PDA

Visualizza Versione Completa : Ragazzi alcolizzati o caccia alle streghe?



giovanni
02-10-2010, 10:15 PM
Rincorrendo la cronaca locale si legge nei giorni scorsi che un ragazzo è stato trovato in coma etilico e semiassiderato su una panchina a pieve di cadore ..di tutta risposta il sindaco di Pieve di cadore,aumenterà i controlli soppratutto serali!
Ovviamente sono stai chiamati in causa i locali di Pieve " mi chiedo se come capro espiatorio?"
Il fenomeno della repressione nel corso della storia (in generale) "nè tantomeno in questo caso" ,non hà mai funzionato ,peccato che si dia un messaggio sbagliato,nè dall'altra si cerchi di creare alternative al "bere"...
Triste ...e scontato il messaggio che un istituzione come un comune dà ai giovani confermando ancora una volta (se ce ne fosse stato bisogno) della mancanza di volontà istituzionale/politica di creare alternative .
Il rischio è che ancora una volta si gridi AL LUPO AL LUPO!! per episodi per fortuna rari ...o comunque che costituiscono una minoranza..costruendo una "caccia alle streghe" inutile .

SuperAnima
02-10-2010, 11:14 PM
Perfettamente in sintonia con te!
Sempre i gestori responsabili!
Il nostro Sindaco invece di perdersi in queste crociate dovrebbe cercare quali sono le cause del malessere dei giovani e soprattutto cercare si sensibilizzare scuola e famiglie.
Perchè,a turno, non portare le scolaresche a vedere qualche bel filmato didattico (ce ne sono una caterva!) al Cosmo e far stampare e distribuire casa x casa qualche volantino riguardante i danni che l'alcol provoca?
E perchè no,da buona collega,rimproverare qualche suo limitrofo collega che afferma che l'alcol non è una droga!
Sindaco si impegni in una campagna seria contro l'alcol!
Non serve a nulla mettere i vigili municipali a mò di ronde la notte!

Enrico Tabacchi
03-10-2010, 05:14 PM
mettere ronde la sera non serve a niente, io credo che ragazzi come quello trovato la non si sa bene in che stato siano abbastanza grandi per prendersi le proprie responsabilità, a 21/2X anni non serve avere la mamma che dice che non devi bere, non devi esagerare e basta! credo sia semplice buonsenso! poi di sicuro i locali continuano a dare da bere anche se vedono ragazzi ubriachi marci, e, ho sentito dire che certi se ti vedono ubriaco ti annacquano la bevanda così ti da meno "la botta", ma questo è doppiamente disonesto!

deryls82
14-10-2010, 06:01 AM
Purtroppo il bere in Cadore è una moda che non passerà mai, i gestori dei locali sicuramenno hanno una buona parte di colpa, ma mi chiedo io..... i genitori di sti ragazzi cosa insegnano ai figli? se un ragazzino di 16-17 anni è gia schiavo del''alcol non è colpa del barista

Enrico Tabacchi
14-10-2010, 08:44 PM
credo che anche i baristi facciano la loro parte, ma nessun genitore si chiede dove finiscano 50€ ogni sabato sera spesi dal figlio?

deryls82
15-10-2010, 05:44 AM
lo sanno e come! lo hanno fatto anche loro a quell'età!

giovanni
15-10-2010, 07:16 AM
bisognerebbe insegnare a bere !...non si può combattere un fenomeno dilagato nelle radici della cultura di montagna da secoli è come combattere con un secchio e voler svuotare un lago!!!
ci vorrebbero serate a tema, sensibilizzare i giovani sui danni dell'abuso da alcol portarli a far vedere gli organi veri di un alcolizzato per rendersi conto di cosa fà l'abuso di alcool.

organizzare serate nelle canoniche comune per comune con professori ,esperti ,e chiamare genitori e figli e spiegargli !!
si potrebbero fare all enaip di calalzo dei corsi di enologia ..di assaggiatori fargli imparare che si può anche bere ma con moderazione con gusto ..conoscere la storia di un vino la sua tradizione ecc..i suoi profumi..
portebbe essere anche la'pertura per un nuovo lavoro.... per alcuni:lighten:

Enrico Tabacchi
15-10-2010, 07:06 PM
l'idea non è male, ma finché non ci sono valide alternative al bere non credo che cambierà molto... è da un sacco di tempo che si cerca di avere un posto autogestito per i ragazzi... è un utopia a quanto pare...
l'alcool è un problema, lo è stato e lo sarà sempre nei nostri posti.

giovanni
17-10-2010, 10:38 AM
si fanno corsi per 1000 cose perchè non farlo sull'enologia? la regione spende sempre un sacco di soldi anche per cose ben più "frivole"
cosa costa organizzare all'enaip un buon corso serio di assaggiatori?
a chi piace ovviamente?
L'anno scorso c'era un corso per dj mi pare avesse avuto un ottimo riscontro perchè non ripeterlo?
l'idea va ribattuta "qualsiasi essa sia" altrimenti si perde la gente tende a scordare!
Mi piace l'idea di convertire le multe in lavori socialmente utili data dal sindaco di calalzo
non male.......

giovanni
18-10-2010, 08:00 PM
Non hà la pretesa di risolvere il problema ...la soluzione vera "se c'è" stà in ogniuna delle famiglie ...sia mai criticare padri e madri non sono "mestieri" facili , ma quando un ragazzo/a di 15/17 anni arriva ubriaco/a a casa alle 3 di notte e all'indomani puzza ancora d'alcool e fumo e stà presumibilmente male per il doposbornia dove sono i genitori? cosa gli dicono? come si fà a FARE FINTA DI NULLA!!cavolaccio!!!!!:e025:
Un ragazzo che beve vodka alle 9 del mattino hà problemi veri seri! non è più una sorta di bravata ,di spacconeria,per farsi vedere grandi,quel ragazzo come tanti casi simili chiede aiuto ,chiede di essere ascoltato!Ci sono i ragni di pieve e con loro tanta brava gente che sono anni che si battono per una palestra di roccia artificiale ,con questo non significa che tutti lascino il "bicchiere" e diventino provetti scalatori ma è un inizio ! è il senso .la direzione giusta da intraprendere!:yes:
Un noto locale il sabato sera è pieno e ripeto pieno di minorenni e la stragrande maggioranza beve alcolici!!! Non dico che sia colpa cdel locale ma qualcuno maggiorenne per loro va al banco e ordina ! Io a 16 anni dovevo rientare per mezzanotte altrimenti dormivo su una panchina ! e vi parlo degli anni 90 non di un secolo fà !! Se tuo figlio minorenne esce ogni sabato sera e rientra alle 3 /4 del mattino il problema non è il figlio ma sei tù genitore!:a095:se già solo meno della metà di "quelli" si riesce a farli appassionare ad uno sport o l'arrampicata è già un successo!!
Se non trovano al bar vanno al supermercato con quali soldi se non hanno un lavoro!!!???
chi gli dà ogni sabato sera 30/50 eurooooo!! cavolo!
Controllerai quando rientrano a casa cosa hanno fatto di quei dannati soldi o no?
Sono cose che mi fanno inalberare queste !
Come è possibile che nessuno si accorga se un figlio, un fratello , sia alcooldipendente ?:icon_cry2:
Non si vede o non si vuole vedere? questa è la domanda da un milione di dollari!:sharlok:

deryls82
19-10-2010, 12:13 AM
Scusate ma sto argomento sta diventando una Peperonata! Senza offesa ma ai giovani di oggi mancano stimoli, stimoli che riescano a far suscitare degli interessi verso altre direzioni che non siano gli alcolici. Io personalmente ogni tanto qualche bella scimmia me la tiro tuttora e non me ne vergogno. I giovani hanno delle compagnie di conseguenza fanno tutti la stessa cosa, chi prima o chi dopo. Entrare in gruppi sportivi che sia arrampicata, pallavolo, tennis, basket o calcio non cambierebbe niente perchè anche là c'è chi beve "e non poco". Il problema sta nel farli crescere dritti gia da piccoli, cercare di cambiarli nell'adolescenza? tempo perso, ribelli, orgogliosi e pieni di sè. Questo ero io e credo che valga per molti di loro.

giovanni
21-10-2010, 09:19 PM
isomma praticamente lasciamo le cose come stanno? mah...che tristezza:icon_cry2:

giovanni
21-10-2010, 09:24 PM
ma guarda sulle ubriacature penso...che sia "normale" che almeno 1 o due volte nella vita sian capitate a tutti .....diverso è se diventa una abitudine "non critico nex" ben inteso eh,,!
Dico solo che se un giovane volesse una alternativa al bere ogni santo venerdi e sabato sera non c'è ..o meglio ...pochissime ...tutto quà.
Se fossi un ragazzo o una ragazza avrò il sacrosanto diritto di poter scegliere cosa fare come un mio coetaneo di città no?
Perchè devo essere "condannato" ad alcolizzarmi ? solo perchè abito in un paesino di 800 anime?in montagna?
non mi pare giusto..anzi...!

deryls82
21-10-2010, 10:42 PM
Abbiamo il libero arbitrio ognuno sceglie cio che gli piace di più o che gli comoda di piu! questo ai giovani basta e avanza..... comunque il mio discorso non riguarda le sbronze del sabato sera "quello è normale" io mi riferisco a quelli che alle 9 del mattino sono già col rosso in mano come i nonnetti di 70 anni.

giovanni
22-10-2010, 06:50 PM
SBRONZE DEL SABATO SERA "NORMALI" ?GULP!:mf_seehearspeak:permettimi ..non basta ... e neppure avanza servirebbe che le istituzioni creassero delle altrnative .facco es banale ..palestra ;una in tutto il centro cadore ...per carità bella niente da dire ma una ? non dico 10 ma se vado in città ce ne sono almeno 3 da scegliere e a prezzi concorrenziali..(è un esempio).non penso sia solo un discorso di numero x..cittadini
credo piutosto ad una diversa politica da parte delle amministrazioni locali/ provinciali socioculturale rivolta ai giovani e solo a quelli
un settore di nicchia che pensa a loro ....invece che alle seconde case...
scusate....l'alternativa dovrebbe esserci e dopo dire vabbè se scegli di bere affari tuoi...ma ora come ora c'è il "monocanale" non va bene cosi ...poi ci si lamenta che i giovani scappano dalla montagna,ma cosa si fà per loro o per farli rimanere?
potremmo andare avanti all'infinito ..con questa discussione...ma l'unico denominatore comune è che per loro si fà poco o gnente.
Che se ne dica quel che si vuole la realtà giornaliera è questa poi c'è chi la vuole vedere,chi non la vede,e chi fà finta di non vederla...tristemente

Enrico Tabacchi
22-10-2010, 09:05 PM
anche a mio parere... questi posti sono belli finchè si vuole... ma non sfruttati, non ci sono svaghi di nessun tipo... il posto più vicino "vivibile" è Belluno, però non esistono i mezzi per andare a belluno il sabato sera in sicurezza (nightbus? arriva solo fino a ponte nelle alpi) ...

deryls82
23-10-2010, 02:36 AM
A Belluno la faccenda è uguale addirittura dicono "non c'è niente", manca divertimento, palestre? quelle alle 10 di sera chiudono. Tutti i paesi e le citta del veneto sono così, girando me ne sono reso conto....Vicenza, Verona, Padova, venezia, Treviso locali full di giovani col bicchiere in mano. Allora cosa cambia dal Cadore alle altre zone del Veneto? Nulla. Comunque non ci trovo niente di male a trovarsi il finesettimana con gli amici darsi un po alla pazza gioia dopo una settimana di lavoro o di scuola, se tu hai delle alternative valide dille. Io mi metto nei loro panni e non vedo delle opzioni allettanti, abbiamo dei paesi scomodi per chi non è motorizzato, niente bus, taxi dai prezzi allucinanti non penso che ai giovani di oggi si riesca insegnare cos'è la montagna, sono troppo attratti dagli stili di vita cittadini e viceversa, i cittadini sono attratti dallo stile di vita montanaro, loro sognano pace, verde e silenzio, noi sognamo locali notturni e discoteche, questa è la realtà io la vedo bene
Si cerca sempre quello che non si ha!

giovanni
25-10-2010, 07:05 PM
insomma a quanto pare giovani rassegnatevi siete condannati a bere......:icon_cry2:

Enrico Tabacchi
26-10-2010, 03:21 PM
cercherò di fare la pecora nera...

Stone Nihilist
21-12-2010, 09:16 PM
Fate il problema più grave di quello che è. Tutti i giovani bevono, ma parlare di una società di alcolisti è esagerato, crescendo si moderano o smettono del tutto. Resta qualche episodio straordinario di coma etilico. Ragazzini col rosso in mano alle 9 del mattino? Casi a parte, troppo rari per fare testo. Se non fosse così avremmo una mortalità giovanile per cuori e fegati malandati che dimezzerebbe la popolazione. Come è già stato detto, l'alcool è un problema (per chi vuole considerarlo tale) che qui esiste da sempre, eppure le conseguenze non sono proprio all'ordine del giorno...

Armin Calligaro
22-12-2010, 09:04 PM
Fate il problema più grave di quello che è. Tutti i giovani bevono, ma parlare di una società di alcolisti è esagerato, crescendo si moderano o smettono del tutto. Resta qualche episodio straordinario di coma etilico. Ragazzini col rosso in mano alle 9 del mattino? Casi a parte, troppo rari per fare testo. Se non fosse così avremmo una mortalità giovanile per cuori e fegati malandati che dimezzerebbe la popolazione. Come è già stato detto, l'alcool è un problema (per chi vuole considerarlo tale) che qui esiste da sempre, eppure le conseguenze non sono proprio all'ordine del giorno...

Concordo con John in parte.

Iside
05-01-2011, 09:06 PM
Che in Cadore ci sia un alto uso di alcolici è vero e negarlo non fa certo bene.
Che in Cadore non ci siano stimoli è invece molto opinabile. Ho vissuto in Cadore per due decenni e non ho mai sentito il bisogno di sbronzarmi per divertirmi.

Il fatto, cari ragazzi, è che coloro che si lamentano della mancanza di stimoli sono...pigri!
Pigri perchè non hanno la voglia di dedicarsi agli stimoli già presenti.
Pigri perchè non hanno la voglia di crearseli da soli questi benedetti stimoli che dicono mancare. Sono li, in attesa che qualcun altro li crei per loro.
Questa storia la sentivo anche 6 anni fa quando ancora ero alle scuole superiori. E io non ho mai sentito il bisogno di lamentarmi per la mancanza di stimoli, forse proprio perchè fin da piccola mi sono fatta io in prima persona promotrice di attività.

Dire che i ragazzi bevono perchè non hanno stimoli è un po' una scusa da due soldi. Bevono perchè ormai si passa il messaggio che si deve bere.

beppe67
23-02-2011, 10:24 AM
Il problema è che non sanno bere oppure bevono parandosi giù qualche schifezza chimica!
Non è possibile che tutti i sabati e domenica mattina, la piazza di Pieve sia piena di cocci di bicchieri, vomitate e altro. CHE SCHIFO. Dopo lamentiamoci di questo periodo di coprifuoco alcolico!

http://www.youtube.com/watch?v=w6NsNqi0Ft4&feature=player_embedded