Pagina 3 di 7 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 68

Discussione: Un bel sogno (treno Dolomiti-Venezia)

  1. #21
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    2

    Predefinito Incomprensibile

    Buon giorno a tutti!

    Vi scrivo da mezzo calaltino perchè ormai sono quasi 20 anni che passo le vacanze estive e a volte invernali in Cadore.
    Purtroppo, nel corso di questi venti anni, le cose sono andate sempre peggiorando... parlando proprio di Calalzo, ma rigurda tutti, gli scontri interni hanno provocato una paralisi sempre peggiori delle attività estive ed adesso che alcuni giovani vorrebbero prendere in mano l'iniziativa vengono sempre ostacolati. Questioni di invidie assurdi, contrasti atavici che portano danno solo al paese. Rigurado alla ferrovia, sono decenni che nessuno è riuscito a sistemare gli orari dei treni con quelli della Dolomiti Bus... quante volte ho visto partire corriere vuote mentre la gente stava scendendo dal treno... o il bar chiuso per mesi... o l'edicola che apriva tardi la mattina e chiudeva all'ora di pranzo proprio nel momento di massimo flusso...eppoi in stazione sempre lamenti... chi puliva i treni, chi scarica le macchine, come se il turista fosse un invasore...per non parlare dell'ostilità e dell'accidia del personale trenitalia della biglietteria.... Trenitalia purtroppo, schiava dei politici che puntano sul trasporto su gomma per interessi che ben sappiamo, è tempo che sta colpendo la stazione.... via il freccia tanti anni fa e ora il Roma-Calalzo che vi toglierà un casino di turismo... compreso quello mio e della mia famiglia. L'errore delle Vs. amministrazioni non è solo quello di essere passivo adesso ma di aver quasi cercato questo sfascio... gli orari delle corriere sempre confusi, taxi introvabili, assistenza al turista inesistente, anzi molte volte a seconda dell'accento l'aiuto veniva proprio evitato... Io amo Calalzo, il Cadore e la sua gente ma è ora che le chiacchiere siano seguite dai fatti... cavolo, una stazione come quella doveva essere più pubblicizzata, qualcuno che magari poteva prendere iniziativa privata e fare un sistema di navetta coi pullmini coi paesi più vicini, cartellonistica più accattivante e chiara, mettere una bacheca con la lista dei B&B e hotel... un pullmino che almeno l'estate portasse su in paese... nulla di nulla di nulla.... se siamo a questo punto, mi dispiace dirlo, è tutta colpa vostra... altro che Trenitalia... se ora vi mettete sui binari, cosa potreste dire sugli sforzi fatti finora per mantenere la stazione? Niente! A proposito del Roma-Calalzo, basterebbe fare il conto con un foglio di carta... ogni viaggio a/r frutta a trenitalia 1,5 milioni di euro di biglietti... come potrebbe essere un treno in passivo?? Svegliatevi, ma per davvero!! E cercato appoggio in tutta Italia, perchè c'è tanta gente come me che vi ama!!! Un abbraccio al Cadore!!

  2. #22
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Condivido quello che dici ma che ogni viaggio frutti 1,5 milioni di euro ci credo poco, altrimanti non credo che se Calalzo fruttasse tanto taglierebbero le corse.

  3. #23
    Junior Member
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    2

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bosk Visualizza Messaggio
    Condivido quello che dici ma che ogni viaggio frutti 1,5 milioni di euro ci credo poco, altrimanti non credo che se Calalzo fruttasse tanto taglierebbero le corse.
    Scusate ho fatto un pò di confusione con le virgole però le cifre non sono basse... il viaggio a/r con auto al seguito è di circa 500 euro a testa.... se contiamo chi non porta l'auto e che il treno, detto in stazione, porta circa 300 persone, stiamo sui 100.000 euro a viaggio...

  4. #24
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Ciao Edodb, benvenuto sul forum di NuovoCadore e grazie per la tua testimonianza. Sono assolutamente d'accordo con te.

    E a proposito...
    mentre noi ci facciamo fregare sotto il naso treno e ferrovia, in Val Pusteria lanciano un nuovo servizio...

    Per non iniziare la giornata sugli sci in coda sulle strade o con la ricerca di un parcheggio alla stazione a valle, il Plan de Corones offre la possibilità di raggiungere le piste comodamente dalla stazione dei treni.
    Il treno porta direttamente alla cabinovia di Perca vicino a Brunico, da dove si sale direttamente sulla pista. La cabinovia "Ried" ha una capacità di trasporto di 3.200 persone/h, l’omonima pista è lunga 7 km e ha un dislivello di 1.355 m.

    Con il treno dello sci si può percorrere il tragitto dal comprensorio sciistico delle Dolomiti di Sesto al comprensorio del Plan de Corones.

    fonte: plandecorones.com

  5. #25
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Bello nulla da dire, ma li vai da 1 impianto all'altro, nel nostro caso arrivi a Calalzo e poi devi usare i servizi pubblici che non ci sono........imparagonabile.

  6. #26
    Senior Member
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    246

    Predefinito

    E' tutto legato Bosk!
    Se a Calalzo arrivassero treni decenti e veloci vedrai che contemporaneamente ci sarebbero servizi pubblici,privati,una stazione decorosa e quant'altro.
    Ma se Trenitalia vuole chiudere o limitare la tratta,tutto di conseguenza muore.
    Il vero problema è che pare che a nessuno interessi la vita del treno.
    Dove sono i Sindaci,amministratori,operatori turistici,studenti e cittadini?

  7. #27

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SuperAnima Visualizza Messaggio
    E' tutto legato Bosk!
    Se a Calalzo arrivassero treni decenti e veloci vedrai che contemporaneamente ci sarebbero servizi pubblici,privati,una stazione decorosa e quant'altro.
    Ma se Trenitalia vuole chiudere o limitare la tratta,tutto di conseguenza muore.
    Il vero problema è che pare che a nessuno interessi la vita del treno.
    Dove sono i Sindaci,amministratori,operatori turistici,studenti e cittadini?
    Rifaccio notare un piccolo particolare: in Alto Adige PRIMA hanno costruito il motivo per far venire i turisti (comprensorio sciistico di Plan de Corones) e POI hanno agevolato l'arrivo dei turisti stessi costruendo una stazione ferroviaria a Perca (insieme ad un nuovo garage multipiano, ad una nuova cabinovia da 10 mln di euro e una nuova pista da 1300 m di dislivello, lunga più di 3 km...).
    Noi qui invece stiamo parlando di risolvere il problema del calo turistico in Cadore al contrario, investendo milioni e milioni di euro per far arrivare una linea ferroviaria di lusso a Calalzo, come se il motivo per cui la gente non viene più in Cadore fosse che è difficile arrivarci (vi dimenticate che il 70% dei frequentatori dell'Alto Adige passa IN AUTO per Tai, Valle, etc???).
    Ribadisco che invece di innamorarci dei sogni, bisognerebbe ragionare in modo un po' più pragmatico.

  8. #28
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    ...prima di creare nuove super attrazioni turistiche, bisognerebbe semplicemente iniziare a VALORIZZARE ciò che abbiamo già.

  9. #29

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ecko Visualizza Messaggio
    ...prima di creare nuove super attrazioni turistiche, bisognerebbe semplicemente iniziare a VALORIZZARE ciò che abbiamo già.
    Tanto per non parlare di aria fritta, mi faresti un paio di nomi di località turistiche invernali piene di turisti senza avere gli impianti di sci, ma solo "perchè valorizzano quello che hanno già"?
    Così giusto per non essere i primi al mondo che ci provano...

  10. #30
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da arams Visualizza Messaggio
    Rifaccio notare un piccolo particolare: in Alto Adige PRIMA hanno costruito il motivo per far venire i turisti (comprensorio sciistico di Plan de Corones) e POI hanno agevolato l'arrivo dei turisti stessi costruendo una stazione ferroviaria a Perca (insieme ad un nuovo garage multipiano, ad una nuova cabinovia da 10 mln di euro e una nuova pista da 1300 m di dislivello, lunga più di 3 km...).
    Noi qui invece stiamo parlando di risolvere il problema del calo turistico in Cadore al contrario, investendo milioni e milioni di euro per far arrivare una linea ferroviaria di lusso a Calalzo, come se il motivo per cui la gente non viene più in Cadore fosse che è difficile arrivarci (vi dimenticate che il 70% dei frequentatori dell'Alto Adige passa IN AUTO per Tai, Valle, etc???).
    Ribadisco che invece di innamorarci dei sogni, bisognerebbe ragionare in modo un po' più pragmatico.

    Mi hai tolto le parole di bocca.....

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy