Pagina 2 di 5 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 50

Discussione: Collegamento sciistico Auronzo-Cortina

  1. #11
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bosk Visualizza Messaggio
    E chi sono io per avere documenti in mano??? mi pare che anche tu non ne avessi all'inizio della discussione sul comprensorio di San Vito, ma sei subito andata all'attacco sbandierando le tue perplessità sui danni ambientali e non solo, qui, in questo caso qual'è la differenza??? bhè certo, non è l'amministrazione di San Vito.
    Caro bosk, stai tranquillo, la mia vena ambientalista non è circoscritta al comune di san vito (pensa che ho anche partecipato ad un acceso dibattito sul ponte di Messina e sulla TAV!), comunque ti ringrazio che ti preoccupi così tanto dei miei punti di vista.

    Dunque, se ti ricordi bene (puoi anche controllare i primi post della discussione sul Comprensorio Cadore-Civetta) all'inizio non avevo nessuna informazione - come giustamente dici tu - ed infatti sono arrivata su questo forum proprio perché speravo di trovare qualcuno che ne sapesse qualcosa. E se ti ricordi bene, qualcuno lo abbiamo trovato, era egon, che ci ha fornito il link di nuova generazione che conteneva tutti i documenti (anzi, quasi tutti, perché quelli che per me erano i più salienti all'inizio non erano stati pubblicati) relativi allo studio di fattibilità profumatamente pagato con fondi pubblici. Poi andando su internet ho trovato anche altro materiale, intanto c'erano altri forum in cui si dibatteva della cosa, poi c'era la delibera di giunta, c'erano articoli di giornale, c'era lo stesso comune di san vito che organizzava incontri sull'argomento, ecc. ecc. Nel caso di questo collegamento, invece, non c'è niente, fatta eccezione dell'articolo che hai indicato tu. Ho provato a guardare sul sito del comune di auronzo, ma non ho trovato niente, strano vero? Chissà perché la giunta di auronzo non ha ancora dato mandato a qualcuno (per esempio ad una società partecipata con i conti in rosso) di spendere 85000 euro per uno studio di fattibilità per un'opera che non si sa se verrà mai realizzata, proprio non me lo spiego.
    Per questo chiedevo a te se, per caso, avevi trovato qualche altro indizio. Io non ne ho, ma, ti ripeto, se ne trovi qualcuno sarà molto contenta di leggerlo e commentarlo.

    P.S. e poi stai attento a non citare troppo il comune di san vito, altrimenti salta fuori il mio alter ego arams e ci accusa che ce l'abbiamo sempre con loro.
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  2. #12
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da smara Visualizza Messaggio
    Caro bosk, stai tranquillo, la mia vena ambientalista non è circoscritta al comune di san vito (pensa che ho anche partecipato ad un acceso dibattito sul ponte di Messina e sulla TAV!), comunque ti ringrazio che ti preoccupi così tanto dei miei punti di vista.

    Dunque, se ti ricordi bene (puoi anche controllare i primi post della discussione sul Comprensorio Cadore-Civetta) all'inizio non avevo nessuna informazione - come giustamente dici tu - ed infatti sono arrivata su questo forum proprio perché speravo di trovare qualcuno che ne sapesse qualcosa. E se ti ricordi bene, qualcuno lo abbiamo trovato, era egon, che ci ha fornito il link di nuova generazione che conteneva tutti i documenti (anzi, quasi tutti, perché quelli che per me erano i più salienti all'inizio non erano stati pubblicati) relativi allo studio di fattibilità profumatamente pagato con fondi pubblici. Poi andando su internet ho trovato anche altro materiale, intanto c'erano altri forum in cui si dibatteva della cosa, poi c'era la delibera di giunta, c'erano articoli di giornale, c'era lo stesso comune di san vito che organizzava incontri sull'argomento, ecc. ecc. Nel caso di questo collegamento, invece, non c'è niente, fatta eccezione dell'articolo che hai indicato tu. Ho provato a guardare sul sito del comune di auronzo, ma non ho trovato niente, strano vero? Chissà perché la giunta di auronzo non ha ancora dato mandato a qualcuno (per esempio ad una società partecipata con i conti in rosso) di spendere 85000 euro per uno studio di fattibilità per un'opera che non si sa se verrà mai realizzata, proprio non me lo spiego.
    Per questo chiedevo a te se, per caso, avevi trovato qualche altro indizio. Io non ne ho, ma, ti ripeto, se ne trovi qualcuno sarà molto contenta di leggerlo e commentarlo.

    P.S. e poi stai attento a non citare troppo il comune di san vito, altrimenti salta fuori il mio alter ego arams e ci accusa che ce l'abbiamo sempre con loro.



    Esatto smara, come hai detto tu, all'inizio non si sapeva molto, ma ti sei subito "preoccupata", e come dici tu per ora c'è solo un articolo di giornale.... se per te è poco.... anche se l'articolo riferiva del fatto che hanno o meglio stanno provando a rientrare entro l'anno prossimo hai fondi della legge Branchet ( se cosi si scrive ) quindi non mi sembra poi cosi poco, comunque per carità, questioni di punti di vista.... ero solo incuriosito dal tuo silenzio..... tranquilla smara, io non ce l'ho ne con loro, ne con te e con nessun'altro, magari mi lascio trasportare troppo dai dibattiti, quindi se anche arams dovesse attaccarmi, fatica sprecata.

  3. #13
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    253

    Predefinito E' meglio morire...

    A occhio e croce il comprensorio di Auronzo è più o meno grande (e cioè piccolo) come quello di San Vito. Impensabile attirare molti turisti per la settimana bianca. Sotto questo profilo San Vito è favorita dalla vicinanza con Cortina. Certo, se si facesse il collegamento Cortina-Auronzo le cose cambierebbero a favore di quest'ultima località, cui si aprirebbero orizzonti più vasti. Quanto all'ambiente, non so se sia meglio morire con la pancia piena in un ambiente inquinato, o invece morire di fame in un ambiente incontaminato. Tutto sommato, almeno dal mio punto di vista, gli impianti turbano poco l'ambiente ma tolgono molte auto dalla circolazione, perchè, inutile negarlo, gli sciatori amano spostarsi da un posto all'altro, e con gli impianti non c'è bisogno di usare l'auto. Quindi, sotto il profilo ambientale, si va quantomeno in pareggio. Ma i turisti globalmente aumentano, altrimenti non si capirebbe neppure perchè tutte le località sciistiche contigue cerchino di collegarsi tra di loro, invece di farsi concorrenza l'un l'altra. Speriamo che anche questo progetto non faccia la fine del Cadore-Civetta. A proposito. E' vero che alle votazioni delle Regole possono partecipare solo gli uomini, ma non le donne, come nell'Iran di Komeini? Se fosse così, capirei la medioevale arretratezza mentale di chiusura al nuovo. Saluti.

  4. #14
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da egon Visualizza Messaggio
    A occhio e croce il comprensorio di Auronzo è più o meno grande (e cioè piccolo) come quello di San Vito. Impensabile attirare molti turisti per la settimana bianca. Sotto questo profilo San Vito è favorita dalla vicinanza con Cortina. Certo, se si facesse il collegamento Cortina-Auronzo le cose cambierebbero a favore di quest'ultima località, cui si aprirebbero orizzonti più vasti. Quanto all'ambiente, non so se sia meglio morire con la pancia piena in un ambiente inquinato, o invece morire di fame in un ambiente incontaminato. Tutto sommato, almeno dal mio punto di vista, gli impianti turbano poco l'ambiente ma tolgono molte auto dalla circolazione, perchè, inutile negarlo, gli sciatori amano spostarsi da un posto all'altro, e con gli impianti non c'è bisogno di usare l'auto. Quindi, sotto il profilo ambientale, si va quantomeno in pareggio. Ma i turisti globalmente aumentano, altrimenti non si capirebbe neppure perchè tutte le località sciistiche contigue cerchino di collegarsi tra di loro, invece di farsi concorrenza l'un l'altra. Speriamo che anche questo progetto non faccia la fine del Cadore-Civetta. A proposito. E' vero che alle votazioni delle Regole possono partecipare solo gli uomini, ma non le donne, come nell'Iran di Komeini? Se fosse così, capirei la medioevale arretratezza mentale di chiusura al nuovo. Saluti.


    Ciao egon, condivido quello che hai detto, però, forse sbaglio ma sono convinto che porterebbe parecchio turismo perchè sciare ai piedi delle 3cime non è cosa da poco, sopratutto come dici tu toglierebbe un bel pò di traffico.

  5. #15
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da egon Visualizza Messaggio
    A proposito. E' vero che alle votazioni delle Regole possono partecipare solo gli uomini, ma non le donne, come nell'Iran di Komeini? Se fosse così, capirei la medioevale arretratezza mentale di chiusura al nuovo. Saluti.
    Da quello che ho capito, il voto spetta al "capo fuoco" (mi sembra si chiami così) che dovrebbe essere il capo famiglia. Ma non è detto che sia un uomo, potrebbe essere anche una donna, anche se credo siano una minoranza, esattamente come in politica. Bisognerebbe proporre alle regole di inserire le quote rosa...
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  6. #16
    Senior Member L'avatar di smara
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    475

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bosk Visualizza Messaggio
    Esatto smara, come hai detto tu, all'inizio non si sapeva molto, ma ti sei subito "preoccupata", e come dici tu per ora c'è solo un articolo di giornale.... se per te è poco.... anche se l'articolo riferiva del fatto che hanno o meglio stanno provando a rientrare entro l'anno prossimo hai fondi della legge Branchet ( se cosi si scrive ) quindi non mi sembra poi cosi poco, comunque per carità, questioni di punti di vista....
    Caro bosk, sto cercando informazioni, ma continuo a non trovare niente. Sto persino cercando di approfondire la questione dei progetti finanziati dal fondo cosiddetto Brancher, ma a dire il vero sta venendo fuori una situazione catastrofica. Intanto il nostro esimio sig. Brancher non sembra proprio uno stinco di santo. Lui gestisce il Fondo (ne è il presidente) e sembra essere lui anche a presiedere la commissione che dovrebbe decidere quali progetti finanziare. A quanto pare non sarà facilissimo rientrare tra i progetti finanziati, molti sono già stati scartati.
    Ti lascio due link, il primo parla di Brancher, mentre il secondo dà un'idea della situazione attuale.

    http://espresso.repubblica.it/dettag...i-euro/2159120

    http://corrierealpi.gelocal.it/crona...sare-1.1649605

    L'idea che mi sono fatta finora è che non sarà facile accedere a questi finanziamenti, comunque continuerò le ricerche...
    "Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza dire nulla."

  7. #17
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da smara Visualizza Messaggio
    Caro bosk, sto cercando informazioni, ma continuo a non trovare niente. Sto persino cercando di approfondire la questione dei progetti finanziati dal fondo cosiddetto Brancher, ma a dire il vero sta venendo fuori una situazione catastrofica. Intanto il nostro esimio sig. Brancher non sembra proprio uno stinco di santo. Lui gestisce il Fondo (ne è il presidente) e sembra essere lui anche a presiedere la commissione che dovrebbe decidere quali progetti finanziare. A quanto pare non sarà facilissimo rientrare tra i progetti finanziati, molti sono già stati scartati.
    Ti lascio due link, il primo parla di Brancher, mentre il secondo dà un'idea della situazione attuale.

    http://espresso.repubblica.it/dettag...i-euro/2159120

    http://corrierealpi.gelocal.it/crona...sare-1.1649605

    L'idea che mi sono fatta finora è che non sarà facile accedere a questi finanziamenti, comunque continuerò le ricerche...


    Vedi smara la differenza tra te e me, a me non interessa chi o dove trova i fondi, se il comune di Auronzo avrà o non avrà questi fondi Branchet, sinceramente non me ne frega nulla, tranne il caso che questa eventuale realizzazione dipenda da questo fondo, io guardo l'eventuale guadagno per i residenti o i cadorini in termini occupazionali, tu puoi dire quello che vuoi, tipo che le persone sono troppo benestanti come hai dichiarato per San Vito, forse la loro realtà può anche essere cosi, ma da questa vallata non tutti se la passano cosi, molti tirano avanti con le stagioni che ora come ora si parla di 15-20 giorni in inverno e tra i 20-40 giorni in estate. Per quel che mi riguarda puoi anche sollevare il polverone economico sulla spesa e sui eventuali ricavi come hai fatto sull'altro forum, a me invece anche se dovessero passare 20 per tornare a PAREGGIO e non in GUADAGNO per la spesa di realizzazione non mi importa difronte al fatto che possa dare lavoro a diverse persone, però su una cosa devo darti ragione, anche se mi sento una merda dire alle persone che mi portano il loro curricolum in cerca di lavoro che non assumono e credimi che non sono poche, potrei fregarmene, o meglio come si direbbe dalle mie parti sbattermi i maroni, perchè io un lavoro ce l'ho e sinceramente visto i pochi interventi, non per darmi ragione, ma solo per capire cosa ne pensa la gente, mi viene da chiedermi perchè insisto nel appoggiare iniziative che possano portare a vantaggi lavorativi-finanziari per cercare di aiutare chi un lavoro lo ha perso...... forse dovrei pensare di più ai fatti miei. Comunque smara, quando avrai più argomentazioni su cui attaccarti.....bhè avremo da far battaglia sempre che non inizi a.... fregarmene.....

  8. #18
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Un'altra cosa smara..... se anche Brancher è un "pregiudicato" ma passa i fondi a chi ne ha bisogno, quale è il problema??? anche perchè se vogliamo stare a guardare, quanti sono i pregiudicati che sono al governo o all'opposizione???? certo, è sbagliato ma questa è l'ITALIA, quindi puoi anche evitare di tirarein ballo discorsi a mio parere demenziali.......

  9. #19

    Predefinito

    Sono a favore del Collegamento Auronzo-Cortina, Civetta-San Vito, Padola-Sesto Pusteria, ... a qualsiasi comprensorio che attiri turisti in Cadore!

  10. #20
    Senior Member
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    253

    Predefinito Habla habla!

    Se ne parlava già nel 2009, anche se la notizia fu accolta con qualche scetticismo nei vari forum di sciatori. Certo che, di tanti collegamenti di cui si parla, se ne vedesse realizzato almeno uno....
    dal gazzettino di belluno lì 11/06/2009
    Auronzo. La candidatura di Cortina ai campionati mondiali di sci del 2015, che coinvolgerà dalla metà di luglio tutti i Comuni da Sappada a Falcade, rappresenta l'opportunità per chiedere alla Regione Veneto la possibilità di progettare, tra l'altro, collegamenti scioviari con i finanziamenti destinati all'iniziativa. Non solo: verranno chieste per quanto riguarda la ricettività delle deroghe sulla normativa per il miglioramento degli alberghi. Ossia adottare nell'area interessata alla candidatura le stesse norme che sono in vigore nella vicina regione dell'Alto-Adige. È quanto affermato da Giovanni Valle, presidente dell'apposito comitato ampezzano, durante la riunione tenutasi a Misurina per valutare il progetto di un mini-circuito sciistico nella celebre frazione auronzana e la possibilità di collegamento con gli impianti del Faloria sul versante cortinese e con quelli del Monte Agudo su quello auronzano. A questo proposito Enrico Ghezze, presidente dell'Associazione impianti a fune e del consorzio Cortina Turismo, ha affermato che gli unici problemi per la congiunzione con la conca ampezzana sono di natura urbanistica. Difatti già nel Piano Neve degli anni '80 era previsto un tale collegamento tramite Federavecchia-Col De Varda. Lo conferma anche il vice-sindaco di Auronzo, Walter Antoniol, in quanto il Piano d'area di Misurina prevede una pista adatta allo scopo. Nulla invece si dice in Regione per quanto riguarda l'area delle Tre Cime di Lavaredo e quindi del collegamento con Auronzo. Sempre in tema Ghezze ha affermato che comunque attualmente l'interesse di Cortina è quello di collegarsi ad est con Arabba, anche se Livinallongo non è dello stesso avviso. Poi si penserà all'espansione ad est. La tendenza in definitiva è di far lasciare agli sciatori l'auto a casa e di farli spostare fra le vallate sugli sci. Per Oscar De Bona, assessore con delega agli impianti di risalita, quello di ragionare su possibili collegamenti scioviari non è cosa campata in aria. Basta vedere quello che si sta facendo nell'Alta Pusteria, a San Candido e a Sesto. «Là - ha sostenuto De Bona - sono con una visione del futuro almeno 5 anni avanti rispetto a noi. Non per nulla pensano all'espansione verso il Comelico da una parte e verso Sillian dall'altra». Quanto al nuovo Piano Neve della Regione De Bona ha comunicato che a Venezia si sta cercando di smussare certe restrizioni ambientali ritenute eccessive".
    Ultima modifica di egon; 25-11-2011 alle 06:58 PM

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy