PDA

Visualizza Versione Completa : Sindaco di Calalzo : star o amministratore?



SuperAnima
05-08-2010, 04:48 PM
L'ultima invenzione del Sindaco di Calalzo di far pagare una tassa (http://www.ilgazzettino.it/articolo.php?id=113571&sez=NORDEST) ai già poveri,rari,sfortunati turisti che visitano le nostre zone per usufruire dei posti picnic esistenti ,la trovo, più che una proposta seria e fattibile, una ulteriore trovata per farsi notare dai media.Mi sembra che ultimamente il Sindaco abbia più a cuore questo aspetto che la sostanza di quello che propone.
Questa sua ultima infelice uscita è a dir poco una proposta "suicida" per il già misero turismo cadorino e calaltino.
Probabilmente l'apparire spesso sulla stampa sta gratificando non poco il nostro amministratore che era partito col piede giusto ma che ora sta guastando con queste folli iniziative ciò che di buono stava costruendo.
Leggo, su Facebook,che un suo assessore e amico dice che nei confronti dei turisti bisogna invertire la rotta:" troppi cadorini vedono il turista solo come colui che gli occupa i parcheggi e che gli intasa le strade....quante volte sento: "venessian torna a casa toa!" e allora???
Mettetevi daccordo!
Già incomprensioni all'interno della maggioranza?
Sindaco non faccia scappare i già pochi,ignari,poveri villeggianti che visitano le nostre zone.
Le tasse non hanno mai funzionato!
Faccia piuttosto affiggere nei posti di "fuoco" delle tabelle con scritto come comportarsi,dove lasciare le immondizie e come lasciar pulito il posto.
Vedrà che otterrà molto di più,anche se ciò non sarà motivo di "apparire" sui media.

ecko
05-08-2010, 05:07 PM
Riporto qui di seguito l'articolo de Il Gazzettino di Belluno


Belluno. Il sindaco di Calalzo inventa
la tassa per fare picnic sulle Dolomiti

Dalle 5 alle 10 euro per pranzare all'aperto: «L'epoca del tutto
gratis deve finire: lascia traffico, rifiuti e non crea reddito»

BELLUNO (5 agosto) - Addio gita fuoriporta con panini al seguito, bella e soprattutto economica: il sindaco di Calalzo, Luca De Carlo, ha deciso di tassare le aree picnic attrezzate sulle Dolomiti. Un balzello di qualche euro nato, secondo il primo cittadino, a protezione dei «disastri» del «turismo di rapina di cui la montagna non ha più bisogno».

Per De Carlo «L'epoca del tutto gratis deve finire: lascia traffico e rifiuti e non fa differenza in redditività: alle nostre Dolomiti non serve». Alla vigilia di quelle che si prospettano per metà agosto giornate da incubo sulle strade bellunesi e cadorine, con previsioni di code chilometriche provocate soprattutto dai turisti giornalieri, De Carlo parte all'attacco. «Arrivano al mattino e si fermano fino a sera, approfittando dei nostri punti fuoco, trovando tutto gratis e lasciando al territorio solo i loro rifiuti al momento di andarsene. Sulle spiagge venete si spendono decine di euro per ombrelloni e lettini, si pagano parcheggi e bar. Dalla montagna invece si pretende che tutto sia gratuito».

Ecco perché secondo De Carlo «non è più impensabile l'idea che i turisti domenicali corrispondano ai Comuni una tassa di scopo per l'uso dei punti fuoco pubblici. Potrebbe essere un ticket di pochi euro, dai 5 ai 10, gratuito per chi soggiorna negli alberghi e per i residenti, ma indispensabile ai municipi per arricchire ogni anno le aree da picnic di strutture nuove e moderne per famiglie con bambini».

http://www.ilgazzettino.it/MsgrNews/HIGH/20100805_rectangle.jpg

Leggendo i commenti sul sito de il Gazzettino sono molti quelli contrari a questa iniziativa.
Ne riporto alcuni significativi...


vedo che la pensiamo in molti così: "non si lamentino poi se la gente va in Alto Adige". Trovano la scusa che di là come regione autonoma hanno agevolazioni fiscali, poi mettono la tassa sul pic nic e scoppio definitivamente a ridere. Pago molto piu' volentieri 10 euro a San Candido, che 3 a Calalzo. Visto come stanno messi dovrebbero pagarmi loro per fare pic nic lì. (chris)

tassare chi non può permettersi di andare in albergo eh? che mentalità da boscaiolo del 900 per attirare il turismo. Manco ci fossero la stessa pulizia ordine e servizi dell'esempio austriaco. Che non riescono ad organizzare bene neppure la raccolta differenziata nei paesi bellunesi!
I turisti scappano? fanno bene, certi abitanti vanno lasciati soli a meditare. (ziobilli)

Capito, Calalzo cancellata dalla mia cartina (Giulia)

Calalzo:
SE butti la cicca multa
se parcheggi oltre il ciglio della strada multa
se non seghi l'erba multa
se vai a funghi permesso - multa
se vai a pesca permesso
se vai a fiori multa
se vuoi fare pic nic tassa!!
vigili e forestali sempre a caccia di turisti da multare e spennare e di notte chi ruba e beve e rompe libero di fare.
se vai in trentino GRATIS. (bepi)

Snobbare il turismo in questo modo veramente non ha prezzo
Per il resto c'è Mastercard: (tas)

Sono di Calalzo e gran sostenitore del sindaco De Carlo, penso che l'idea di De Carlo sia completamente sbagliata, la parola tassa purtroppo si dovrebbe usare il meno possibile perchè esausti di dover pagare questo tributo in generale.
Sarebbe un gran invito a quei pochi, pochissimi turisti che scelgono le nostre località per le loro vacanze ad andare altrove (magari a sesto o S.Candido )dove trovano dei servizi di gran lunga maggiori senza pagare le tasse pic nic!.
Mamma mia che tristezza, non riconosco De Carlo in queste scelte.
Condivido il commento di Thomas e aggiungo....e la tassa sull'aria che respiriamo quando ???? (vittore)

è per questo che bisogna andare in alto adige e lasciare questi pidocchiosi sindaci cadorini senza nulla , già prima non mi fermavo adesso hanno proprio firmato la loro condanna, poco tempo fa mi sono fermato in un bar ad Auronzo, sapete cosa hanno avuto il coraggio di chiedermi di due bicchieri d'acquq al banco, 2 EURO !!! NON MI VEDONO PIù !!! torneremo ai dazi medioevali ! (marco)



Pochi i commenti a favore, tra cui...


Decisione giustissima. I turisti pendolari , quando va bene e sono educati, lasciano le loro immondizie nei nostri cassonetti. Si portano tutto da casa ! Abolirei del tutto i punti fuoco gratuiti, come fanno in Austria , Svizzera ecc. ecc (franchetto)

guidolozza
05-08-2010, 06:22 PM
"vado in alto adige e lasciare questi pidocchiosi sindaci cadorini senza nulla...." Marco...stattene pure a casa tua!!! Pidocchiosi ?? tu confermi la regola di Luca...di passaggio mi fermo in un bar e mi chiedono due euro per due bicchieri d'acqua! e ti lamenti??? vai in qualsiasi città a chiedere l'acqua al bar...altro che due euro!!! sul discorso immondizia invece il dibattito dovrebbe essere più sensato da una parte e dall'altra.
Credo comunque che i servizi sia giusto pagarli, io ad esempio sono contrario al permesso per i funghi a pagamento entro un certo limite di peso, dovrebbe essere un'attrazione turistica, ma per altre cose concordo con Luca.
Ma voi che parlate del Trentino o dell'ordine in Austria provate ad andare a funghi lì senza permesso!!!! provateci soprattutto in Austria!!
e la differenza con l'Alto Adige è che lì tutti gli Italiani e tutte le regioni pagano per loro!!!!!
Perchè la comunità deve pagare per l'immondizia ( lasciata alle volte all'aperto) senza ricevere nessun beneficio?

SE butti la cicca multa
se parcheggi oltre il ciglio della strada multa
se non seghi l'erba multa
se vai a funghi permesso - multa
se vai a pesca permesso
se vai a fiori multa
se vuoi fare pic nic tassa!! vorrei vedere se la sporcizia fosse davanti casa tua Bepi se non chiederesti di intervenire!!!

Grande Luca apri il dibattito e continua così!!!!!altrimenti comincia a cacciare multe da 200-300 euro a chi lascia i sacchetti con l'immondizia nelle isole pic nic.....vediamo poi cosa dicono
Guido

gordo
05-08-2010, 07:10 PM
secondo me è una pazzia sta tassa! spaventiamo i turisti (che gia' sono pochissimi) ancora prima che arrivino qui da noi. Concordo invece con chi dice di mettere dei cartelli con i divieti e magari piu' cestini per i rifiuti nelle aree picnic. Ma lasciamo perdere ste tasse assurde va,andando avanti cosi il turismo in cadore muore!!!!!!!

tony
06-08-2010, 02:17 PM
Ciao a tutti, rispondo ad andreatai, essendo io stesso l' assessore e amico di Luca.
Ti tranquillizzo subito, non c'è nessuna incomprensione nella maggioranza, siamo coesi e indirizzati come non mai verso l' obiettivo comune, ossia il bene del nostro paese, della nostra collettività e non ultimo del nostro ambiente.
Tu hai citato una parte di quello che ho scritto su FB..non la continuazione, ma poco importa..
Quando parlo di rimboccarsi le maniche e lavorare intendo anche lavora per dare un servizio al turista e purtroppo i servizi costano...costano, i bilanci sono risicati, e sopratutto non è, almeno a mio avviso, corretto che sia la collettività ad accollarsi i costi del turista della domenica che non contribuisce all' economia del territorio..forse il nome tassa ha creato più scalpore del dovuto...chiamiamolo se vuoi tiket per avere accesso ad aree pic nic attrezzate, questo consente alle amministrazioni di investire i questi posti attrezzati e consente al turista di fruire di un area in ordine, pulita e servita ad un costo minimo.
Non penso che il turista-tipo necessario per rilanciare l' economia cadorina sia quello che non può permettersi di aggiungere 5 euro al budget di spesa di una giornata.

ecko
06-08-2010, 02:25 PM
Ciao Tony, ti do il benvenuto sul forum di NuovoCadore e ti ringrazio per essere intervenuto: aprire un tavolo di dibattito con le amministrazioni locali è uno degli scopi di questo sito.
Riguardo la questione in oggetto, non condivido la proposta ma penso che sia giusto parlarne per elaborare insieme nuove strategie per il turismo in montagna. Ciao.

Radio Club 103
06-08-2010, 05:39 PM
Non entro nel merito della "tassa sui punti fuoco" ma è certo che un ambiente delicato come il nostro ha bisogno di protezione e in altri territori altrettanto sensibili hanno adottato delle misure diverse nella forma ma uguali nel contenuto. In Sardegna (e non fatevi ingannare, non la Sardegna da prima pagina ma quella di luoghi splendidi , riservati e dove è stata fatta una politica accessibile a tutti, cha magari avete visitato anche voi ) la maggioranza delle spiagge, frequentate anche dai turisti pendolari della domenica, è accessibile solo dai parcheggi obbligatori che costano dai 7 ai 15 euro al giorno - Volendo anche questo sistema può essere interpretato come una tassa ...forse in questo modo sarebbe "digerita" meglio ?
Barbara

Federico
07-08-2010, 07:44 AM
Salve.

Ovviamente quest' idea del sindaco nasce come una provocazione. Farne tanta pubblicità mediatica a mio parere non è molto proficuo per un territorio. E' come se Messner promuovendo il suo museo dicesse che solo per la sosta a Forcella Cibiana bisogna già iniziare a pagare. Una tassa di certo può migliorare il servizio, ma in una fase come questa per il Cadore che dev'essere d'acquisizione del cliente, parlare subito di "schei" ancora prima d'aver avuto il modo di presentare il prodotto francamente mi sembra sbagliato.

Sempre Avanti.

Ciao!

johndapieve
07-08-2010, 09:37 AM
senz'altro oltre ai dei pic-nic esiste il problema del traffico della domenica e bisognerebbe trovare il modo di affrontarlo . Ma comunque anche il turista della domenica rappresenta una risorsa , perchè visitando i nostri posti può magari fare shopping di prodotti tipici o andare al bar a bere il caffè o fare benzina . Inoltre può documentarsi sulla nostra offerta ricettiva e diventare in futuro un villeggiante . Dipenderebbe anche dalla nostra bravura operare questa trasformazione nei turisti , anche grazie ai moderni strumenti di marketing .
Ma non vedere in giro nessuno , che tristezza sarebbe !

ecko
10-08-2010, 09:16 AM
Speriamo non diventi così...

oODisCdWnf8

:016:

deryls82
10-08-2010, 10:10 AM
vorrei solo sapere una cosa.... come pensate di applicare questa tassa? piazzerete dei security nelle aree pic-nic o metterete dei caselli come nelle autostrade? Per mio conto se dovessi imbattermi in un cartello che dice di pagare per mangiare all'apeerto ributto tutto in macchina e me ne vado al paese vicino dove non si paga. Questo non risolverà il problema e poi i turisti ormai capitano solo per un paio di mesi all'anno a mio parere dovremmo avere pazienza e semmai controllare che usino i cassonetti e che non lascino sporco, in questo caso si multarli bene.

SuperAnima
10-08-2010, 01:54 PM
Spero tanto che il Sindaco De Carlo abbia il tempo e la voglia di andare a leggersi
i 118 commenti sul Gazzettino ( a tutt'oggi 10 Agosto)riguardo la sua geniale proposta di far pagare una tassa,ticket x le aree di pic-nic.
Legga Sindaco, legga!

ecko
10-08-2010, 04:36 PM
Riporto un post di Danilo De Martin pubblicato sul suo blog (http://www.lozzodicadore.eu/blog/)


il gabelliere di Calalzo di Cadore

Il sindaco di Calalzo ha capito che in questo mondo vali (di più) se gli altri ti vedono. Ed ha ragione. La nota storia dell’essere e dell’apparire. E fra vipere e tassa sui pic-nic, solo per citare le ultime “trovate”, bisogna dire che Luca De Carlo si sta ritagliando una bella fetta di notorietà. Complice, credo, un sereno ufficio stampa di rara efficacia.

Però, se getti il mangime in piazza non puoi sorprenderti se, stante la voracità di notizie tipica del periodo vacanziero durante il quale la politica sonnecchia, arrivano poi stormi di piccioni (che è parte del risultato voluto e perseguito). Ovviamente ci sono piccioni che sono d’accordo e piccioni che, invece, d’accordo non sono.

Come Marino Smiderle che sul Giornale, nell’articolo “Dolomiti col ticket: c’è pure la tassa sul pic-nic (http://www.ilgiornale.it/interni/le_dolomiti_solo_ticket_arriva_anche_tassa_pic-nic/07-08-2010/articolo-id=465815-page=0-comments=1)“, non si trattiene dal criticare aspramente questo “modo di vedere la montagna”, tirando in ballo i pedaggi delle Tre Cime e del Monte Piana ed evocando addirittura i consigli di “Patrizio Roversi e Syusy Blady, i due coniugi turisti per caso”, che se la prendono perché se entri al rifugio Auronzo, volendo mangiarti i panini che ti porti da casa, ti chiedono 3 €.

Smiderle cita anche (non vorrei che risultasse offensivo, ma è la parte più interessante dell’articolo) quella scena del film “Non ci resta che piangere“, nella quale Troisi e Benigni sono “simpaticamente vessati” dal gabelliere di turno.

La questione reale, al di là delle “trame pretestuose”, è molto più spinosa di quanto si pensi. Da parte mia dico solo che in Austria, Paese che amo, quasi quasi si paga anche l’aria. Certo i servizi sono un tantino diversi da qualli da noi offerti, tuttavia …

oODisCdWnf8

Franco
12-08-2010, 01:11 PM
grande ecko :-)

ecko
13-08-2010, 04:11 PM
Non centra con la "tassa pin-nic" ma visto che qui si discute anche in generale del sindaco De Carlo, aggiungo questa parentesi.

Oggi, dopo essere intervenuto in un dibattito sulla pagina facebook di De Carlo (che potete leggere per intero QUI (http://www.matteogracis.it/foto/decarlo_facebook.jpg)), in cui tra l'altro dicevo che bisogna stare attenti a sottovalutare l'alcol in quanto è una droga (e a volte più pericolosa di altre) sono stato eliminato dai suoi amici/contatti, impedendomi quindi di intervenire nuovamente nella discussione e di leggere i commenti degli altri utenti.

La cosa mi lascia un po' perplesso ma soprattutto deluso: di De Carlo apprezzavo proprio la sua disponibilità a confrontarsi e l'apertura al dialogo.

Giusto per fare un esempio qualche giorno fa (il 4 agosto) in occasione di un'altra discussione che avevamo avuto, gli ho scritto un messaggio privato di chiarimenti e la sua risposta era stata "tranquillo un pò di sano dibattito anche sopra le righe aiuta e stimola", cosa che avevo apprezzato.

Ora ho pubblicato queste righe sulla mia pagina facebook, che riporto qui...

...e così il sindaco De Carlo mi cancella dagli amici: il modo più semplice per eliminare critiche e dibattiti a cui non si è in grado di rispondere. Complimenti sindaco, avanti così.

Ricapitolando:
- sulla sua pagina facebook se qualcuno lo critica o fa interventi che non gli vanno bene lui lo cancella
- sul suo blog (http://sindacodicalalzo.blogspot.com/) i commenti non sono aperti quindi nessuno può intervenire in alcun modo (infatti è uno spazio riservato quasi esclusivamente ai suoi "trofei mediatici")
- qui sul forum di NuovoCadore, non si è ancora mai visto e qualcosa mi dice che mai si vedrà...

Insomma, di De Carlo apprezzavo proprio la sua disponibilità a confrontarsi e l'apertura al dialogo. Mi sbagliavo.

Tirate voi le somme.
Io, adesso, un'idea chiara di questo sindaco me la sono fatta. E non mi piace per niente.

http://www.matteogracis.it/foto/luca_de_carlo.jpg

ecko
13-08-2010, 04:45 PM
Aggiungo una nota per anticipare ed eliminare in partenza eventuali osservazioni errate:
Parte dell'amministrazione comunale di Calalzo di Cadore, è convinta che le mie critiche nei confronti del sindaco De Carlo nascano dal fatto che il comune ha negato il contributo richiesto per sviluppare i progetti legati al portale NuovoCadore.it (di cui sono amministratore). Tali contributi sono stati chiesti a vari comuni del Cadore: attualmente solo Pieve ha confermato il supporto, mentre altri comuni tra cui Calalzo hanno detto di no. Da altri attendiamo risposte. Ciò non è assolutamente un problema né fonte di critiche: conosco bene la situazione problematica in cui si trovano i nostri comuni e capisco che ognuno fa le proprie scelte e ha le proprie priorità. NuovoCadore.it pubblica informazioni, notizie e iniziative di tutti comuni, senza distinzione alcuna (ne sono prova gli articoli presenti nel portale, che riguardano anche Calalzo di Cadore e altri comuni che hanno negato il contributo).

deryls82
13-08-2010, 05:55 PM
classico! Quando si tirano in ballo figure importanti la prima parata la buttano sul conflitto di interessi...... ma che gente votiamo?

deryls82
13-08-2010, 05:58 PM
aggiungo che ora sono incazzatissimo e farò di tutto affinchè non venga "cancellato" niente mantenendo viva questa discussione nel forum e parlandone in ogni bar o piazza in cui mi trovi

Armin Calligaro
13-08-2010, 09:50 PM
Quanto è triste sentire dalla gente intelligente in Cadore:
"bisogna fare qualcosa per il Cadore"
E poi non fanno...
Quanto è triste sentire dalla gente stupida in Cadore:
"bisogna fare qualcosa per il Cadore"
E poi fanno...

deryls82
14-08-2010, 01:30 AM
Quanto è triste sentire dalla gente intelligente in Cadore:
"bisogna fare qualcosa per il Cadore"
E poi non fanno...
Quanto è triste sentire dalla gente stupida in Cadore:
"bisogna fare qualcosa per il Cadore"
E poi fanno...

:mf_seehearspeak:
aimè! chi parla tanto e non fa niente.
aimè! chi fa le cose, ma ma in modo sbagliato.

e io pago!
http://www.youtube.com/watch?v=S8JdwcDkwlI

Frisol
14-08-2010, 11:00 AM
io vorrei dire solo una cosa: finalmente qualcuno che ha avuto le 'palle' di criticare sto sindaco. ooooh era ora.ha stufato con tutte ste uscite sui giornali,sembra che ogni cosa che fa la fa solo lui. Questo ultimo fatto e' la prova che non accetta le critiche e che qualcuno non la pensi come lui.
Mi associo a deryls,anche io sono incazzato e anche io raccontero' sta cosa cosi la gente sapra' come stanno le cose.Ecko continua cosi. ciao

ecko
15-08-2010, 06:34 PM
La mia lettera aperta è stata pubblicata oggi su Il Gazzettino di Belluno, Il Corriere Delle Alpi e BellunoPress. In attesa di una risposta.

Ne approfitto inoltre di un commento sulla mia pagina facebook per chiarire ulteriormente la questione. Mi si diceva che forse la cosa era da chiarire a livello personale. Questa la mia risposta:


La presenza di De Carlo su facebook e l'apertura del blog sarebbero dovuti servire al dibattito coi cittadini, al confronto e all'apertura. Più volte questi valori sono stati sbandierati. Se il confronto di De Carlo consiste nel cancellare gli utenti che a volte lo criticano, penso sia giusto che tutti lo sappiano. Lo ripeto, non c'è assolutamente nulla di personale. Più volte ho elogiato il lavoro dell'amministrazione di Calalzo, sindaco compreso. Ma non in questo caso.

p.s. ho saputo ora che il sindaco De Carlo ha cancellato dalla sua pagina facebook l'intera discussione in cui ero intervenuto e per la quale mi aveva cancellato. Mmm sindaco sindaco, non si fanno queste cose. ECCOLA QUI (http://www.matteogracis.it/foto/decarlo_facebook.jpg)... (io salvo tutto!) ;)

Saluti

deryls82
15-08-2010, 07:15 PM
mamma mia che faccia tosta che ha sto tipo! Un primo cittadino dovrebbe sopportare anche le critiche non solo gli elogi.... io al suo posto non mi farei propio vedere in giro

Armin Calligaro
16-08-2010, 09:28 PM
E che ridere il signore che dice:"L'alcol non è una droga".

ecko
17-08-2010, 08:59 AM
La lettera è stata pubblicata anche da BL1 BLOG e altri siti. Nessuna risposta (e molto probabilmente mai arriverà).

Nel frattempo rincariamo un po' la dose con 2 interessanti articoli riguardanti "collaboratori e amici" di De Carlo...

- A Calalzo vince la coerenza leghista (http://notizie-italia.com/bellunoblog/2010/06/28/a-calalzo-vince-la-coerenza-leghista/)
- La coerenza leghista 2 - aggiornamento (http://notizie-italia.com/bellunoblog/2010/06/28/la-coerenza-leghista-2-aggiornamento/)

http://img820.imageshack.us/img820/8276/masetto.jpg
Serena Masetto, portaborse di Matteo Toscani, vince la sfida dell'etilometro
a sinistra, Antonio Da Col, assessore alle politiche giovanili del comune di Calalzo

(fonte foto e didascalia: http://notizie-italia.com/bellunoblog/)

deryls82
17-08-2010, 04:26 PM
hahahaha! magari tra non molto eleggeranno una campagna contro l'abuso di alcol.....sai che ridere

Frisol
31-08-2010, 05:59 PM
non so se qualcuno ha gia' inserito questo video,comunque lo metto. e' un'intervista doppia ai sindaci di Calalzo e di Santo Stefano.
Ennesimo figuron di De carlo al minuto 3.20 e anche gli autori del video l'hanno fatto notare!!
pessimo proprio. :mf_seehearspeak:

4Dg2HU4UKpY

ecko
01-09-2010, 06:37 PM
E daje con sta storia che l'alcol non è una droga. Bel coraggio, caro sindaco...
Vediamo di chiarire la cosa una volta per tutte:

Riporto giusto un paio di righe, fonte: www.dronet.org - Network nazionale sulle dipendenze
(http://www.dronet.org/sostanze/sos.php?codice=1&titolo=Alcol&paragrafo_ordine=2)



L'ALCOL È UNA DROGA

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) classifica l’alcol fra le droghe; è una droga giuridicamente legale ma è una sostanza molto tossica per la cellula epatica, più di molte droghe illegali, ed è causa di una dipendenza il cui grado è superiore rispetto alle droghe più conosciute.

Come tutte le droghe anche l’alcol ha un potere psicoattivo (è in grado cioè di modificare il funzionamento del cervello), la sua assunzione protratta nel tempo induce assuefazione (per ottenere lo stesso effetto bisogna aumentare la dose), può nel tempo instaurarsi un legame specifico che condiziona negativamente lo stile di vita della persona che ne fa uso, mettendone a rischio la salute fisica, psichica, familiare e sociale.

Secondo l’OMS l’Europa è la Regione dove si beve più alcol al mondo. Il consumo d’alcol per abitante è il doppio rispetto alla media mondiale. L’alcol è il terzo fattore di rischio per i decessi e per le invalidità in Europa, e il principale fattore di rischio per i giovani

Tutto chiaro De Carlo? Fossi in te la prossima volta ci penserei bene prima di fare certe affermazioni, soprattutto nella tua posizione!
Saluti

deryls82
01-09-2010, 09:44 PM
Macchè! Per il mitico sindaco l'alcol è uno spasso... ecco il suo locale ideale
bmS7PTzeH6U

ecko
04-09-2010, 06:18 PM
Ho approfittato dell'occasione (in realtà era da tempo che volevo farlo) per scrivere un articolo sull'alcol, intitolato appunto "L'alcol è droga! Non dimentichiamolo. (http://www.nuovocadore.it/2010/09/02/lalcol-e-droga/)"

Pubblicato sul mio blog personale (http://www.matteogracis.it/lalcol-e-droga-non-dimentichiamolo/), su NuovoCadore.it, su BellunoPress (http://www.bellunopress.it/2010/09/04/lalcol-e-droga/) e NewsBelluno (http://www.newsbelluno.it/navigazione.php?id=11005&categoria=La+Voce+dei+Lettori).

Ho evitato di citare De Carlo nell'articolo perchè non volevo che passasse per un attacco personale nei suoi confronti. Certo è, che anche in questo caso, una sua riposta sarebbe il minimo dopo l'affermazione infelice che aveva fatto nell'intervista. Ma mi sa, che anche in questo caso, non arriverà nessuna risposta.

Il forum di NuovoCadore, naturalmente è apertissimo a tutti (sindaco De Carlo compreso) e assicuro pubblicamente che qui in caso di dibattito non ci sarà alcuna censura. Saluti.

ecko
08-09-2010, 06:00 PM
Oggi, 8 settembre 2010, data dell'annuncio dell'armistizio che segna anche l'inizio della Resistenza a Roma in difesa della Capitale occupata dai nazisti, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha ricordato "i momenti eroici che, in questo luogo, hanno segnato la conclusione tragica della vita di nostri soldati e ufficiali".

Contemporaneamente, Luca De Carlo (sindaco di Calalzo di Cadore) sulla propria pagina facebook scrive: "IL GIORNO PRIMA DEL 9 E DOPO DEL 7..."

Come a dire, giorno da dimenticare.

NO COMMENT.

umberto_brancal
08-09-2010, 09:25 PM
Ciao ecko, mi sembra che questo accanimento da parte tua contro De Carlo sa un pó di guerra personale. Io non conosco De Carlo e non sono di nessuna corrente politica, ma sto sindaco di Calalzo qualche cosa di giusto la fará anche lui!

ecko
08-09-2010, 11:26 PM
Ciao Umberto, non è un problema se le mie critiche e osservazioni passano per una "guerra personale". Le ritengo giuste, quindi continuerò su questa strada.
Ognuno è libero di credere ciò che vuole. Io l'ho detto più volte che non c'è niente di personale.
Ma non posso starmene zitto a guardare se un sindaco:
a) dice di essere pronto al confronto, al dibattito e al dialogo ma mi cancella dai suoi contatti perchè non la penso come lui
b) non risponde a nessuna delle mie critiche
c) dichiara pubblicamente che l'alcol non è una droga
d) esprime in modo sempre più esplicito la sua indole fascista

Certo, fa anche cose buone, non l'ho mai nascosto e anzi, più volte abbiamo pubblicato sul portale iniziative del suo comune e continuiamo a farlo.

gordo
09-09-2010, 02:35 PM
infatti matteo continua su questa strada ke anche x me me e' quella giusta
ma scherziamo ca**o ke ormai nn si puo' neanke piu' criticare!

ecko
12-09-2010, 08:16 PM
Basta, ho deciso che non criticherò più De Carlo. Mi devo dedicare a cose più importanti, lui non merita nemmeno più la mia attenzione: non rispondendo alle mie lettere pubbliche si è dimostrato una persona assolutamente non pronta al dialogo e al confronto, peggio per lui. In molti l'hanno capito.

Ma soprattutto, non lo criticherò più, perchè siamo arrivati a livelli che è come sparare sulla croce rossa... :)

http://www.nuovocadore.it/forum/attachment.php?attachmentid=194&stc=1&d=1284315257

...col Trota. E che felice! :)

Buon lavoro sindaco, buon lavoro.

p.s. ah si, l'idea del wifi free a Calalzo è ottima, come l'impegno x la ciclabile (ora dice che bisogna pubblicizzarla in rete... io lo dicevo mesi fa ma soprattutto lo facciamo già da mesi, proprio con NuovoCadore, ...ma meglio tardi che mai)

mauritius
13-09-2010, 10:36 AM
mi sono registrato solo per esprimerti la mia solidarietà ecko. seguo le vicende sui giornali e su internet e voglio dire che questo sindaco ha stufato,continua a fare di tutto per apparire quando in realtà fa solo il suo lavoro. ci sono altri sindaci dei nostri paesi che fanno anche di più di lui ma non cercano tutta questa pubblicità. Viste le ultime vicende fai bene a ignorarlo. Questa foto poi si commenta da sola!
complimenti per questo sito Nuovocadore.

Frisol
13-09-2010, 07:35 PM
nooooooooooooooooo questa poi!!!!! il trota e decarlo insieme li vedo proprio bene!!! :cheers:
per il resto quoto Mauritius al 100%!

gordo
14-09-2010, 09:38 AM
si ma forse e' proprio quello ke voleva ( non essere + criticato ). devi continuare quando e' il caso!
ho anke letto alcune cose su Facebook..... battute tra di loro ( in 2-3 'gatti' ) e effettivamente e' una cosa ridicola. O risponde agli articoli oppure tace.Invece nn risponde ma poi appena puo' tira fuori cose collegate agli articoli o anke a questo forum. sara' mica un comportamento da sindaco?!?!?!?!?!?!

deryls82
16-09-2010, 10:59 AM
hahaha! bella lì! Adesso abbiamo una nuova coppia "Gianni & Pinotto" chissà che incrocio esce......

giovanni
25-09-2010, 09:21 AM
Su stà tassa che si è tanto parlato non ci vedo chisacchè di male ...esistono e ci sono cassonetti con dei dispositivi dove poter immetterci 1 o 2 euro e si aprono...immagino che si possa fare altrettanto con il barbeque ecc...
Che c'è di malvagio in tutto questo? se magari dò un ambiente più curato pulito ,e un servizio di pic nic libero migliore e nel frattempo riesco ad" ragranellare" qualche soldo in più?
Non penso sia tanto giusto andare "a casa degli altri" mangiare, sporcare e con neanche un grazie andarsene.....i lettori di nuovocadore lo fanno? sperò di nò.
Tutti noi di solito quando andiamo ad una festa andiamo a mani vuote? di solito no! Perciò stò polverone sollevatosi l'estate appena passata francamente sembra molto sterile.
Non si capisce perchè sia cosi scandaloso proporre (neanche attuare) una cosa del genere...Se vado in una toilette personalmente preferisco inserire 50 cent però sò che la troverò profumata pulita ,anzichè puzzolente sporco e chissà cos'altro..
Non può essere applicato un ragionamento di questo tipo anche al pic nic domenicale?:):):)

giovanni
25-09-2010, 09:39 AM
Non accanitevi su un singolo sindaco che io personalmente non conosco (dunque non scrivo per interesse) il malcostume del campanilismo e della sensazione di decisioni cocciute e senza dialogo è generale.
Una malattia che si è propagata per tutto il cadore poche amministrazioni si sono "salvate" da questo virus ....
Cosa fare ? mah penso che la ricetta in mano vera non ce l'abbia davvero nessuno .Una cosa è certa o nei prossimi decenni i nostri eletti si metteranno in testa che senza idee condivise non si và da nessuna parte o diventeremo ahimè sempre più terra di nessuno
Non hò la pretestuosità di dirlo io dal pulpito del golgota (come idea) lo dicono i fatti giornalieri di chi vive ogni giorno dell'anno in cadore da tanti anni..chi osserva ,segue e vede che ogni anno si và sempre più indietro anzichè avanti.
Non me ne voglia nessuno neppure ecko ma civilmente penso che certi accanimenti (o che appaiono tali) non facciano bene nè ai lettori di nuovocadore ,ne a se stessi,ne al territorio ,che di queste simil/cose oramai ne è strapieno .Le idee costruttive o di iniziative varie non sono più belle e gradevoli da leggere?Una semplice considerazione "neutra" leggo sul forum che a occhio ci sono più critiche e commenti che sembrano rivolte a singole persone( in generale) piuttosto che idee,proposte,iniziative ecc...non dò colpe a nessuno è solo una constatazione ..."sbaglio?" non sò se sia solo una semplice casualità o un ulteriore segnale che forse bisognerebbe proporre più iniziative o idee costruttive piuttosto che solo critiche

SuperAnima
26-09-2010, 09:35 PM
Ciao Giovanni,
sperare di ottenere qualcosa con l'imposizione di una tassa per ottenere il risultato di ragranellare qualche spicciolo........lo trovo assolutamente sbagliato.Mi spiego.
1° se pago,pretendo (l'esempio che hai fatto tu sulla toilette è perfetto!).Quindi se pago tutto deve essere in ordine,pulito,attrezzato ecc.se no m'incazzo!
2° quindi se pago penso di aver anche il diritto di lasciare la monnezza in loco.
3° quanto costerebbe alle casse del comune gestire il pagamento,una perfetta manutenzione,un controllo ecc? ne vale economicamente la pena?Prova a fare quattro conti.
4° in questa maniera non insegni un bel niente a nessuno.
Io ho un'altra visione e soluzione del problema!
Per me è fondamentale combattere a tutti i livelli l'"ignoranza" di questa gente che consuma,sporca e se ne va!
Mettiamo dei bei cartelli,studiati con una grafica accattivante,con un testo non minaccioso ma gentile e spiegare come ci si deve comportare.Quali sono i costi e sforzi dei comuni per il mantenimento di tali siti ecc.ecc.
Sarò un illuso,ma ci proverei!
P.S. l'amministratore in questione non ha accettato il dibattito! nessun accanimento!
ma se non rispondi alle domande o critiche dei tuoi concittadini e non ,hai sbagliato mestiere!

giovanni
26-09-2010, 10:27 PM
Mah..sarà ....tutte le idee costruttive son buone anche la Cartellonistica senza dubbio....però a mè tutto stò polverone per una proposta mica la capisco.... serviva davvero?....senza voler prendere le difese di nessuno ovviamente....
Non entro nel merito di altre cose che il sign Sindaco fà o non fà....dico solo che se non fà non è l'unico di sicuro è in buona compagnia "credetemi" nel senso che altre amministrazioni (fanno/non fanno)....o nel merito che " del non si confrontano" e ahimè fanno sentire il cittadino distante dalle amministrazioni.
Direi che purtroppo fare il sindaco o l'amministratore non è facile "credetemi" tanta burocrazia ,pochi soldi in bilancio,e qualsiasi cosa fai accontentare tutti è impossibile...
E tanta responsabilità soppratutto penale ...quasiasi ordinanza ....divieto ecc...la firma mette il sindaco e se qualcosa va storto mica se la prendono col cittadino (dico..in termini di denuncie processi ecc)
Chiaro è che è un mestire mica (imposto dal medico) ,uno lo sceglie lo fà e sà a cosa va incontro "almeno ci si augura"
RIPETO non scrivo a difesa di nex resto superpartes ....poi che una persona non risponda o non volgia confrontarsi bhè ....sicuramente concordo che non è una bella cosa e comunque non dai un buon segnale ai "tuoi "cittadini che ti hanno votato ,non fà bene alla gente ,nè questo,neppure sempre però quella tendenza anche solo di criticare.(..tanto per..).non mi riferisco a nessuno per carità...dico in generale...

giovanni
26-09-2010, 10:47 PM
Domanda o riflessione se volete anche un pò provocatoria ....
Ma quanti in questo sito (compreso il sottoscritto) hanno scritto cosa le amministrazioni cadorine in generale fanno di buono?
invece che solo di cattivo?
tanti? pochi? nessuno?:icon_cry2:............
idea:lighten: perchè non incominciare ogni tanto a scrivere da parte di tutti i lettori di nuovo cadore informandosi ... anche le cose positive?
ci fosse una sorta di bilancia virtuale che non penda solo da un lato magari..sarebbe bello no?

SuperAnima
27-09-2010, 05:09 PM
Mi sembra che più volte siano stati riconosciuti i meriti del Sindaco in questione!
sia su questo forum ,facebook e sulle pagine dei quotidiani locali dalle stesse persone che poi l'hanno anche criticato per questa sua idea della tassa sui siti dei pic nic.
Sul Gazzettino poi ci sono stati ,mi sembra, più di un centinaio di commenti quasi tutti contrari a questo tipo di iniziativa.
Ma quando un Sindaco pubblicamente dichiara che l'alcol non è una droga,non solo dice un'emerita idiozia ma poi si sottrae al confronto con chi ha posto all'attenzione di tutti la gravità dell'assunzione di alcol tra i nostri giovani.Questo è un atteggiamento inaccettabile da parte di una persona che ha scelto di occupare una "poltrona"pubblica!
Peccato perchè aveva iniziato facendo scelte giuste e coraggiose!

ecko
27-09-2010, 05:22 PM
Caro Giovanni, le cose positive che fanno le amministrazioni locali, le pubblichiamo ogni giorno sul portale. Iniziative, progetti e notizie dei nostri comuni (Calalzo di Cadore compreso).

giovanni
27-09-2010, 07:53 PM
Si potrebbe continuare a parlarne all'infinito ma se la mettiamo su stò piano cosi tutto è una droga ...il fumo,il gioco d'azzardo,internet,la droga stessa pasticche fumo ecc,ci son tante cose che creano dipendenza certo è che un conto son un paio di birre,con gli amici ma se uno ne beve un barile magari va in coma etilico (vedi nuovo articolo pubblicato)non è una novità però ...resto che il sindaco di pieve se la prende sempre con i locali per ogni cosa (almeno cosi appare) spesso e volentieri chi beve cosi non compre direttamente il bicchiere ma viene offerto da altri o vanno al supermercato a comprarselo....perchè sempre colpa dei locali? mica è giusta sta cosa però...se rompono una fioriera è colpa dei locali,se uno vomita in piazza a pieve è colpa dei locali uffa....
Dipende ....
E' un fenomeno non solo Cadorino è generale qui si amplifica perchè siamo 4 gatti e ancora di più che in città mancano le possibilità di divertirsi cinema ....locali tipo bei pub ecc....poi se un ragazzo non hà l'automobile ancora peggio perchè può muoversi solo in 4 angoli della valle pieve,auronzo cortina ,che propongono sempre la solita minestra ....:icon_cry2:
Quaslsiasi consumo o azione se abusata diventa dipendenza. Più giusto dire che; l'acol PUO' diventare una droga
POi che in montagna ci sia un consumo più spasmodico che in altre parti e di conseguenza il fenomeno dell'alcolismo sia maggiore è verissimo....
Ma se bevo un" bicer de vin" possibilmente buono o una birra dietro un buon panino o una pizza alla sera ....mica si è drogati...scusaste
Sarebbe una bella idea (insegnare a bere) bene....invece che abusarne..vedi assaggiatori ...ecc farsi una cultura dei vini storica organolettica ecc ...chiaramente a livello di corsi ...spero di non venire "assalito"come il sign sindaco ahhaah "scherzo è...".un pò di ironia a volte non guasta penso...sennò sempre a parlare di cose negative vien davvero voglia di ubriacarsi "dato l'argomento":cheers:haghgahg mandy..

giovanni
27-09-2010, 08:00 PM
poi ragazzi c'è da dire che anche creando delle iniziative pensate che cambi qualcosa? guardate il nightbus per esempio allora quando non c'è tutti a lamentarsi (tutti intendo i ragazzi) che manca un servizio pubblico per portre in sicurezza poi quando lo metti il primo sabato tutti lì il secondo sabato già non c'è nex e anche per tutto il decorso del servizio(e questo ve lo garantisco...al 100%) voglio dire senza polemiche che anche quando ci si dà da fare per fare sbrigare iniziative ecc ...non c'è partecipazione poco interesse ...insomma...non è facile ...e anche un pò triste perchè le nuove genrazioni tendono ad non accontentarsi più di niente...son saturi di tutto ..non sò se bisogna noleggiare una limousine la prossima volta fiorse qualcuno sale...(battuta..però a pensarci....mica tanto..)
Cioè il succo del discorso è che anche se si prova a creare qualcosa oramai sembra che non si accontentino più di niente ...forse perchè han troppo e tutto (in generale e non solo in cadore)o forse perchè oramai la valle è talmente avvolta in una sorta di coperta amorfa che sopp loro i più giovani la sentono...come dire (oramai la buttiamo in vaca tanto...)mah....speriamo in tempi migliori

SuperAnima
27-09-2010, 11:58 PM
Caro Giovanni apprezzo questo tuo sfogo a 360 gradi e scritto di getto quasi che tu avessi un rospo da sputare!
Condivido con te molte cose.
Nei tuoi precedenti interventi denunciavi che non si parlava mai di iniziative positive ma solo di critiche ecc.ora sei passato anche tu da questa parte,visto quello che hai scritto.Vedi il problema non si risolve come dici anche tu accusando tizio o caio.
Il problema si può risolvere solo mandando a casa questa nostra classe politica che sta facendo sfaceli non solo a livello economico,politico ma soprattutto sociale.E di conseguenza anche i nostri amministratori che non solo altro che l'ultima ruota del carro del carrozzone della casta.Abbiamo bisogno di cambiare! Ma cambiare vuol dire mandare a casa questa classe politica! Cambiare vuol dire cambiare la scuola,cambiare vuol dire saper educare i propri figli,cambiare vuol dire informare,cambiare vuol dire combattere l'ignoranza,l'arroganza,la presunzione.Cambiare vuol dire guardare oltre le creste delle nostre bellissime montagne!
Per quanto riguarda la "droga" ( questa sta diventando una parola che scotta!)
informati meglio perchè sia il fumo che l'alcol sono delle droghe.
E' che il fumo è monopolio dello stato e l'alcol è businnes.
Queste due sostanze fanno migliaia di morti all'anno!
Di "mariuana non è mai morto nessuno".

solyaris
06-11-2010, 03:42 PM
L'ultima invenzione del Sindaco di Calalzo di far pagare una tassa (http://www.ilgazzettino.it/articolo.php?id=113571&sez=NORDEST) ai già poveri,rari,sfortunati turisti che visitano le nostre zone per usufruire dei posti picnic esistenti ,la trovo, più che una proposta seria e fattibile, una ulteriore trovata per farsi notare dai media.Mi sembra che ultimamente il Sindaco abbia più a cuore questo aspetto che la sostanza di quello che propone.


Ciao superanima, tutti.


io sono un TURISTA! ah ah ah :)
e si! da anni parto da Genova per venire in montagna in Cadore, negli ultimi anni proprio a Calalzo di Cadore come campo base ... per scalare qualche croda marmarolesca ...

Volete sapere la mia opinione di turista ? Sta cosa della tassa sul picnic mi sembra una cavolata micidiale ...

me lo accennava un amico di Calalzo quest'estate ... dicendo (lui "di sinistra" ...) che gli sembrava pure una cosa giusta ... ?! ed incidentalmente lo stesso giorno mi succede che lasciai la mia utilitaria-da-città (targata GE ... ovvero forse l'unica macchina "di turista" quel pomeriggio a Calalzo...) per 5-minuti-5 per andare a compare una roba al supermercatino, lasciata nel posteggio regolare dietro la piazza ma mi sono dimenticato di mettere l'orario ... risultato: MULTA! Ora, teoricamente è giusto che io abbia preso la multa ... ma se questo è il modo di incentivare il (laciatemi dire) POCO turismo ... :(

Certo questo non dipende dal sindaco ... da dalla precisione prussiana del vigile ... , di una diffusa mentalità anti-turistica ...

Tornando al sindaco, tutte le volte che torno a Calalzo sono perplesso dall'elogio che se ne fa (anche da persone di "sinistra") per i llavori della strada ... la questione dei camioncini della spazzatura etc.

Miiiii..... non so la storia della gestione precedente, e sembra che questo sindaco stia facendo qualcos adi concreto sulla viabilità etc.
ma la mia sensazione che ho da quello che dicono gli abitanti (pur contenti) è che sotto ogni azione di questo sindaco c'è un pensiero che io chiamo "reazionario" ... di propaganda ...

Ma mi sembra più interessante parlare di turismo nè ?
Se volete sapere la mia opinione di turista, sta iniziativa del ticket al picnick mi ricorda cose tipo il ticket per pisciare alla stazione centrale di Milano ... per protesta ti verrebbe voglia di pisciare sui binari ... ;-)

Non c'è una volontà di fare qualcosa di nuovo per il turismo, ma è invece un modo (subdolo) di accattivarsi l'elettorato cadorino reazionario, leghista o quel che è ... :( si si ... orgoglio cadorino ... :( che tristezza.

Vorrei precisare che tipo turismo faccio: non vengo per fare picnick mordi-e-fuggi ... ma faccio 600 Km di auto per vivere un pò nelle montagne del Cadore, cerco di farlo in "stile alpino" ovvero se possibile restando fuori dai paesi, dormendo nei rifugi e nei bivacchi, e sono contento di pagare una guida alpina del luogo! di pagare i rifugisti, i bad-and-breakfast, di andare a cena nelle trattorie; mi sembra giusto "spendere" più che posso ?! (detto da un genovese ...) perchè mi piacerebbe che le persone non se ne andassero a Belluno o peggio a Milano a lavorare ... so cosa vuol dire lasciare la propria terra perchè anch'io da genova sono dovuto emigrare...
Voglio dire comqunue che, a parte sto tipo di sindaci, mi sono trovato sempre bene nel Cadore in termini di accoglienza turistica: molta più gentilezza e onestà in Veneto che non ... nelle montagne delle Alpi Occidentali ... ;)

Mi piace il Cadore perchè ci si possono trovare "ancora" montagne silenziose e selvaggie... non sono mai stato a far niente sulle tre cime per intenderci ... o meglio ... ci sono andato a fare il giro, ma partendo da Misurina a piedi perchè pagare per entare è un non-sense (intendo che le macchine non dovrebbero arrivarci e bon:) )

i mie 2 cents
giorgio

Giulio
10-11-2010, 08:47 PM
Il Sindaco di Calalzo è giovane e come tale fa delle enormi cazzate !
poi con il tempo maturerà ( si spera per lui )

Peccato che non abbia mai fatto il turista e non sappia cosa voglia dire l'accoglienza , il rigore il rispetto per il luogo dove vai sono doverosi ma ci sono i vigli urbani che a Calalzo non fanno un gran chè .... e potrebbero vigilare .

in Cadore e sopratutto in Centro C. servono amministratori con le idee d'accoglienza dobbiamo fare in modo di attrarre i turisti "poveri" quelli "ricchi" vanno altrove ...(per ora )

.......aspettiamo che cada dalla pianta :yes:

solyaris
11-11-2010, 12:27 PM
in Cadore e sopratutto in Centro C. servono amministratori con le idee d'accoglienza dobbiamo fare in modo di attrarre i turisti "poveri" quelli "ricchi" vanno altrove ...(per ora )

Se ne parla da sempre ... :) quello che a me piacerebbe è che il Cadore sfruttasse meglio le "sue" montagne, e per sfruttamento intendo non certo le solite cose per turismo-da-città (sci/motoslitte/ etc. ), ma incentivando un turismo ambientale, legato alla terra-non-solo-montagna tra l'altro; ma bisogna che i cadorini si inventino nuove idee!
ma la cosa che a me sembra tristissima è che chi lì prova a lavorare nelle attività legate all'ambiente continua negli anni ad avere le difficoltà di sempre ...
le solite meschine guerre locali di corporazione ...
che t'aggia a dì ? ;-)

Si!
chi non ha fatto mai il turista ...
o chi non ha viaggiato, cercando di capire altre popolazioni ed altre terre...
o chi non è dovuto emigrare ...

ha una visione limitata nel suo cantuccio-di-potere
delle regole,
dei masi,
delle case, casette e baite ...

bisognerebbe che
chi è delle Dolomiti vada sulla catena del Bianco
o meglio sull'Etna a parlare con i Siciliani, ed i Pugliesi vadano nell'Astigiano,
I Cadorini vangano alle Cinque Terre
ed i Liguri vadano in Dolomiti (appunto ...)
:)

giorgio

mauritius
10-12-2010, 06:55 PM
hahahaha! magari tra non molto eleggeranno una campagna contro l'abuso di alcol.....sai che ridere

detto fatto! :016:
ecco qui dal sito personale del sindaco di calalzo

IL COMUNE FINANZIA SOCIETA’ SPORTIVE, MEZZO DI CONTRASTO ALLA CULTURA DELLO SBALLO NEI RAGAZZI

Il Gruppo Marciatori Calalzo
Lo sport come strumento per contrastare la cultura dello sballo, considerando l’attività motoria come una delle più efficaci politiche giovanili. La Giunta di Calalzo, su proposta dell’assessore Antonio Da Col e del delegato allo sport Giulio Larcher, ha stanziato un finanziamento a favore delle piccole società locali impegnate in discipline ‘minori’, assegnando contributi non solo a quelle con sede in paese, bensì includendo in diversa misura tutte coloro che tra i loro iscritti annoverano ragazzi calaltini. “Le nostre politiche giovanili hanno puntato da sempre all’aggregazione e al far sentire i nostri adolescenti protagonisti nella vita del territorio – spiega il sindaco Luca De Carlo -. Dopo l’attivazione, tra le altre cose, dei centri estivi, del campeggio, del bando per incentivare le idee dei giovani, abbiamo deciso in questa occasione di finanziare le piccole società che si impegnano in discipline a torto definite ‘minori’, garantendo ai nostri giovani di occupare il proprio tempo in modo sano sia fisicamente che psicologicamente”.
Il finanziamento in totale ammonta a 2900 euro, e verrà distribuito al Gruppo sportivo “Centro Cadore” di sci di fondo, al Gruppo Marciatori Atletica Cadore, all’Hockey Pieve, al Cadore Volley, alla Dolomiti Ring e al Cadore Basket, con specifica destinazione allo sviluppo dei relativi settori giovanili. Un contributo speciale di 600 euro è stato stanziato per il CAI di Calalzo, per le attività associative svolte a favore dei ragazzi e per l’importante ruolo di valorizzazione della montagna e delle sue genti. In estate l’amministrazione calaltina aveva stanziato 1.500 euro a favore del Gruppo Rocciatori per la spettacolare gara di arrampicata sulla diga di Sottocastello. “Come facilmente si nota – prosegue De Carlo – oggi abbiamo stabilito di assegnare i fondi disponibili non solo a società di Calalzo ma di tutto il Centro Cadore, dato che vi afferiscono i nostri giovani. Un ennesimo segnale di comprensorialità, coinvolgendo a 360 gradi tutte le discipline in cui possono applicarsi i giovani e gli adolescenti di Calalzo”.
“Attraverso l’attenzione capillare alle politiche giovanili e a quei dirigenti e volontari che si prodigano per dare ai nostri figli la possibilità di fare sport, supportando le piccole società pensiamo di attivare un’ulteriore strategia di contrasto alla cultura dello sballo – conclude De Carlo -. Da molte parti osservo il convincimento che le ‘filosofie’ e gli slogan possano essere una strategia sufficiente allo scopo. Noi intendiamo seguire la strada fatta di atti concreti, ‘sfruttando’ gli strumenti già operativi sul territorio e vicini agli adolescenti, come sono le nostre piccole società sportive. Penso che chi, come il nostro Comune, ha la fortuna di poterlo fare, debba attuare anche queste forme di sostegno allo sport come mezzo di contrasto alle devianze giovanili”.

SuperAnima
11-12-2010, 01:06 AM
Se divido il contributo di 2900 euro per i 6 gruppi sportivi risulta x ogni gruppo la somma di euro 483,33 " destinati allo sviluppo dei relativi settori giovanili".
Forse salta fuori una pizza x tutti!!!!!!

ecko
11-12-2010, 09:27 PM
Tempo fa mi ero ripromesso di non occuparmi più di De Carlo, per una serie di motivazioni che elencavo in questo post (http://www.nuovocadore.it/forum/showthread.php?p=1615#post1615).

Così è stato: da 2 mesi ad oggi, non sono più intervenuto in discussioni che lo riguardavano, né qui sul forum di NuovoCadore, né su facebook, ecc.
Nel frattempo, abbiamo pubblicato sul portale diversi articoli riguardanti anche Calalzo, tra cui la mini-guida al comune (http://www.nuovocadore.it/2010/12/03/i-nostri-paesi-calalzo-di-cadore/), le dichiarazioni del sindaco riguardo i furti in paese (http://www.nuovocadore.it/2010/12/02/calalzo-razziati-nella-notte-due-bar-e-una-fioreria/), ecc (giusto per far notare che noi non facciamo alcuna distinzione tra un comune e l'altro, cerchiamo di dare spazio a tutti e promuovere l'intero Cadore).

Ora ho deciso di intervenire nuovamente in questo topic perchè per l'ennesima volta mi hanno segnalato che De Carlo continua a parlare di noi, di questo sito, di questo forum, sulla sua pagina facebook. La cosa poco mi interessa, è liberissimo di passare le giornate davanti al computer a fare battute su chi vuole, ma visto che non si può interagire in nessun modo con lui (se non si hanno le sue stesse idee) e che è un nostro affezionato lettore, ora scrivo qui. :)

Caro De Carlo, oggi ti vanti delle tue 8.943 visualizzazioni del tuo blog dal giugno 2010 e nello stesso contesto fai l'ennesima battuta su questo forum. 1 ora prima, altra frecciatina scrivendo che il tuo non è un sito commerciale e che quindi non accetti sponsorizzazioni.
Ti chiarisco le idee: le visualizzazioni NON sono visite, ma sono le pagine viste. Ciò vuol dire che se un utente clicca 10 volte nel sito fa 10 visualizzazioni. Di media si calcola che 1 utente generi 5 visualizzazioni a ogni visita (perchè una volta in un sito, lo naviga e legge diverse pagine). Quindi 8.943 visualizzazioni diviso 5 = 1.788 probabili visite uniche. Da giugno 2010, come sottolinei.

QUESTO TOPIC, caro De Carlo, solo questa discussione nel forum, dedicata interamente a te e alle tue "imprese", ha generato dal giorno in cui è stata aperta (5 agosto 2010) 2.900 VISITE. Non visualizzazioni, visite.

Ecco allora, a me non è mai piaciuto fare la guerra dei numeri però... adesso, parliamoci chiaramente, io eviterei di fare battute vista la situazione.
Dovresti dedicare il tuo tempo a fare il tuo lavoro, come avevo deciso di fare io 2 mesi fa e come ho fatto.

Vuoi portare avanti questa patetica manfrina? Va bene, allora continua pure, d'ora in poi ti risponderò a TUTTO, naturalmente QUI, sul forum di NuovoCadore. Ai lettori la cosa pare interessare... certo che è triste, perchè il CADORE AVREBBE BISOGNO DI ALTRE COSE.

Saluti...

deryls82
11-12-2010, 10:08 PM
Corrono gli anni in avanti, tornano indietro le mentalità ma noto che l'ipocrisia resta!

mauritius
12-12-2010, 12:11 AM
Vuoi portare avanti questa patetica manfrina? Va bene, allora continua pure, d'ora in poi ti risponderò a TUTTO, naturalmente QUI, sul forum di NuovoCadore. Ai lettori la cosa pare interessare... certo che è triste, perchè il CADORE AVREBBE BISOGNO DI ALTRE COSE.

Quanto e' vero questo!
non sara' mica questo un comportamento da Sindaco?
E non capisco perche' tutto questo astio contro nuovo cadore:come se qui si parlasse solo di lui. Con tutte le iniziative che si promuovono. Mah.......

deryls82
12-12-2010, 10:05 AM
Semplice essendo una persona narcisa tende a soffocare voci negative e ad amplificare le positive nuovocadore da cio che ho capito è il suo tallone d'achille e come si sa le propie debolezze si cerca di nasconderle

Aurora
12-12-2010, 07:23 PM
quello che non capisco è il perchè chi si fa portatore dei bisogni dei cittadini abbia difficoltà a interagire con chi ha proposte differenti dalle sue.

perchè attaccare NuovoCadore? perchè intendere le discussioni del nostro forum come un qualcosa di negativo?

qualcuno di voi trova le cose che si scrivono qui delle "offese"?

esprimere un'opinione è lecito, poi ognuno può replicare. credo che nessuno arrivi qui con la presunzione di imporre un'idea sugli altri.

è uno spazio di condivisione di opinioni e come tale andrebbe inteso, prendendo il bello e il brutto che ne risulta.

ecko
14-12-2010, 12:06 AM
Belle domande Aurora, peccato che non avranno mai risposta, perchè si sa... LUI non risponde.

In compenso, anche oggi De Carlo non perde occasione per lanciare la solita frecciatina e sulla sua pagina facebook scrive: "Non andate sul mio BLOG. Non troverete polemiche, attacchi personali ed offese varie. Troverete solo notizie sulle cose, poche o tante, fatte dall'amministrazione di Calalzo".
E' chiaro che il riferimento è a NuovoCadore, tanto per cambiare (non può fare a meno di noi a quanto pare :) ).

Una piccola considerazione: se NuovoCadore fosse solo un contenitore di "polemiche, attacchi personali ed offese varie" non avrebbe di certo il seguito che ha.
NuovoCadore è molto altro e basta dare un'occhiata a uno qualsiasi degli oltre 190 articoli pubblicati sul PORTALE per rendersene conto.
L'intero sito inoltre (lo dico per l'ennesima volta) è interattivo, permette quindi a chiunque di partecipare, commentare, scrivere, rispondere. A differenza dei canali utilizzati da chi ci critica, che utilizza un blog chiuso ai commenti e una pagina facebook riservata ai sostenitori.

Alla prossima...

Tag
15-12-2010, 08:02 PM
Mi sembra che molti prendano esempi da quello che fanno gli altri.... ma credo che sia giusto cercare di distinguerci... se invece che dire metto la tassa come tutti gli altri si pubblicizzasse il fatto che non vengono chiesti dei soldi per un picnic e magari si aumentassero i puntifuoco forse il risultato sarebbe un aumento del turismo.... non vi pare???

mark
05-01-2011, 08:31 PM
Caro De Carlo, oggi ti vanti delle tue 8.943 visualizzazioni del tuo blog dal giugno 2010 e nello stesso contesto fai l'ennesima battuta su questo forum. 1 ora prima, altra frecciatina scrivendo che il tuo non è un sito commerciale e che quindi non accetti sponsorizzazioni.
Ti chiarisco le idee: le visualizzazioni NON sono visite, ma sono le pagine viste. Ciò vuol dire che se un utente clicca 10 volte nel sito fa 10 visualizzazioni. Di media si calcola che 1 utente generi 5 visualizzazioni a ogni visita (perchè una volta in un sito, lo naviga e legge diverse pagine). Quindi 8.943 visualizzazioni diviso 5 = 1.788 probabili visite uniche. Da giugno 2010, come sottolinei.

QUESTO TOPIC, caro De Carlo, solo questa discussione nel forum, dedicata interamente a te e alle tue "imprese", ha generato dal giorno in cui è stata aperta (5 agosto 2010) 2.900 VISITE. Non visualizzazioni, visite.


Bah, mi sembrano i conti della serva questi.
Tra l'altro, parlando di blog, è normale che ci sia

1 visualizzazione = 1 visita

perchè l'utente legge l'ultimo post in home e basta. Che ci siano in media 5 visualizzazioni per pagina la trovo un'approssimazione insensata, la varianza della bounce rate è notevole da sito a sito.

Giusto per fare la punta al cazzo eh...

ecko
10-01-2011, 01:43 PM
Oggi De Carlo scrive sulla sua bacheca facebook:


Chiunque lavori per il bene del Paese, sia esso di destra o di sinistra o altro orientamento, trovera' da quest'Amministrazione la piena disponibilita'. Gli anni delle contrapposizioni ideologiche, dei personalismi e dei muro contro muro sono morti e sepolti. Questo il ns messaggio in campagna elettorale questo il nostro agire

:roflmao:

...ma quanto bravo è questo Sindaco a farsi bello con le PAROLE. Se non lo conoscessi, gli crederei anche! :)

Come al solito, non potendo scrivergli da nessuna parte (bacheca facebook chiusa, commenti sul suo blog chiusi) e sapendo che ci legge, gli scrivo qui:
ma come, caro Sindaco, proprio tu scrivi queste cose?!
proprio tu che c'hai negato la collaborazione? che non hai nemmeno risposto alle nostre email quando vi abbiamo chiesto di fornirci le informazioni sul Comune di Calalzo, per realizzare la vostra pagina della Guida "I nostri Paesi (http://www.nuovocadore.it/category/paesi_cadore/)"? proprio tu che "non sopporti NuovoCadore" proprio per motivi personali?
perchè qui a differenza dei tuoi "canali" esiste uno spazio aperto e libero dove alcuni muovono anche critiche nei tuoi confronti?
proprio tu che mi hai cancellato dai tuoi contatti facebook impedendomi di commentare ciò che scrivi, solo perchè non la pensavo sempre come te?
proprio tu... scrivi queste belle parole?!

Le risposte alle mie domande non arriveranno, il Sindaco De Carlo lo conosciamo bene ormai, non è abituato a rispondere alle critiche. Ma io le domande (e le critiche) continuerò a farle, quando lo riterrò opportuno.

M.O.
12-01-2011, 02:29 PM
Lettera aperta
oggi pubblicata anche sul corriere delle alpi.

Grazie per questo spazio a disposizione.

CALALZO: Offrite servizi sociali non giri di ombre

SONO la figlia di una ospite della casa di riposo Dorotea Vascellari di Calalzo e desidero esprimere il mio dispiacere per gli articoli che stanno uscendo in questo periodo riguardo la chiusura della struttura per anziani: in questo modo, il sindaco De Carlo sta facendo scappare i pochi anziani che risiedono nella struttura donata da Dorotea Vascellari alla comunità.
Dopo diversi anni di difficile assistenza domiciliare con badanti, sono finalmente riuscita a trovare una struttura idonea alle esigenze di una persona anziana. Un luogo dove gli ospiti vengono accuditi da personale specializzato, un ambiente salubre immerso nel verde che li fa sentire come a casa.
Penso che sia molto difficile e umanamente deplorevole trattare gli anziani come dei “pacchi” da spostare da una parte all’altra dopo dieci o peggio quindici anni che vivono in questa casa di riposo, ambiente che loro riconoscono ormai come la loro abitazione.
Il sindaco De Carlo fa continui riferimenti alla struttura di Tai, ma non c’è neppure paragone tra questa struttura e quella di Calalzo, sia dal punto di vista delle stanze che ospitano gli anziani, sia dal punto di vista della spesa. Mi risulta, infatti, che a Tai la mensilità non sia di 800 euro come a Calalzo, bensì 1.200.
La Casa Dorotea Vascellari, che il sindaco dice costare alla comunità 130mila euro annui, attualmente è occupata da 13 persone autosufficienti, pur avendo una capacità di 25 ospiti, qualora fosse interamente occupata anche con una retta inferiore a quella attualmente pagata, sarebbe in grado di automantenersi.
Non si capisce, quindi, quale sia l’interesse del sindaco nel voler chiudere questa struttura e dirottare gli ultimi ospiti, che ancora sono rimasti dopo le continue minacce di chiusura, in altre comunità.
Se per esigenze di bilancio, visti i buchi nella sanità regionale, i Comuni sono obbligati a tagliare dei servizi e accorpare strutture simili a pochi chilometri di distanza, almeno avessero il buon senso di ristrutturare la casa di riposo di Tai, rendendola adeguata a ospitare gli ospiti dell’intera vallata.
Piuttosto di promuovere incentivi per chi fa il giro dei bar della valle a bere e mangiare, regalando una maglietta, sarebbe il caso che l’amministrazione comunale e in primis il sindaco s’impegnassero per sostenere servizi al cittadino socialmente più utili.
E’ triste che tutte queste notizie gli anziani e i loro familiari le vengano ad apprendere dalla stampa, gettando nello sconforto questi poveri “vecchi bambini” nell’indifferenza della comunità.
Marisa Olivier CALALZO

mauritius
19-01-2011, 12:06 PM
Lettera di un cittadino,sul Gazzettino di belluno di ieri martedì 18 gennaio.
Sempre piu' gente che si lamenta.......

VANDALISMI A CALALZO
INTERVENITE PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Scrivo per portare a conoscenza di alcuni fatti che avvengono nel comune di Calalzo di Cadore, fatti ben noti al sindaco e alle forze dell’ordine.
Lo sapete che se venite nel comune di Calalzo di Cadore e parcheggiate la vostra amata autovettura in uno qualsiasi dei parcheggi del Centro, potreste subire atti vandalici e trovarla quindi interamente strisciata con una chiave?
Questo è quello che succede in questo piccolo comune da alcuni mesi. Nell’ultimo periodo, infatti, molte autovetture sono state rovinate e strisciate da una persona conosciuta dalle forze dell’ordine e dal sindaco. Nonostante varie denunce sporte ai Carabinieri, la risposta di quest’ultimi rimane la stessa: loro non possono intervenire in quanto questa persona non viene mai colta, da loro, in flagranza di reato.
Il mese scorso, precisamente la vigilia di Natale, sempre in piazza a Calalzo, questa persona ha minacciato un passante con un coltello. In quell’occasione sono intervenute le forze dell’ordine e il sindaco. Questa persona è stata portata nel reparto di psichiatria dove è stata trattenuta due giorni per poi essere rimessa in libertà. Inoltre ha più volte creato caos nei locali insultando le persone al loro interno.
Potremmo dire che questi fatti vengono prontamente «nascosti» o comunque sicuramente non pubblicizzati. Di Calalzo infatti si leggono e si sentono sempre notizie e iniziative positive. Ma non è proprio così...
Il sindaco De Carlo mi ha fornito, tramite e-mail (è tutto scritto nero su bianco), una spiegazione non molto rassicurante .
Dunque, chi ci tutela?
Cosa fanno le istituzioni per arginare questi gravi problemi sociali che avvengono in una cittadina con poche migliaia di anime? Chi pagherà i danni a me e agli altri danneggiati? Anche per questo il sindaco ha una risposta: «I danni non te li pagherà nessuno perché lei non ha nulla».
Parole forti, che descrivono perfettamente la situazione, una situazione che genera paura. Paradossale il fatto che questa persona è libera di fare ciò che vuole, libera di danneggiare chiunque solo perché lei non ha nulla. È sempre necessario attendere che succedano fatti gravi e irrimediabili prima che qualcuno prenda provvedimenti seri?
Lettera firmata

quattrof91
31-01-2011, 06:24 PM
chiude la casa di riposo a Calalzo e nessuno si muove ma mi domando dove andranno i nostri vecchi ancora autosufficenti che rimasti soli i figli lontani o impossibilitati a tenerli in casa ricordo che la nuova struttura di Pieve è per non auto e se non hai i requisiti non entri
il Cadore non mi sembra che ci siamo piu giovani che anziani e quindi l anziano è una persona che ha dato tanto per il suo territorio e mi sembra giusto che abbia una struttura adeguata per poterci vivere con dignità
se non basta il sindaco che si vanta di informare i suoi cittadini con web, giornali ,ecc. ha informato che da domani 01/02/2011 il servizio di bus è stato sopresso!!!!!!!!!!!
quest estate ha criticato il sindaco di Pieve di non aver messo la somma x il night bus
chi ci è salito sul bus poteva vedere che i giovani si contavano sulle due mani e non c era un maggiorenne quindi lascio a voi i vari commenti (specifico che io non sono contrario al servizio ma deve essere migliorato con orari piu consoni alle esigenze dei giovani allora forse ci sarebbe piu gente ) ora Pieve ha ancora il servizio pubblico e Calalzo ????????????????
tagli taglia dove andremo a finire?

Stone Nihilist
01-02-2011, 11:43 AM
il Cadore non mi sembra che ci siamo piu giovani che anziani e quindi l anziano è una persona che ha dato tanto per il suo territorio

Ah, beh, si, è matematico direi... :mf_microwave:

p.s.: Scrivere correttamente e in modo sensato è un optional?

Armin Calligaro
01-02-2011, 09:57 PM
Ah, beh, si, è matematico direi... :mf_microwave:

p.s.: Scrivere correttamente e in modo sensato è un optional?

AHAHAHAHHAHAHAH,chesta ota te me ha fato ride!!!!

Tag
10-02-2011, 01:41 PM
Vorrei mettervi all'attenzione di una vicenda che mi ha particolarmenta colpito in questi giorni, aprendo facebook ieri sul mio profilo è comparsa un post pubblicato dal assesore di Calalzo a questo link.http://sindacodicalalzo.blogspot.com/2011/02/foibe-scriviamo-napolitano-per-far.html?spref=fb
Ora io sono pienamente d'accordo che certe cose non vanno dimenticate ed è giusto che questa giornata serva a riflettere... ma sinceramente preferirei che la politica rimanesse fuori da tutto questo, tanto più la propaganda politica! Mi viene da pensare che certi argomenti vengano trattati non solo per l'importanza storica ma per dimostrare qualcosa a qualcuno! La trovo una strumentalizzazione a dir poco sgradevole... ma spero di aver interpretato male!!

Armin Calligaro
07-03-2011, 02:47 PM
Sullo Scarpone di questo mese è uscito un articolo in cui si parla dell'idea del sindaco sui pic nin...non ho parole.

Carlito
08-03-2011, 12:55 AM
Sullo Scarpone di questo mese è uscito un articolo in cui si parla dell'idea del sindaco sui pic nin...non ho parole.

intendi la tassa su chi si ferma a fare un pic-nic?

Armin Calligaro
08-03-2011, 01:02 AM
intendi la tassa su chi si ferma a fare un pic-nic?

si.........

dino
08-03-2011, 03:20 AM
Potete leggere l'anteprima dell'articolo all'URL: http://www.cai.it/uploads/media/LO_SCARPONE_marzo_2011_in_anteprima.pdf
Non mi sembra che il concetto sia sbagliato, perché al mare tutti pagano la tassa per calpestare la sabbia ed in montagna si pretende di bivaccare e lasciare i rifiuti gratis?
Sono dell'idea che si debbano realizzare e gestire in modo assennato le aree pic-nic, certamente ritengo SBAGLIATISSIMA l'uscita sulla TV pubblica del Sindaco la scorsa estate, prima si devono realizzare i servizi e poi richiedere un contributo per la manutenzione, invece da molti l'intervista è stata intesa come voglia di apparire, come tutte le altre uscite televisive, vedi il servizio sulla spazzatrice oppure quello sull'alluvione nel Veneto.
Ritengo molto peggio la tassa di soggiorno che il Governo centrale vuole introdurre.

ecko
09-03-2011, 05:11 PM
De Carlo continua la sua battaglia, sostituendo ogni tanto qua e la qualche parola, visto che la proposta iniziale sembra esser stata bocciata-respinta-criticata da CHIUNQUE ...e per fortuna! Questo un articolo di oggi riportato sul sul blog (per ora senza fonte):


CALALZO ALL’ASCOM: NO A IMPOSTA DI SOGGIORNO. TASSIAMO PIUTTOSTO IL TURISMO MORDI E FUGGI
No alla tassa di soggiorno, che andrebbe a penalizzare le presenze turistiche, e via libera invece a contributi su singoli servizi di cui fruiscono i “visitatori mordi e fuggi”. E’ la posizione che il sindaco di Calalzo Luca De Carlo ribadisce oggi, dopo aver ricevuto dall’Ascom bellunese una lettera che chiude la porta ad ogni possibilità di tassa di soggiorno introdotta come possibilità per gli Enti locali dal nuovo decreto sul federalismo municipale. “Questo tipo di gabella – dichiara De Carlo – penalizza chi occupa i nostri alberghi e porta ricchezza al nostro territorio, ma anche gli operatori della ricettività che purtroppo subiscono la concorrenza delle vicine aree a Statuto Speciale nelle quali gli albergatori godono invece di contributi pubblici in abbondanza, anche grazie alle tasse dei cadorini. Trovo invece assai più corretto chiedere un contributo al turista di rapina che usa il nostro territorio per poche ore, lasciandoci solo rifiuti e traffico, non arricchendolo ma solo sfruttandolo”.
“Ho già contattato i miei operatori dell’ospitalità e i ristoratori – spiega De Carlo – e sono d’accordo a mantenere questa stessa linea. Posso assicurare ad Ascom, alla cui lettera risponderò quanto prima, che dal Comune di Calalzo non sarà dato il via libera ad alcuna tassa di soggiorno, ma anzi, è mia ferma intenzione di agevolarli per quanto possibile nella loro attività ben comprendendo cosa significa la concorrenza sleale del Friuli e dell’Alto Adige”.
Nella stessa direzione si sta muovendo la Comunità montana Centro Cadore, di cui De Carlo è assessore all’Agricoltura ed Ambiente: “Stiamo studiando un nuovo Regolamento per la raccolta dei funghi nel quale, accanto alla gratuità assoluta per i residenti, ci sia una differenziazione di costi per i permessi richiesti dai turisti ‘stanziali’ che risiedono in alberghi, strutture del territorio o case private, e coloro che vengono in Cadore di prima mattina, riempiono la macchina di ceste e prima che batta mezzogiorno hanno magari già rivenduto chili e chili dei nostri funghi ai ristoranti del Veneziano o del Trevigiano”.

Vorrei porre l'attenzione soprattutto sulla frase che ho evidenziato in grassetto: sarebbe interessante sapere quali sono gli operatori dell'ospitalità e i ristoratori di cui parla De Carlo, visto che ad oggi, la stragrande maggioranza degli operatori cadorini che si è espressa a riguardo, l'ha fatto opponendosi con convinzione alla proposta del sindaco di Calalzo.

ecko
09-03-2011, 05:15 PM
Ne approfitto per segnalare un'altra chicca del "nostro sindaco superstar": sul suo blog personale (http://sindacodicalalzo.blogspot.com), De Carlo ha inserito recentemente un contatore di visite. O meglio, di aggiornamenti pagina. La precisazione è importante visto che lo stesso Sindaco utilizza poi questi (FALSI) numeri sbandierandoli sui quotidiani locali (e i quotidiani ci cascano come polli).

http://www.nuovocadore.it/forum/attachment.php?attachmentid=455&stc=1&d=1299683646

Avevo già segnalato la cosa (http://www.nuovocadore.it/forum/showthread.php?p=2247#post2247), ma ora col nuovo contatore la mia tesi si conferma ulteriormente.
Le visualizzazioni NON sono visite, ma sono le pagine viste. Ciò vuol dire che se un utente clicca 10 volte nel sito fa 10 visualizzazioni. Provate voi stessi: basta accedere al blog, controllare il numero che indica il contattore (che trovate in basso a sinistra) e poi aggiornare la pagina 3, 4, 5 o quante volte volete. Vedrete il contatore salire di 3, 4, 5 ecc volte!
Di media si calcola che 1 utente generi 5 visualizzazioni a ogni visita (perchè una volta in un sito, lo naviga e legge diverse pagine). Quindi le 10.000 visualizzazioni sbandierate sui giornali come visite, in realtà sono 10.000 diviso 5 ovvero 2.000 probabili visite uniche.
Se permettete, c'è una bella differenza!

Caro De Carlo, i quotidiani locali li puoi anche prendere in giro, ma il web no!

Furbacchione che non sei altro... :)

renzof
09-03-2011, 06:50 PM
Furbacchione
no direi uno che vuole far vedere che solo LORO sono bravi mettendo sui giornali, blog ,web tutte le notizie " belle " andate dai operatori della casa di riposo e vediamo se sono stati aiutati dal sindaco????????
il suo gruppo di eletti su fb fate una verifica quanti sono da Calalzo ????
io non posso MI HA TOLTO L AMICIZIA ma la cosa piu grave è che l ha tolta anche a persone che non centrano negando il fatto
forse pensa di essere il mago del pc e gli altri tutti ingnoranti
INTELLIGENTE LUI !!!!!!!!
perche il comunale è ancora in casa di riposo?????? quando la struttura è chiusa non doveva entrare al USL ?????????
MA TANTO LO PAGHIAMO NOI questo non è spreco
trova un posto in COMUNE è UN TUO DIPENDENTE

Armin Calligaro
09-03-2011, 09:05 PM
Potete leggere l'anteprima dell'articolo all'URL: http://www.cai.it/uploads/media/LO_SCARPONE_marzo_2011_in_anteprima.pdf
Non mi sembra che il concetto sia sbagliato, perché al mare tutti pagano la tassa per calpestare la sabbia ed in montagna si pretende di bivaccare e lasciare i rifiuti gratis?
Sono dell'idea che si debbano realizzare e gestire in modo assennato le aree pic-nic, certamente ritengo SBAGLIATISSIMA l'uscita sulla TV pubblica del Sindaco la scorsa estate, prima si devono realizzare i servizi e poi richiedere un contributo per la manutenzione, invece da molti l'intervista è stata intesa come voglia di apparire, come tutte le altre uscite televisive, vedi il servizio sulla spazzatrice oppure quello sull'alluvione nel Veneto.
Ritengo molto peggio la tassa di soggiorno che il Governo centrale vuole introdurre.

Non è vero che al mare si paga per calpestare la sabbia.

dino
10-03-2011, 01:54 AM
Non si paga per calpestare la sabbia solo dove la spiaggia è libera... Peccato però che buona parte del patrimonio demaniale pubblico, le spiagge ne fanno parte, è dato in concessione a privati che legittimamente fanno pagare l'accesso a tali zone, di conseguenza i turisti pagano anche per calpestare la sabbia delle spiagge demaniali. In montagna attualmente non si paga per calpestare l'erba.

@renzof: Benvenuto nella (grande) combriccola degli esclusi da FB da parte del Sindaco ;-) (ma non disperare tra qualche tempo "l'amicizia elettorale" verrà richiesta nuovamente)

mauritius
11-03-2011, 11:56 AM
mamma oh che faccia tosta sto sindaco! ennesima figuraccia.

beppe67
11-03-2011, 03:50 PM
Non è vero che al mare si paga per calpestare la sabbia.
Questa estate sono andato nella Sardegna del sud-ovest ... li ogni spiaggia ha il suo parcheggio a pagamento (5 euro circa), sono pochi e lontani quelli gratis!

ecko
02-04-2011, 11:40 AM
De Carlo perde un'altra occasione per evitare figuracce e commenta così il gesto del MINISTRO La Russa...

http://www.nuovocadore.it/forum/attachment.php?attachmentid=460&stc=1&d=1301736654

Invece di condannare teatrini patetici come questi, che non dovrebbero esistere all'interno del parlamento di un Paese civile e democratico, lui li applaude. Complimenti sindaco!

Inoltre dice di preferire la "genuinità anche se esagerata"... proprio lui, che tempo fa scrisse che non merito rispetto per aver dato della CAGNA alla Gelmini (che per quanto mi riguarda, per i danni che ha fatto e sta facendo alla scuola, è ancora un complimento).

Forza De Carlo, avanti così! :016:

(Qui non si tratta di questioni personali; io continuerò ad intervenire in ciò che dice questo signore pubblicamente, perchè ritengo fondamentale esprimere il mio dissenso nelle sue prese di posizione che a volte trovo inaccettabili e vergognose)

Frisol
03-04-2011, 09:45 AM
De Carlo perde un'altra occasione per evitare figuracce

HAI DETTO TUTTO!
:icon_puke_r:

mauritius
11-05-2011, 08:48 AM
Nuova presa di posizione discutibile del nostro sindaco.........

Migranti: 50 profughi in hotel a Calalzo? Il sindaco si oppone e blocca l'arrivo
Un albergatore aveva dato la propria disponibilità e si era diffusa la voce che i 50 immigranti sarebbero arrivati in giornata nell'hotel di fronte a quello che ospita gli incontri fra Bossi, Tremonti e Calderoli. Ma dopo le proteste la disponibilità è stata ritirata
l'articolo é qui http://corrierealpi.gelocal.it/cronaca/2011/05/10/news/migranti-50-profughi-in-hotel-a-calalzo-il-sindaco-si-oppone-e-blocca-l-arrivo-4153004

non vorrei dire...... ma ascoltate cosa diceva sui profughi al secondo 0.31
"altro discorso meritano i profughi,se ci sono famiglie in difficoltà e che scappano dalla guerra nessuno si tirerà indietro".

bxZEHIzWDko

ecko
11-05-2011, 10:36 AM
Questa me l'ero persa! Come al solito, viva la coerenza.
:016:

smara
11-05-2011, 03:15 PM
Complimenti al sindaco di Calalzo per questa lezione di civiltà! Un gran spessore umano e politico!
Poi ci spiegherà il collegamento tra i profughi e le Dolomiti sito dell'UNESCO. Qualcuno farebbe bene ad avvisarlo che sono tutti italiani quelli che ci faranno perdere il riconoscimento dell'Unesco.

ecko
09-08-2011, 08:11 AM
Oggi il sindaco De Carlo ci regala un'altra delle sue "perle di saggezza" e sulla sua pagina facebook scrive:


Tutti si chiedono cosa saremmo senza immigrati. Io mi chiedo cosa sarebbero loro senza i Veneti

:mf_seehearspeak:

Qualcuno dei suoi contatti gli suggerisce:

Ti consiglio il libro di G. Stella: l'orda, quando gli albanesi eravamo noi

Leggi sindaco leggi... :a095:

smara
09-08-2011, 12:23 PM
All'esimio sindaco consiglierei anche questa lettura:
http://www.editoririuniti.net/jacopo-storni-sparategli-in-libreria-dal-29-giugno/

Poi se vuole possiamo anche suggerire altri articoli sull'Africa, sulle carestie che in Somalia hanno già ucciso quasi 30000 bambini, sui predatori occidentali che risucchiano le enormi ricchezze africane... non ha che da chiedere! Ma qualcosa mi dice che non ha nessuna intenzione di approfondire certi argomenti!

ecko
17-10-2011, 10:07 AM
dal Corriere delle Alpi dell'8.10.2011



Pontil Scala a De Carlo: «Troppo protagonismo»
San Pietro. Il sindaco al collega: «Tanti di noi fanno le stesse tue cose senza vantarsene
Il sindaco Silvano Pontil Scala accusa il collega di Calalzo di protagonismo

SAN PIETRO. «Sindaco Luca De Carlo, smettila di fare l'esibizionista». Il primo cittadino di San Pietro, Silvano Pontil Scala, sbotta contro il collega di Calalzo; lo accusa di dare un'eccessiva rilevanza mediatica ad ogni iniziativa intrapresa, «persino alla più normale». «Mi fa piacere che abbia fatto l'accordo col tribunale di Belluno per consentire ai cittadini del suo Comune di scontare la pena per la guida in stato di ebrezza rendendo servizi sociali a Calalzo, ma rimango stupefatto dell'enfasi data dal sindaco e dalla stampa a tale iniziativa. In realtà», dice Pontil Scala, «la cosa che ha fatto De Carlo è perfettamente normale: moltissimi Comuni hanno già fatto questo accordo da tempo, visto che tra l'altro lo prevede la legge. A San Pietro, per dirla tutta, lo abbiamo fatto più di un anno fa, e senza tanto clamore; e i cittadini che hanno scelto di svolgere servizi sociali per scontare la pena per avere infranto la legge sulla guida in stato di ebrezza stanno già finendo il loro impegno in lavori socialmente utili nel mio Comune. Mi fa piacere che anche De Carlo abbia finalmente scoperto questa normativa che già molti sindaci applicano, ma lo consiglierei di non pubblicizzare come una iniziativa propria ciò che è, in fondo, l'ordinaria amministrazione in nove Comuni su dieci o giù di lì».

Ma come mai questo attacco così violento contro un suo collega?
«Perchè ritengo negativa questa personalizzazione della vita amministrativa», dice Pontil Scala, «e poi perchè, come sindaco, credo sia molto fastidioso sentire dei colleghi che fanno le nostre stesse cose pensare di essere invece gli unici ad avere idee».

Ma perché proprio il sindaco di Calalzo l'ha indotta a questa polemica?
«Perché De Carlo è il più "estremo". Ormai è famosa la sua foto mentre guida il camion della spazzatura del suo Comune e si definisce "sindaco spazzino": un altro esempio di questo protagonismo che a mio giudizio è negativo. Quale sindaco non ha mai svolto mansioni, le più varie, per il suo paese? Solo che in pochi si fanno fotografare per finire sul giornale».

di Alessandro Mauro

...allora non siamo gli unici a pensarla così!
Fly down Luca, fly down.

Colgo l'occasione anche per sottolineare ancora una volta il discorso delle visite-visualizzazioni sul blog del sindaco: si continuano a sbandierare cifre NON corrette, palesemente FALSE, come ho già spiegato QUI (http://www.nuovocadore.it/forum/showthread.php?p=4543#post4543).

dino
28-11-2011, 02:17 AM
È triste constatare che se una cosa è vista come "mettersi in mostra" tutti ne parlano, se invece il Sindaco si impegna per una giusta causa, vedi ad esempio in questo periodo la lotta contro lo scippo della nostra acqua da parte di Treviso, nessuno muove un dito, se non per ironizzare, vedi il Sindaco di Cortina che fa battutine sulle autobotti e sull'acqua...
Anche io ho criticato, anche apertamente, i comportamenti narcisi del Sindaco, ma quando una battaglia è per il bene comune lo sostengo e sosterrò chiunque faccia il bene del nostro bellissimo territorio!

Tristemente vi saluto
Dino

ecko
28-11-2011, 11:02 AM
Sono assolutamente d'accordo con te Dino, il problema è che la super esposizione mediatica ricercata da De Carlo a tutti i costi, ora in alcuni casi (come quello che citi ad esempio) gli si ritorce contro.
Molti faticano a distinguere le vere notizie e le vere battaglie da quelle effimere (sbattute più volte in prima pagina).

blacksheep
08-12-2011, 11:55 AM
Sono daccordissimo con voi. E' certo che De Carlo sta portando avanti delle buone campagne ma si mimettizzano al resto dei teatrini che spesso fa per avere attenzione...

SuperAnima
05-01-2012, 11:53 PM
Luca De Carlo, che se fosse un cittadino di Cortina si costituirebbe “parte civile per chiedere i danni a chi sta cercando di svilire la città e farla passare per la Gomorra delle Dolomiti”.

Anche in questa occasione il"nostro" ha cercato le prime pagine!

ecko
06-01-2012, 10:21 AM
...e direi che le ha trovate! :yes:

Sul suo profilo facebook sfoggia come un trofeo la presenza su Libero (vedi allegato).

Che cosa centra il sindaco di Calalzo con Cortina? Mah. Finchè trova giornalisti disposti a pubblicargli QUALSIASI cosa che dica, lui continua a cavalcare QUALSIASI notizia. E' in perenne campagna elettorale!
Contento lui... :wiggle:

blacksheep
06-01-2012, 12:18 PM
Che personaggio...La notte di Capodanno l'ho visto girare x Calalzo dopo la mezzanotte con la jeep dei vigili, con tanto di vigile al suo fianco e lampeggiante...unico presente in quel di Calalzo a quell'ora... Scendeva in piazza e poi di nuovo dentro x Ca' Da Ria...probabilmente non era riuscito ancora a fare gli auguri! :drive1:
Come dicevo...è proprio un personaggio!! :a030:

SuperAnima
18-02-2012, 10:47 PM
Ne sentivamo da tempo la mancanza!
E' ritornato tra noi alla grande!
La Superstar è riapparsa!http://www.bellunopress.it/2012/02/18/sindaco-e-giovani-calaltini-premiati-a-milano-come-talenti-italiani-il-loro-progetto-social-turistico-sara-venduto-in-un-portale-nazionale/

blacksheep
21-02-2012, 10:19 AM
Ne sentivamo da tempo la mancanza!
E' ritornato tra noi alla grande!
La Superstar è riapparsa!http://www.bellunopress.it/2012/02/18/sindaco-e-giovani-calaltini-premiati-a-milano-come-talenti-italiani-il-loro-progetto-social-turistico-sara-venduto-in-un-portale-nazionale/

Si si visto....
Seeeeerveeeeee!! Ormai i suoi articoli non li leggo più!

egon
28-04-2012, 11:05 PM
Al Sindaco di Calalzo si addebita qualche eccesso di protagonismo, ma forse aspira solo (umanamente) a qualche incarico più importante per cui, nella società dello spettacolo, cerca di mettersi in mostra. Non trovo niente di male in tutto ciò anche perchè, se non altro, ci mette la faccia. Ci penseranno poi i cittadini, con il loro voto, a volgere il pollice in sù, o in giù. Però bisognerebbe riconoscere che non sembra sbagliata l'idea di sottrarre a Equitalia la riscossione dei contributi comunali. Contrariamente a quanto pensa qualche collega del nostro (in una recente trasmissione televisiva un amministratore comunale ha detto che "Equitalia è lo Stato") Equitalia non combatte l'evasione fiscale ma è una società per azioni (S.p.A.) e quindi una società di diritto privato (anche se partecipata dall'Agenzia delle Entrate e dall'INPS), a scopo di lucro, che recupera i crediti di enti vari. Per questo "servizio", Equitalia si prende il 9% (nove per cento) del totale di imposte, sanzioni e interessi, anche se molti giudici tributari ritengono che sia illegale la notifica delle cartelle effettuata direttamente da Equitalia a mezzo posta (come avviene di solito). Se il Sindaco di Calalzo (ma non è l'unico, c'è per esempio anche quello di di Morazzone, in provincia di Varese) ha trovato il modo di riscuotere i contributi senza vessare ulteriormente i suoi cittadini già abbastanza tartassati, non si può che plaudire all'iniziativa, anche se aspettiamo di vederlo alla prova dei fatti, sperando che non si tratti soltanto di uno spot pubblicitario.

ecko
30-04-2012, 12:38 PM
bisognerebbe riconoscere che non sembra sbagliata l'idea di sottrarre a Equitalia la riscossione dei contributi comunali

Assolutamente d'accordo. Bravo De Carlo, che ha anticipato i tempi (dal 2013 per tutti i comuni sarà obbligatorio disdettare il servizio Equitalia).

E via... :surfing:

Fh42o0J3xXo

blacksheep
30-04-2012, 07:05 PM
Speriamo non diventi così...

oODisCdWnf8

:016:


Hahahahahahaha!! Bella!! :)

marcodf
01-05-2012, 01:45 PM
Riporto dal Corriere delle Alpi:
"Equitalia sì o Equitalia no? Da giorni il sindaco di Calalzo, Luca De Carlo, è presente sugli organi di stampa, in tv, alle radio per informare che il suo Comune ha deciso di non affidarsi più ad Equitalia per la riscossione dei tributi non pagati. Una visibilità notevole che ha anche infastidito, per non dire scocciato, quei Comuni che hanno preso la stessa decisione ancora cinque anni fa. E il caso di Valle che, ormai dal 2005, ha tolto il ruolo di esattore all’agenzia guidata da Attilio Befera. Risparmiando sulle provvigioni ed evitando di caricare sui contribuenti ulteriori interessi e more. Ogni Comune della Valle del Boite ha però una situazione particolare. Non è infatti così semplice eliminare il lavoro che viene svolto da Equitalia per i piccoli Comuni, quelli che hanno pochi dipendenti."
Nulla di nuovo, dunque.
http://corrierealpi.gelocal.it/cronaca/2012/05/01/news/equitalia-sfrattata-dalla-valboite-1.4447484

ecko
02-05-2012, 10:18 AM
no comment. :mf_seehearspeak:

p.s. per 1 volta che gli avevo fatto i complimenti...

ecko
04-05-2012, 08:15 AM
Fisco: Equitalia, non serve disdetta. Gestione autonoma Comuni per legge

(ASCA) - Roma, 3 mag - ''I sindaci non devono disdire alcun contratto con Equitalia perche' e' la legge (decreto legge n.201 del 2011) a prevedere che i comuni gestiscano da soli l'attivita' di riscossione dall'1 gennaio 2013''. Lo afferma Equitalia in una nota spiegando che il termine e' stato prorogato dal Parlamento di un anno (inizialmente era fissato per il 1* gennaio 2012) ''per accogliere le richieste fatte proprio dai Comuni, anche tramite l'Anci, a piu' riprese (da ultimo durante l'audizione dell'Anci davanti alle Commissioni riunite Bilancio e Finanze della Camera del 9 dicembre 2011)''.

''Gli annunci di alcuni sindaci di voler disdire il contratto con Equitalia - prosegue la nota - appaiono quindi pretestuosi, visto che e' una norma dello Stato a imporre ai Comuni di gestire in proprio l'attivita' di riscossione''.

Equitalia ricorda, infine, che ''i Comuni dal 1997 hanno la facolta' di disciplinare autonomamente le forme e le modalita' della riscossione delle proprie entrate. Se fino a oggi non l'hanno fatto un motivo ci sara'''.

fonte (http://www.asca.it/newsregioni-Fisco__Equitalia__non_serve_disdetta__Gestione_aut onoma_Comuni_per_legge-1150431-.html)

...insomma, "duto sto casin" non è servito a niente se non a farsi il giro di quotidiani e tv nazionali.

Alcuni dei più accaniti sostenitori del sindaco calaltino, dicono e scrivono che tutta questa pubblicità avrà un chiaro ritorno per Calalzo e il Cadore intero. Mi chiedo e soprattutto chiedo a loro COME. Non credo che un turista venga a visitarci perché ha letto su Panorama che Calalzo è de-equitalizzato, o sbaglio?

heimat
11-05-2012, 10:12 AM
Non credo che un turista venga a visitarci perché ha letto su Panorama che Calalzo è de-equitalizzato, o sbaglio?

No certo .....ma magari quando al 13 di agosto è imbottigliato in macchina da quattro ore proprio all'altezza del cartello posto poco prima del bivio per la stazione arrivando da Domegge che recita CALALZO e sotto in ladin Ciàlauz magari tra un bestemmione e l'altro gli torna in mente del sindaco "don chiscotte" che ha lottato contro EQUITALIA (e noi sappiamo come). Della serie tutto fa brodo.....:roflmao:

Se posso permettermi però ecko un pò "cancaretto" col sto benedetto sindaco lo sei, o no?? :patpat:

heimat
05-06-2012, 04:54 PM
Intervista televisiva al sindaco da una Tv locale (tele nord est?) il giorno del 02 giugno festa della Repubblica.... erano forse a Belluno ma non ne sono sicuro (l'ho intercettato a intervista quasi finita). Posso solo riportare la "sottile metafora" usata per esprimere il suo attaccamento al tricolore: son cresciuto a pan e tricolore .....:wallbash::compress::mccsad5ow5fbgv7:

Senza parole _ _ _:icon_cry2:

dino
05-06-2012, 11:21 PM
Beh che novità... lo sanno tutti che il sindaco "multimediale" è cresciuto col tricolore :-) http://www.gianmariomariniello.it/wp-content/uploads/alleanza-nazionale.png

heimat
06-06-2012, 09:05 AM
Beh che novità... lo sanno tutti che il sindaco "multimediale" è cresciuto col tricolore :-) http://www.gianmariomariniello.it/wp-content/uploads/alleanza-nazionale.png

Forse non mi sono fatto capire: che non sia una novità ci può stare e sinceramente non mi interessa, ma che un sindaco si esprima in televisione come si esprimerebbe un malgaro al pascolo con le vacche questo se permetti un pò mi turba:icon_cry2:

ecko
07-09-2012, 08:56 AM
Riporto per intero un post di BLOZ (http://www.lozzodicadore.eu/blog/i-dubbi-amletici-del-sindaco-di-calalzo-di-cadore-sulla-provincia.html)

:miniweb:


I dubbi amletici del sindaco di Calalzo di Cadore sulla Provincia
A seguito dell’incontro fra i sindaci bellunesi (http://www.lozzodicadore.eu/blog/i-tre-moschettieri-belluneggianti-ed-il-raduno-dei-sindaci-epilogo.html) per il salvataggio dell’integrità territoriale della Provincia di Belluno De Carlo fa sapere (http://sindacodicalalzo.blogspot.it/2012/09/provincia-le-mie-dichiarazioni-sul.html):


[...] Mi chiedo cosa ne sappia la gente dei servizi che eroga la Provincia, e se possa farne a meno, destinando i fondi per la sua sopravvivenza al territorio.

Nel momento in cui a Calalzo tagliano 143 mila euro di trasferimenti statali, non voglio che questi fondi siano usati per salvare istituzioni di cui non so che servizi erogano e che sono solo costi. La priorità per me sono i cittadini di Calalzo, non enti le cui risorse, sottratte al territorio, pagano il funzionamento del palazzo.

Strano modo di ragionare! Sembra che il sindaco calaltino abbia l’idea che l’ente Provincia sia una voce di costo assolutamente passiva. Ogni servizio erogato dalla macchina pubblica è un costo, lo stesso sindaco è un costo a carico della fiscalità visto che percepisce un’indennità. Il problema non è mai il costo in sé, ma il rapporto tra esso ed il valore del servizio erogato. Se in un comune ho un addetto all’anagrafe che produce una carta d’identità in 4 mesi, sono di fronte ad un abominio più che a un costo enorme ed inaccettabile. Ecc. ecc..

Che poi le priorità di un sindaco siano i propri cittadini è scritto nella logica delle cose, così come è logico pensare che un sindaco debba avere una visione dei problemi generali a 360° e non limitata al “suo particolare”. Ad ogni buon conto il taglio dei trasferimenti non è solo a carico dei Comuni ma è un processo in corso da più anni a carico anche delle amministrazioni provinciali (o non ci si ricorda più dei tagli subiti dalla nostra Provincia (http://www.lozzodicadore.eu/blog/con-3-bus-trentini-si-otterrebbe-il-pareggio-di-bilancio-della-provincia-di-belluno-per-il-2010.html)?).

Inoltre il taglio ai Comuni è funzione del fatto che la spesa pubblica di questi enti negli ultimi anni è sempre andata aumentando senza argine, basta leggersi i sindaci piangono per i tagli ma la spesa dei comuni cresce spudoratamente da anni (http://www.lozzodicadore.eu/blog/i-sindaci-piangono-per-i-tagli-ma-la-spesa-dei-comuni-cresce-spudoratamente-da-anni.html) ed osservare i due grafici che da soli spiegano tutto. Ciò che certamente non va nei tagli operati dal governo è la loro natura lineare, non rapportata alla virtuosità di quegli enti che negli anni scorsi avevano già provveduto ad ottimizzare i propri costi di funzionamento. Detto questo …

Non sa il sindaco quali siano i servizi che fanno capo alle province? Eccoli (http://www.lozzodicadore.eu/blog/upi-e-dossier-province-le-province-allo-specchio-le-funzioni-i-bilanci-i-costi.html) (pag.8):


Mobilità, Viabilità, Trasporti: gestione trasporto pubblico extraurbano; gestione di circa 125 mila chilometri di strade nazionali extraurbane. Spesa complessiva 1 miliardo 532 milioni di euro.

Servizi e infrastrutture per la tutela ambientale: difesa del suolo, prevenzione delle calamità, tutela delle risorse idriche ed energetiche; smaltimento dei rifiuti. Spesa complessiva 827 milioni di euro.

Edilizia scolastica, funzionamento delle scuole e formazione professionale: gestione di oltre 5000 gli edifici, quasi 120 mila classi e oltre 2 milioni e 500 mila allievi. Spesa complessiva 2 miliardi 306 milioni di euro.

Sviluppo economico e Servizi per il mercato del lavoro: gestione dei servizi di collocamento attraverso 854 Centri per l’impiego; sostegno all’imprenditoria, all’agricoltura, alla pesca; promozione delle energie alternative e delle fonti rinnovabili. Spesa complessiva 1 miliardo 159 milioni di euro

Promozione della cultura. Spesa complessiva 247 milioni di euro

Promozione del turismo e dello sport. Spesa complessiva 235 milioni di euro

Servizi sociali. Spesa complessiva 325 milioni di euro

Costo del personale. Spesa complessiva 2 miliardi 343 milioni di euro Il personale delle Province ammonta a circa 61.000 unità.

Spese generali dell’amministrazione e spese di manutenzione del patrimonio (informatizzazione, patrimonio immobiliare, cancelleria, costi utenze telefoniche, elettricità, etc..)etc. Spesa complessiva 749 milioni di euro

Indennità degli amministratori. Spesa complessiva 113 milioni di euro lordi

I più pignoli possono magari dare un’occhiata all’elenco analitico delle funzioni che vengono svolte dalla province, basta scaricare questo PDF (http://www.lozzodicadore.eu/doc/altro/elenco-attivita-provincia-di-verona.pdf) redatto dalla provincia di Verona.

Desidera forse sapere, il sindaco, quale sia l’incidenza delle varie voci di spesa pubblica? Eccola (http://www.lozzodicadore.eu/blog/upi-e-dossier-province-le-province-allo-specchio-le-funzioni-i-bilanci-i-costi.html) (pag. 2):


SPESA PUBBLICA COMPLESSIVA (ANNO 2010): 807 MILIARDI DI EURO

Settore Spesa
Amministrazione Centrale 182 miliardi di euro 22,5%
Previdenza 298 miliardi di euro 36,9%
Interessi sul debito 72 miliardi di euro 8,9%
Regioni 170 miliardi di euro (di cui 114 Sanità) 21,0%
Comuni 73 miliardi di euro 9,0%
Province 12 miliardi di euro 1,48%
.
Fonte: Decisione di Finanza Pubblica 2010 – 2013

LE PROVINCE RAPPRESENTANO L’1,5% DELLA SPESA PUBBLICA COMPLESSIVA DEL PAESE



O forse interessa sapere quale sia l’incidenza del costo del “personale” politico/istituzionale? Eccola (http://www.lozzodicadore.eu/blog/upi-e-dossier-province-le-province-allo-specchio-le-funzioni-i-bilanci-i-costi.html) (pag. 3):


Il totale dei costi della politica, riferito esclusivamente agli eletti nazionali e locali, è pari a
2.054.125.080.

Il personale politico del Parlamento rappresenta il 20,3% del costo totale

Il personale politico delle Regioni rappresenta il 44,2% del costo totale

Il personale politico dei Comuni rappresenta il 30% del costo totale

Il personale politico delle Province rappresenta il 5,5% del costo totale

Magari è utile sapere quali siano i costi per far funzionare la politica. Eccoli (pag. 4):


COSTO DI FUNZIONAMENTO DELLA POLITICA (NAZIONALE E LOCALE): 6,9 miliardi di euro

Il costo di funzionamento degli Organi Istituzionali (presidenza consiglio ministri, organi costituzionali, uffici del governo sul territorio) è pari ad oltre il 55% del totale

Il costo del funzionamento delle Regioni è pari al 16,9% del totale

Il costo del funzionamento dei Comuni è pari al 24,6% del totale

Il costo del funzionamento delle Province è pari al 6,2% del totale

Conclusioni: per uno studio analitico sulle voci d’entrata e su quelle di spesa delle Province con loro confronti a livello nazionale basta consultare questo articolo (http://www.lozzodicadore.eu/blog/upi-una-proposta-per-il-riassetto-delle-province.html) con l’allegato studio CerteT-Bocconi. In qualsiasi parte della macchina pubblica vi sono sacche di inefficienza se non di sperpero vero e proprio, ma non si può buttare via bambino e acqua sporca. Le Province svolgono un insieme strutturato di funzioni erogando servizi fondamentali che, nell’ipotesi di eliminazione dell’Ente, dovranno per forza essere svolte da qualcun altro, Regioni e Comuni, con ipotesi di risparmio risibili. Anzi, bisogna tener conto che da più parti si teme che la cancellazione delle Province ed il trasferimento delle loro funzioni in realtà innalzerà i costi dei servizi erogati (i bookmakers inglesi darebbero la cosa 1:1).

Ma si stanno consumando due drammi – è bene ricordarselo – e non uno solo: il primo è l’accorpamento che frantumerà la ex Provincia di Belluno se dovesse diventare un’appendice di quella di Treviso, il secondo è legato alla trasformazione delle province in enti di secondo grado, cioè con cariche non più votate e legittimate dai cittadini, ma spartite fra i sindaci di 164 comuni (tanti saranno se saremo accorpati a Treviso). Sono entrambi da evitare, ma il primo è fondamentale essendo legato all’integrità territoriale di una Provincia che è totalmente montana e tale deve restare.

Altrimenti la possibilità di ottenere l’Autonomia della Provincia di Belluno, l’unica possibilità di salvezza che la nostra gente ha ancora a disposizione per garantirsi un futuro degno di essere vissuto, svanirà come la neve.

Frisol
31-01-2013, 07:02 PM
non sapevo dove mettere questa cosa allora la inserisco qui visto che Da Col e' dell'amministrazione di Calalzo.

NON E' UNO SCHERZO. presa da facebook
:cold:

blacksheep
04-02-2013, 05:06 PM
Ma cos'èèèèèèèèèèèèèèè!!? Che tristezza ragazzi......

ecko
16-01-2015, 11:04 AM
Ogni tanto il buon sindaco di Calalzo ci delizia con le sue uscite, degne di un grande luminare. :a040:
In questo caso le affermazioni arrivano all'indomani dell'attacco terroristico di Parigi...

Questa l'immagine postata dal Deputato bellunese del M5S Federico D'Incà, sulla sua pagina Facebook ufficiale, per sottolineare la differenza di visioni...

924

p.s. Aldilà del fatto che si chiama Marine (e non Marie), la signora Le Pen, tanto per la cronaca, ha proposto la reintroduzione della pena di morte in Francia. :icon_salut:

ecko
04-02-2018, 12:16 PM
Volevo mettere a disposizione di quelle forze politiche che stanno raccogliendo immagini o dichiarazioni compromettenti, tutta la mia autobiografia autorizzata e non ....... raccontiamoci pure in piazza chi siamo e da dove veniamo .... io mi chiamo Luca , sono di destra , tifo Inter , ho partecipato alle Olimpiadi del peto piazzandomi dietro ai primi ( non vi dico l’odore ), allevo animali e ne mangio il cadavere, sono contrario all’immigrazione clandestina, non mi fa ridere Beppe Grillo, non mi drogo ma non considero droga l’alcol , dico le parolacce ma credo in Dio .....

"Non considero droga l'alcol" è una dichiarazione di una gravità inaudita da parte di un sindaco e di un candidato alle prossime politiche. Parliamo di una sostanza che causa decine di morti l'anno in Italia (circa 70-80mila) e oltre 3 milioni di morti l'anno nel mondo (http://www.ilpost.it/2015/04/20/alcol-italia-consumo-istat/).
Tanto più che l'alcolismo giovanile in Cadore è una piaga gravissima.

Secondo uno degli studi più approfonditi mai fatti sulla pericolosità delle droghe (https://medicinaonline.co/2018/01/22/classifica-lancet-della-pericolosita-delle-droghe/), pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica THE LANCET, che prende in considerazione danno fisico, dipendenza e danno sociale, l'alcol risulta essere la quinta sostanza più pericolosa del mondo, dietro soltanto a Eroina, Cocaina, Barbiturici e Metadone.

Alessandro01
11-06-2020, 11:14 PM
Per questo utilizzo una combinazione di documenti Google, Zapier e Airtable.

La parte della firma è un incubo - Non ci sono buone app là fuori https://recensionidisoftware.com/5/airtable . Sono andato con Eversign, ma non lo consiglierei. Docusign è proibitivamente costoso Se dovessi farlo di nuovo, penso che esplorerei il filler PDF.