Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 24

Discussione: la grande opportunità del Cadore

  1. #1
    Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    246

    Predefinito la grande opportunità del Cadore

    Questo mio post vuole essere una risposta a tutti quelli che chiedono proposte concrete per rilanciare o lanciare turismo in Cadore.Continuo a ribadire che i nostri amministratori non vedono,non sentono,non vogliono vedere e non vogliono sentire.Questo è il guaio!
    Anni fa un demente cadorino aveva coniato un demente slogan : “Veneziani,no grazie”.
    Ora io ne conio un altro :”Venezia,si grazie”.
    Sapete quanti visitatori fa Venezia all'anno? Più di 20 milioni !!!!
    E sapete quanto è distante Venezia dal Cadore e dalle Dolomiti Patrimonio dell'Unesco? Dai 130km ai 200km (Tre Cime di Lavaredo).
    E sapete che le Dolomiti sono le montagne più belle del mondo come Venezia è la città più unica e bella del mondo?In più,piccolo particolare esiste ai margini del Cadore una certa Cortina d'Ampezzo.Ora abbiamo l'immensa fortuna di trovarci,il Cadore,tra queste “perle” e cosa facciamo:NULLA!
    Ora chiudete gli occhi e vi trasporterò in un viaggio-favola attraverso un itinerario che parte da Venezia con arrivo nel cuore delle Dolomiti.
    “ Saliamo alla stazione di Venezia su un comodo,confortevole e veloce treno-navetta adibito per soli turisti con destinazione Calalzo.Il treno ultra moderno fornito di grandi vetrate percorrerà il tragitto in circa un'ora e mezza senza fermate.Più treni al giorno,secondo le esigenze e richieste.Sul treno,ben evidente,il “logo” di Venezia e quello delle Dolomiti,per sancire il gemellaggio tra mare e monti. Durante il viaggio attraverso gli altoparlanti noi turisti verremmo informati in più lingue sulla storia della Serenissima,poi una volta in vista del Piave dei rapporti commerciali della stessa col Cadore per il legname, poi in vista delle prime vette si parlerà delle Dolomiti.Attraversando i colli ,a Conegliano,ci verrà servito un prosecco come aperitivo e un pezzettino di formaggio di malga.
    A Calalzo,stazione che è stata ristrutturata e organizzata troveremo pulmini,taxi,bus per le varie destinazioni che le varie agenzie veneziane e cadorine hanno fornito.Chi verso le Tre Cime,chi verso Cortina ammireremo a bocca aperta il nostro meraviglioso territorio ricco di foreste e circondato da meravigliose crode.Sosta in qualche ristorante o breve scarpinata verso qualche rifugio.In base al “pacchetto” venduto dall'agenzia ci fermeremo uno,due, tre giorni o più nelle Dolomiti. Poi,ritornati a Calalzo riprenderemo il nostro confortevole treno-navetta per Venezia.
    Potremmo tornare in America,Giappone,Francia,Australia,Cina raccontando di aver visitato e visto non solo la città dei Dogi ma con grande sorpresa di aver potuto ammirare anche le straordinarie guglie dolomitiche”.
    Ora tornando ai 20 milioni di visitatori ( ora Venezia è visitata anche d'Inverno!) quanti potrebbero essere attirati da questa offerta? Quanti servizi e posti di lavoro potrebbero nascere? Lascio alla vostra immaginazione,perchè sono infiniti.
    E tutto ciò solo organizzando una linea ferroviaria efficace,rapida,frequente. Senza traffico,code,inquinamento ecc.ecc.Gli esempi ci sono,vedi Svizzera.
    E non penso neppure che gli investimenti siano improponibili!
    Questa è la strada da percorrere,ma stanno facendo di tutto per “segare” il ramo secco della nostra linea ferroviaria.
    Sic!
    Ps. dimenticavo: chi volesse a Calalzo potrebbe affittare d'estate tutto l'occorrente per percorrere la ciclabile delle Dolomiti,e d'inverno tutta l'attrezzatura per una sciata,sci da fondo o ciaspolata.
    Memorizzate questo dato: 20 milioni di turisti a 130 Km di distanza!!!!




  2. #2
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Beh, sarebbero soldi pubblici spesi bene!
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  3. #3
    Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    246

    Predefinito

    caro Bosk ma sei mai stato a Venezia? non esiste una sola tipologia di turista che visiti la città solo perchè città d'arte.
    A Venezia arriva di tutto e di più!
    E poi quali investimenti da fare!
    Non capisco. Parlo di treni-navette o delle ferrovie dello stato o con compartecipazione di privati.I treni sarebbero poi sempre pieni,non mezzi vuoti come quelli attuali,obsoleti,puzzolenti,ormai dei ferrivecchi.
    Ma hai pensato poi alla pubblicità che tale operazione comporterebbe?
    Venezia-Dolomiti. Un binomio vincente.
    L'economia del Cadore rinascerebbe alla grande!
    Altro che comprensori sciistici,ciclabili intorno ad un lago ecc.ecc.

    Da Smara aspetto un 'analisi un pò più corposa!

  4. #4
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Vorrei portare all'attenzione questo articolo che abbiamo pubblicato mesi fa sul portale:

    > Promozione delle Dolomiti, asse con Venezia

    L’idea di partenza è la stessa ribadita più volte anche da Toscani: legare il “brand” Dolomiti a quello di Venezia, attraverso pacchetti che permettano agli stranieri di visitare sia la città lagunare, sia le montagne uniche al mondo, passando magari per l’area delle Prealpi. Anche Zaia si è detto d’accordo. “Le Dolomiti – afferma Reinhold Messner – devono avere un rapporto sinergico con Venezia: solo così potranno intercettare i turisti che sbarcano in laguna da ogni parte del mondo”.
    Personalmente, mi fiderei di uno come Messner, che col progetto musei ha dimostrato di saperci fare alla grande in queste cose...

  5. #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bosk Visualizza Messaggio
    So che se ne era già parlato in passato, l'idea non è sbagliata ma perchè funzioni, secondo me dovrebbero essere fatti pacchetti vacanza specifici, in quesl caso potrebbe funzionare ma non credo che un turista che va a Venezia, anche venendo a conoscenza di un eventuale treno specifico per il trasporto in cadore abbia esito positivo....
    io invece credo di si alla grande,......ma v'immaginate se gli mettono in mano una bella cartolina o depliant con le foto del pelmo al tramonto?!?!? i japanesi ( ) vanno matti per queste cose!!!!

  6. #6
    Senior Member L'avatar di sanvito25
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bologna - San Vito
    Messaggi
    402

    Predefinito

    L'idea è buona.
    Se anche depuriamo dai 20 milioni di turisti gli italiani e gli stranieri mordi e fuggi, rimarebbero un bel po' di stranieri stile comitiva che hanno il pacchetto Venezia-Firenze-Roma, o Venezia-Dubrovnik-Atene, ecc....
    Penso anch'io che i pacchetti disegnati per gli stranieri avrebbero molto appeal, se impreziositi da una visita in Dolomiti.

    Occorerebbero investimenti (a livello di infrastrutture, cioè forse solo nel treno), ma non esagerati.
    Occorerebbe soprattutto un bel po' di marketing territoriale, e la capacità di inserirsi con proposte convincenti all'interno dei pacchetti vacanze dei tour operator.

  7. #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bosk Visualizza Messaggio
    So che se ne era già parlato in passato, l'idea non è sbagliata ma perchè funzioni, secondo me dovrebbero essere fatti pacchetti vacanza specifici
    Ciao Bosk, forse tu non hai lo spirito imprenditoriale, ma ti posso garantire che se ci fosse l'infrastruttura degna di tale nome, e non quello che c'è ora (parlo di treni) soprattutto gli operatori turistici stranieri inserirebbero molto volentieri nelle loro offerte turistiche pacchetti come quello ipotizzato in questo thread.
    Vi posso garantire che moltissimi turisti in inverno rinunciano ad un giorno di sci (pagato è! addirittura nei pacchetti sono compresi 7 giorni di skipass ma il 99% fa solo 6 giorni) per andare a Venezia a visitare le sue bellezze e poi torna la sera con l'ultimo treno in albergo, sono certo che nascerebbero collaborazioni tra albergatori della montagna e della laguna per "scambiarsi" i clienti così da essere maggiormente appetibili ai turisti.


    Citazione Originariamente Scritto da sanvito25 Visualizza Messaggio
    Occorerebbero investimenti (a livello di infrastrutture, cioè forse solo nel treno), ma non esagerati.
    Occorerebbe soprattutto un bel po' di marketing territoriale, e la capacità di inserirsi con proposte convincenti all'interno dei pacchetti vacanze dei tour operator.
    Esatto, sono completamente d'accordo sul fatto che manca il marketing territoriale, oggi tutti fanno per conto loro, politici, IAT, pro-loco, comunità montane, a volte senza nemmeno interpellare chi ha a che fare tutti i giorni con i turisti, propongono spesso "progetti" campati in aria solo per accaparrarsi i fondi a disposizione, poi nulla più...
    Per rilanciare il Cadore ci servono progetti concreti e impegno costante da parte dei politici per garantire lo sviluppo, quello che non serve sono i proclami elettorali e la smania di apparire sui giornali tutti i giorni...

    Speriamo che qualcosa si smuova!

  8. #8
    Senior Member L'avatar di ALAN
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    162

    Predefinito

    Utopia .....solo e pura Utopia!!!! A Venezia,nel Veneto...noi siamo nessuno...anzi ci stanno togliendo pian piano ospedali,mutande e quant'altro!!!! figuriamoci se ci allungano i loro turisti!!!!! La nostra salvezza è quando Venezia sprofonderà nell'acqua....e forse non basta lo stesso!!!!!!

  9. #9
    Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    246

    Predefinito

    Alan,non sarai mica tu il demente che anni fa aveva lanciato lo slogan :"Veneziani,no grazie"?
    No,impossibile tu hai l'aria di essere un trentenne e la cosa risale a molti anni fa.
    Ad ogni modo se non ti liberi da certa mentalità ( ...quando Venezia sprofonderà...) poveri noi !
    Alan ,apri gli occhi,ascolta ed evita di dire fesserie

  10. #10
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SuperAnima Visualizza Messaggio
    Da Smara aspetto un 'analisi un pò più corposa!
    Dal momento che l'idea mi piace, cercherò di studiarla meglio, per capire quali potrebbero essere i punti deboli. Per dirla come quelli bravi, bisogna fare un'analisi SWOT, per valutare i punti di forza e quelli di debolezza.
    Sicuramente è un'idea che interessa anche Cortina, che potrebbe essere una valida alleata per questo tipo di proposta. Quando ho lavorato lì, qualche anno fa, ricordo che erano tanti i turisti che chiedevano come di potesse raggiungere Venezia in giornata....
    Mi metto a studiare meglio la questione!
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy