Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 35

Discussione: Stop alle feste del Caffè Tiziano

  1. #21
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Diversi anni fa (2001-2003) alcuni miei articoli e lettere avevano fatto iniziare un acceso dibattito a livello locale sulla monotona vita cadorina, sulle poche proposte per chi vive in queste zone e in generale sul "disagio giovanile" (termine che non ho mai accettato, visto che secondo me il disagio era ed è generale, e non giovanile).

    Comunque... tra le tante risposte/giustificazioni/promesse di assessori, sindaci e consiglieri comunali, ricordo che ce n'era una di Antonia Ciotti (ai tempi assessore ai servizi sociali del Comune, attualmente sindaco di Pieve) nella quale, ironia della sorte, mi dava anche ragione!

    E allora, visto che io non butto niente (o meglio, salvo tutto) ... sono andato a "ripescarmi" quell'articolo, pubblicato nel febbraio del 2003 su Il Gazzettino di Belluno.

    Eccolo qui...



    Ora sinceramente, (passatemi il termine) mi sento leggermente PRESO PER IL CULO!

    So bene che in Italia la burocrazia è incasinatissima, e che spesso i sindaci hanno le mani legate (e bla bla bla)... ma non posso credere che, la stessa persona che sosteneva certe cose, oggi imponga un'ordinanza che blocca musica e feste a mezzanotte! E comunque, in ogni caso, non che lo faccia in questo modo... mandando i carabinieri nei locali e fregandosene di trovare alternative valide al problema.

    Proprio ora, che il Centro Cadore era un po' più "vivo" del solito...
    NuovoCadore staff
    > matteogracis.it

  2. #22
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    3

    Angry

    pensa te
    hanno portato via le fabbriche
    hanno rovinato il turismo
    e poi in una provincia che ha il piu tasso di suicidi giovanili in europa ( 6 volte la media europea).... hanno il coraggio di togliere L'UNICO posto dove c'e musica e si puo ballare... unico ritrovo dei giovani cadorini..
    c'e un limite a tutto...
    ma quella generazione che doveva indirizzarci nella vita e nella società
    che futuro ci ha creato????
    io sono sicuro che la nostra generazione sarebbe riuscita a salvare questo cadore... ma non ce lo lasciano fare

  3. #23
    Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    pieve di cadore
    Messaggi
    1

    Predefinito

    Perchè nei locali di Pieve non c'è una richiesta di rettifica per questa ordinanza che tutti possano firmare?

  4. #24
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Ciao Gianluca, benvenuto innanzi tutto su NuovoCadore.it
    Proprio ieri è iniziata una raccolta firme per chiedere intanto una deroga fino all'1 di notte e solo per alcuni sabati o i periodi di feste. Sono in arrivo altre iniziative a riguardo.

    Riceviamo e pubblichiamo il 4° comunicato di Stefano Pompanin, gestore del Gran Caffè Tiziano:

    Operazione “Lu Anu e Punto”
    Parte IV

    Come promesso eccoci qua per le Ceneri e non solo un modo di dire, purtroppo il pesante colpo si è sentito, e come si è sentito, sia per i party rinviati che per le persone che a priori hanno preso subito le distanze programmando altri itinerari, che come ben sapete ce ne sono tanti. Discussioni sui fatti si susseguono ora per ora, è giusto parlarne per vedere che questa storia vada fino in fondo. Proprio ieri sera ci hanno chiesto di festeggiare un compleanno sabato sera circa 40 invitati, ma solo se la musica è garantita fino alle 2:00, la mia risposta purtroppo è stata “fatevi firmare un nullaosta dal sindaco”. Purtroppo penso che si dovranno fare delle scelte drastiche, tutti dicono di non mollare, però noi siamo stati mollati, feriti e presi in giro senza preavviso e senza nemmeno pensare che era carnevale. Bisogna riflettere per esempio: anche i due DJ in programma per Venerdì e Sabato avevano prenotato assieme alle loro ragazze e una quindicina di amici un soggiorno di due giorni in una struttura alberghiera del centro di Pieve...purtroppo hanno disdetto tutto.

