Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: I.A.T. privatizzati

  1. #1
    Senior Member L'avatar di Aurora
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Nebbiù di Cadore
    Messaggi
    136

    Post I.A.T. privatizzati

    Leggo oggi sul Corriere delle Alpi :

    Quindici milioni di euro da dividere tra tutte le province venete per il turismo; di questi, soltanto sei milioni potrebbero finire tra Belluno e Venezia per il finanziamento degli IAT. (...)
    Una cifra irrisoria, che ha fatto imbestialire le categorie economiche e i sindacati bellunesi, che hanno chiesto all'assessore regionale alla montagna Marino Finozzi di impegnarsi di più. (...)
    «I lavoratori saranno garantiti e tutelati». L'assessore provinciale al personale, Stefano De Gan, rassicura quanti temono per le sorti dei dipendenti degli IAT. Il loro destino è quello di essere "esternalizzati" (...)
    De Gan spiega che ci sono solo due alternative: chiudere Dolomiti Turismo, oppure trasferirvi gli impiegati IAT e alla fine ha prevalso questa linea (...)
    Ma i tagli ci saranno e anche il personale degli IAT potrebbe essere ridimensionato (...)
    Gli IAT sono gli Uffici Informazioni e Accoglienza e svolgono un ruolo fondamentale nei servizi erogati al turista, poiché le attività d’informazione e accoglienza rappresentano un’opportunità concreta per promuovere la cultura del territorio.

    Chissà se l'obiettivo della privatizzazione sarà quello di garantire adeguati standard di qualità del servizio offerto, per renderlo più rispondente alle esigenze dei turisti ... oppure si tratterà solo di alleggerire la pubblica amministrazione di una (scomoda) incombenza...
    NuovoCadore Staff

  2. #2

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Aurora Visualizza Messaggio
    Leggo oggi sul Corriere delle Alpi :



    Gli IAT sono gli Uffici Informazioni e Accoglienza e svolgono un ruolo fondamentale nei servizi erogati al turista, poiché le attività d’informazione e accoglienza rappresentano un’opportunità concreta per promuovere la cultura del territorio.

    Chissà se l'obiettivo della privatizzazione sarà quello di garantire adeguati standard di qualità del servizio offerto, per renderlo più rispondente alle esigenze dei turisti ... oppure si tratterà solo di alleggerire la pubblica amministrazione di una (scomoda) incombenza...

    propendo per la seconda ipotesi....non tagliano gli stipendi dei politici e gli sprechi vari ma bensì le cose utili....come sempre d'altronde....invece di andare avanti, andiamo indietro...purtroppo siamo il sud dell'europa come il meridione "era" il sud italia...

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy