altrimenti si fa confusione.
Armin se leggi i post precedenti al tuo, presenti in questo topic, noterai che ci sono giÓ diversi interventi e risposte alla questione da te posta.

Armin Calligaro
21-12-2010, 06:16 PM
Ho unito il post di Armin in questo topic, visto che si tratta dello stesso argomento ed Ŕ preferibile non creare doppie discussioni altrimenti si fa confusione.
Armin se leggi i post precedenti al tuo, presenti in questo topic, noterai che ci sono giÓ diversi interventi e risposte alla questione da te posta.

Scusate,ma non avevo visto che giÓ qualcun'altro aveva aperto una discussione simile alla mia.

Stone Nihilist
21-12-2010, 09:28 PM
Un nome non fa una persona. Se parlo con tale Pincopallino da Vattelapesca o un nick qualsiasi, che differenza fa se non lo conosco personalmente?

Armin Calligaro
21-12-2010, 09:30 PM
Un nome non fa una persona. Se parlo con tale Pincopallino da Vattelapesca o un nick qualsiasi, che differenza fa se non lo conosco personalmente?

La differenza Ŕ che tante persone si nascondono dietro un nickname perchŔ hanno paura di esprimere le proprie idee e farsi riconoscere.

Stone Nihilist
21-12-2010, 09:36 PM
Beh, Ŕ una loro scelta.
Io non ho messo il mio nome vero come hai fatto tu, perchŔ non mi va di essere riconosciuto se non posso fare altrettanto. Inoltre il forum Ŕ visibile anche da chi non Ŕ iscritto e che quindi non esprime affatto alcuna opinione.
In ogni caso tra nick e foto, mi faccio identificare da chi mi conosce giÓ per davvero.

NONO DE PAE
22-12-2010, 09:58 AM
concordo perfettamente con John, essendo lontano dal Cadore e da molto tempo, al massimo potrei ricordare qualcuno dei vostri padri.Per confermare poi questo ragionamento,trovo strano che tu Armin ti presenti con nome e cognome (che non conoscendoti di persona per me potrebbe assere un nick), non metti da dove scrivi.
Ŕ una scelta anche quella no? per chi vuole la mia email Ŕ: pgreco.54@alice.it buona giornata e auguro a tutti un felice e sereno Natale

Gaudete Semper
22-12-2010, 05:52 PM
La differenza Ŕ che tante persone si nascondono dietro un nickname perchŔ hanno paura di esprimere le proprie idee e farsi riconoscere.

PerchŔ giocare a fare il "puro" (retto,probo,onesto ecc..)a tutti i costi ?
Se c'Ŕ la possibilitÓ di discutere di qualcosa senza per forza presentarsi con nome e cognome,cosa cambia? Diverso Ŕ il caso di chi usa il forumper fini disonesti, usa un linguaggio proibito o si comporta comunque in modo non lecito....ma c'Ŕ anche un moderatore,non ti pare? E fra i suoi compiti, come in tutti i forum,c'Ŕ anche quello della vigilanza. Ma questo Ŕ un altro discorso.
Tu sei un ragazzo simpatico,intraprendente...forse focoso,nel senso del carattere;suoni la chitarra...ma questo nulla aggiunge al fatto che ti sei presentato. Ti avrei creduto egualmente anche se ti fosso celato dietro uno pseudonimo qualsiasi. Ammettilo,quanti sarebbero entrati nel forum,se non fosse data loro la possibilitÓ di mettersi la bauta? Un sorriso....

mark
05-01-2011, 08:46 PM
La differenza Ŕ che tante persone si nascondono dietro un nickname perchŔ hanno paura di esprimere le proprie idee e farsi riconoscere.

tu non hai letto cosa ho scritto vero?