    Il turismo è complesso da intraprendere, va pianificato e al suo tempo tutelato, triste è che le realtà le quali affrontano questo tema sono sterili di idee e di operabilità, forse perché non hanno un supporto concreto in cui credere. Abbiamo giá detto che il volume andava abbassato, non spento, purtroppo il danno è talmente grave che avrà un lungo strascico, esempio: se vai in un posto una volta ogni tanto e ti trovi bene, torni, ma se un giorno vai e non riscontri quello che sei abituato ad avere, non ci ritorni più, sopratutto se in quel posto non hai alternative diverse. In solidarietà con i commercianti ci sarà un atto di protesta e che ben ci voglia vediamo chi si schiera a favore. Nelle poche opinioni colte Lunedì da Antenna 3 NordEst i cittadini hanno espresso la loro contrarietà alla dura presa di posizione del sindaco e sono a favore nel lasciar andare le cose come fino a 10 giorni fa, per lo meno nel fine settimana. Come sempre io devo metterci la faccia e dare spiegazioni a tutti vorrei vedere al contrario chi ci ha puntato il dito addosso se è pronto a un dialogo o se è contento così. È chiaro comunque che qualcuno perderà il suo posto di lavoro e si aggiungerà ai tanti che purtroppo hanno tempo di dormire anche di giorno (indisturbati).

    Il Gran Caffè Tiziano si fa pure solidale e portavoce di chi, come noi, sta subendo questa sorta di incubo. Vi anticipo l'idea che stiamo promuovendo per sabato assieme a Radio Club 103 intitolata “divertiti il silenzio” dalle 24 alle 2 potrete collegarvi con il vostro telefonino, iPod o radiolina, pregandovi l'uso esclusivo di cuffiette evitando l'inquinamento acustico, nel corso del programma ci sarà anche possibilità di dedica in diretta, in modo da dar voce e solidarietà a quanto ci è piombato addosso, verrà comunque montato al più presto uno strumento chiamato Limitatore di Musica o Decibel, in modo che correttamente chiederemo la diffusione regolare della musica. E qui mi chiedo se questi accorgimenti ci fossero stati suggeriti prima e che nei tempi e nei modi necessari fossero stati messi in pratica si sarebbe passati alla legalità in una maniera meno drastica, sicuramente indolore e senza creare scalpore inutile.

    Ringrazio e cerco di rispondere alla vostre dichiarazioni fatte su Facebook, elogiando tale strumento il quale può in tempo reale ed efficace farci da portavoce. Dunque disapprovo fortemente chi dice di fare casino, parla di droga e atti sovversivi, non è cosi che la società è basata e di certo provocherebbe ulteriori danni a noi tutti e a chi da noi viene per il puro e sano divertimento. Abbiamo già sottolineato che le forze dell'ordine in questa direzione devono un atteggiamento duro e correttivo. Non raffronto Pieve con città o cittadine dove l'economia la possono solo correggere e non costruire come noi. Infine ho un grosso rammarico per i giovani e giovanissimi i quali pian piano stavano trovando un centro a loro amico, il quale centro con un paio di accorgimenti in più gli avrebbe dato anche nei prossimi anni un punto d'incontro, svago e magari anche di lavoro. È chiaro comunque che tutto ciò sta facendo scalpore e che anche i media hanno dimostrato il loro interesse, evidentemente hanno capito che bisogna fare qualcosa.
    A proposito domani, Mercoledì delle Ceneri siamo chiusi per riposo settimanale e prevedo per Marzo, a mio malgrado, una drastica riduzione dell'orario d'apertura. Ad esempio che ne dite dalle 10 alle 20, con Lunedì giorno di chiusura?
    NuovoCadore staff
    > matteogracis.it

  5. #25
    Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    1

    Predefinito

    Una frase che ha cambiato il mio punto di vista:
    SE SEI IN UN PAESE LIBERO HAI ALMENO UN'ALTERNATIVA,
    SE HAI SOLO UNA SCELTA SEI IN DITTATURA.

  6. #26
    Junior Member
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    1

    Predefinito

    buongiorno a tutti voi :-)

  7. #27
    Senior Member L'avatar di Enrico Tabacchi
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Tai/Sottocastello di Cadore
    Messaggi
    121

    Predefinito

    Segnalo a tutti gli interessati il gruppo su facebook dedicato a questo argomento:
    http://www.facebook.com/group.php?gid=312451151956

    Iscrivetevi in tanti e pubblicizzatelo il più possibile, è per una buona causa!
    NuovoCadore Staff
    www.enricotabacchi.it

  8. #28
    Junior Member L'avatar di Antares
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    3

    Predefinito

    Ragazzi ma nn c'è la possibilità di pubblicare un articolo su qualche giornale nel quale noi giovani Cadorini esponiamo il problema e il nostro punto di vista? Spiegando alla gente quello che stà accadendo e quello che già ci è stato fatto? Io penso che la gente del posto sarebbe d'accordo con noi se fossero informati...chiedo questo perchè mi sono accorto che sull'argomento vige un'ignoranza quasi del tutto totale al di fuori della fascia direttamente interessata, ovvero noi giovani..
    ¥«FoLlOw yoUr SpIrIt»¥

  9. #29
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Da Il Gazzettino di Belluno di oggi (20 marzo 2010)

    «Locali e decibel, protestate con Venezia»
    Sui divieti il sindaco rimanda alla Regione. E per le deroghe servono interventi
    La musica nel cuore di Pieve si spegne a mezzanotte e per questo continuano le accese lamentele di chi vorrebbe protrarre i balli fino a notte fonda. Il sindaco Maria Antonia Ciotti aveva già risposto a coloro che reclamavano per lo stop in un orario in cui, a dire di questi ultimi, la serata stava appena cominciando, ricordando loro che in merito vige una chiara legge. Questa legge infatti, inerente l’inquinamento acustico proveniente da esercizi pubblici, con relativi schiamazzi notturni degli avventori, prevede che alle 24 la musica di tutti questi locali, adiacenti abitazioni, venga spenta.
    Anche dopo aver fornito una valida spiegazione al riguardo, i dissidi non si sono placati e dopo ulteriori attacchi sulla pagina personale di Facebook del sindaco, sono giunti allo stesso primo cittadino, una serie di firme da parte dei giovani contrariati dalla decisione di fermare la musica a mezzanotte ed anche da parte di alcuni genitori, che lamentano il fatto che i propri figli siano costretti a spostarsi altrove per cercare divertimento.
    Il sindaco Ciotti ci tiene pertanto ad informare che «le deroghe possono essere date solo in presenza di apposita perizia che attesti l’insonorizzazione dei locali. È per questo che il 3 marzo la giunta comunale aveva ricevuto il proprietario del Gran Caffè Tiziano, principale punto di ritrovo per i giovani cadorini, il quale per poter prolungare l’orario di diffusione della musica, si sarebbe impegnato ad installare appositi limitatori di volume e darne successiva comunicazione. Ma ad oggi nessun avviso in merito».
    Il sindaco invierà pertanto le firme al Governatore Galan e al consiglio regionale del Veneto, che ha approvato la legge che obbliga i sindaci di applicarla ed in attesa di riscontro farà circolare volantini informativi su quanto appena detto.

    Antonia Ciotti, sindaco di Pieve
    NuovoCadore staff
    > matteogracis.it

  10. #30
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Ci è stato comunicato che ricomincerà la musica al Gran Caffè Tiziano dopo la mezzanotte. Il locale, come da legge, ha presentato in comune tutta la documentazione relativa l'installazione degli appositi limitatori di volume. Il comune ha quindi autorizzato la musica oltre la mezzanotte.

    Grande festa quindi questo sabato... SPRING BREAK TIME, con Dj Live Set di Dj Cyccyoo e del sottoscritto

    NuovoCadore staff
    > matteogracis.it

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy