Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Il Cadore che ricordo

  1. #1
    Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    3

    Predefinito Il Cadore che ricordo

    Ciao a tutti.
    Vorrei condividere con voi i miei ricordi di vacanze trascorse in Cadore ormai più di 20 anni fa.
    Qualcuno di voi conosce quello che un tempo era il rifugio San Lorenzo?
    La struttura, oggi abitazione privata (almeno credo), si trova sulla strada che da Auronzo sale verso Misurina.
    Ecco lì ho trascorso la vacanze per due volte.
    Ma il posto più bello, anche se il soggiorno lì era più spartano, era la radura su cui sorgevano due baite, che al tempo erano concesse in comodato d'uso sempre alla parrocchia San Lorenzo di Mestre. Vi si accedeva, appena usciti da Auronzo, sempre direzione Misurina, imboccando una stradina che costeggiava, se non ricordo male, una vecchia miniera abbandonata.
    Luoghi stupendi, boschi di conifere, ruscelli, le impareggiabili dolomiti cadorine a far da contorno...
    Per me il Cadore è di una bellezza del tutto particolare, di quelle che non abbagliano: discreta, dal fascino sottile, indelebile dalla memoria di chi l'ha vissuta.


    Vabbè, torno al lavoro...


    A presto!

  2. #2

    Predefinito

    Bellissime parole ... grazie!

  3. #3

    Predefinito

    E'bello,da cadorino,leggere che certi ricordi sono ancora vivi nella mente di qualcuno...e le espressioni che hai usato denotano un affetto ed un attaccamento sincero a queste zone che a noi,pur vivendoci vicino,a pochi minuti di auto,sembrano....sempre quelle.
    Il quadretto vale però se ci si sta dentro una quindicina di giorni...un mesetto,sapendo bene che poi si tornerà alla vita attiva,dinamica,varia in molte sue forme...di una città. So che con un spillo ho "bucato" la classica nuvoletta,ma trovo giusto dire ad un turista affezionato dei luoghi,anche questo...strade e piazze vuote in un autunno/inverno e primavera, che non danno,a chi ci vive, emozioni più grandi(per qualcuno) di un bel bicchiere di vino. Non è tutto così...e ci mancherebbe pure,ma mille volte ho riflettuto,con persone entusiaste come te,sulla stessa questione...di come sia ben poco poetica la vita ai piedi delle Tre Cime... presa nella sua monotona quotidianità,sapendo che,oltre le due affascinanti baite e il Cristo in legno con il mazzetto di fiorellini...appeso ad una croce mangiata dal tempo...c'è casa tua.
    Torna comunque a fare il pieno di tanta bellezza...

  4. #4
    Junior Member L'avatar di Uwe
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    15

    Predefinito

    bello davvero, complimenti!!!

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy