Pagina 11 di 14 PrimaPrima ... 910111213 ... UltimaUltima
Risultati da 101 a 110 di 139

Discussione: No Tav: cosa ne pensate?

  1. #101

    Predefinito

    Quindi siccome la situazione è tale da tanto tempo da essere diventata una consuetudine, continuamo a prenderlo in culo. Tanto poi, si tratta solo di qualche chilometro di strada, non fa male a nessuno.

  2. #102
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Stone Nihilist Visualizza Messaggio
    Quindi siccome la situazione è tale da tanto tempo da essere diventata una consuetudine, continuamo a prenderlo in culo. Tanto poi, si tratta solo di qualche chilometro di strada, non fa male a nessuno.
    No, ho solo detto che non è da ieri che il governo è corrotto.......riguardi i qualche km di strada ognuno la vede a proprio modo.

  3. #103
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    ...Bosk, infatti è da un pezzo che gli italiani avrebbero dovuto DISOBBEDIRE e RIBELLARSI.
    Non arrampicarti sugli specchi a tutti i costi, non parlare di democrazia in un posto dove la democrazia non esiste più! Finiamola per piacere con questo finto perbenismo e buonismo... in Val di Susa lo stato usa la violenza e la forza per imporre un'opera inutile e dannosa. I Val Susini si difendono, anche con la forza, perché alternative non ce ne sono. E io ho detto, e lo ripeto, che farei altrettanto!

  4. #104
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ecko Visualizza Messaggio
    ...Bosk, infatti è da un pezzo che gli italiani avrebbero dovuto DISOBBEDIRE e RIBELLARSI.
    Non arrampicarti sugli specchi a tutti i costi, non parlare di democrazia in un posto dove la democrazia non esiste più! Finiamola per piacere con questo finto perbenismo e buonismo... in Val di Susa lo stato usa la violenza e la forza per imporre un'opera inutile e dannosa. I Val Susini si difendono, anche con la forza, perché alternative non ce ne sono. E io ho detto, e lo ripeto, che farei altrettanto!
    Perfetto, ok, mi sta benissimo, però allo stesso tempo non criticare chi fa affermazioni tipo contro quello della tav che dicevano che era meglio se moriva solo perchè si dichiarano fascisti, perchè io ho sentito le stesse opinioni sia da leghisti, comunisti o di altri partiti, poi possiamo discutere sulla frase in se e siamo d'accordo, ma non mettiamo di mezzo colori politici, se non ricordo male tu ti sei sempre dichiarato contro la violenza, perchè se cosi fosse, sei tu che fai demagogia perbenista dal momento che adesso dichiari guerra aperta......

    Io non ho mai parlato di perbenismo, ma tu che hai contestato alcuni giovani cadorini che si dichiarano fascisti, tu non sei tanto diverso, non ti dichiarerai fascista, ma alla fine usi la forza per contestare ciò che non approvi e secondo me, visto che i governi che abbiamo avuto sono corrotti ed è stato ampliamente dimostrato, sarebbe il caso di lottare per cacciarli via più che andare contro le forze dell'ordine per un'autostrada o una ferrovia....poi ti ripeto, riguardo la frase in se sul tipo della V. di Susa non c'è neppure da discutere, ma non è l'essere fascista che determina un'affermazione.
    Ultima modifica di bosk; 07-05-2012 alle 02:42 PM

  5. #105
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Bosk... ma fai sul serio?
    Ma ti rileggi quando scrivi certe cose?

    Io sono sempre aperto e disponibile al dialogo e al confronto, basta che non si cada nel ridicolo perché allora non ci sto più e neanche mi interessa. Dove stai andando a parare?
    Ho sempre e solo parlato di DIFENDERSI, non di attaccare. Non mischiare gli argomenti di altri topic, non tirare in ballo comunismo/fascismo o partiti vari. Non centrano NULLA!
    Qui si parla di TAV e riguardo il "difendersi anche con le cattive se serve" ho citato un aforisma di Gandhi che riporto nuovamente:
    LA DISOBBEDIENZA CIVILE DIVIENE UN DOVERE SACRO QUANDO LO STATO DIVIENE DISPOTICO O, IL CHE È LA STESSA COSA, CORROTTO.
    Resta su questo argomento se vuoi discuterne altrimenti lascia stare (o lascio stare io se continui a divagare arrampicandoti sugli specchi).

  6. #106
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ecko Visualizza Messaggio
    Bosk... ma fai sul serio?
    Ma ti rileggi quando scrivi certe cose?

    Io sono sempre aperto e disponibile al dialogo e al confronto, basta che non si cada nel ridicolo perché allora non ci sto più e neanche mi interessa. Dove stai andando a parare?
    Ho sempre e solo parlato di DIFENDERSI, non di attaccare. Non mischiare gli argomenti di altri topic, non tirare in ballo comunismo/fascismo o partiti vari. Non centrano NULLA!
    Qui si parla di TAV e riguardo il "difendersi anche con le cattive se serve" ho citato un aforisma di Gandhi che riporto nuovamente:

    Resta su questo argomento se vuoi discuterne altrimenti lascia stare (o lascio stare io se continui a divagare arrampicandoti sugli specchi).


    Forse non ci capiamo...... tu hai, ad esempio, detto che l'autostrada non si farà e se serve ci difenderemo con le cattive??? in che modo???? cosa significa difendersi con le cattive??? io la interpreto come segnale di battaglia se poi tu intendi altro spiegati meglio.......

  7. #107
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Non mi sembra questo il topic dedicato all'autostrada, o sbaglio? Se vuoi discutere su quello che si è detto in quel caso, scrivilo nel topic giusto.
    Qui, in questo topic e a proposito della Val di Susa ho scritto e ripeto per l'ennesima volta:
    in Val di Susa lo stato usa la violenza e la forza per imporre un'opera inutile e dannosa. I Val Susini si difendono, anche con la forza, perché alternative non ce ne sono. Io farei altrettanto!

  8. #108
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ecko Visualizza Messaggio
    Non mi sembra questo il topic dedicato all'autostrada, o sbaglio? Se vuoi discutere su quello che si è detto in quel caso, scrivilo nel topic giusto.
    Qui, in questo topic e a proposito della Val di Susa ho scritto e ripeto per l'ennesima volta:
    Siccome si è parlato di autostrada anche in questo topic ( e non la ho tirata in ballo io) e siccome alla fine si tratta di una sorta di battaglia uguale ho inserito entrambe....

    Quello che voglio dire, tu usi il termine lo stato è in Val di Susa usando violenza, però è da 20 anni che parlano di questa tav e hanno deciso di farla votando, che poi ci possano essere interessi loro non lo metto in dubbio, quello che non capisco è quella che tu chiami violenza da parte dello stato cosa intendi, se è per gli espropri posso anche darti ragione, sull'aspetto economico ecc... almeno io non giustifico i mezzi per "difendersi", come hai detto tu, viviamo da più di 30 anni in uno stato corrotto e non è certo andando in V.di S. a "difendersi" prendendosela con i Carabinieri o la Polizia che svolge il loro lavoro, che si risolvono i problemi, come non lo sarà per l'autostrada, piuttosto secondo me, bisognerebbe trovare il modo di andare dove sono loro cioè a Roma a fargli capire che hanno rotto il @@@@@ e impedigli di uscire da Montecitorio o ovunque siano portandoli allo stremo fino a che cedono, ma fino a chè per "difendersi" si fa guerriglia contro le forze dell'ordine, non trovo differenza dall'aspetto fascismo, che poi lo si voglia chiamare in un altro modo ma la linea è quella. Oppure, mi sta bene la linea difensiva da guerriglia, ma ribadisco che comunque lo si voglia chiamare, è metodologia fascista, quello che non ottengo con le parole cerco di ottenerlo con la forza, è un metodo che viene identificato fascista, ma è l'unico modo per poter ottenere qualcosa in Italia come nel mondo, quindi quello che voglio dire è che prima di dare del @@@@@@ a chi si definisce fascista (in questo caso) o che sia comunista o leghista o democristiano, non lo si deve dare per un colore politico ma perchè semplicemente ha detto una cavolata.

  9. #109
    Senior Member L'avatar di heimat
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    nord del sud
    Messaggi
    212

    Predefinito

    "LA DISOBBEDIENZA CIVILE DIVIENE UN DOVERE SACRO QUANDO LO STATO DIVIENE DISPOTICO O, IL CHE È LA STESSA COSA, CORROTTO. "

    Mi permetto di dire la mia dopo giorni di silenzio (imposto dal bussolotto informatico )

    due cose:
    - la frase mi pare ineccepibile nei suoi contenuti ma secondo me va contesualizzata, ovvero quando è stata detta (in quale momento storico- Il che non risulta affatto marginale) ed in quale contesto politico, perchè se paragoniamo la situazione dei paesi medio orinetali e indiani negli anni 60/70 ai ns odierni, allora sì che stiamo facendo un grave torto a uomini, ghandi per primo, che hanno dato loro stessi per il progresso ed i diritti civili
    - che cosa si intende per "disobbedineza civile" e CHI, in base a QUALE principio giuridico costituzionale-democratico si stabilisce QUANDO "lo stato diviene dispotico o corroto"? Giusto per chiarire....

  10. #110
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da heimat Visualizza Messaggio
    "LA DISOBBEDIENZA CIVILE DIVIENE UN DOVERE SACRO QUANDO LO STATO DIVIENE DISPOTICO O, IL CHE È LA STESSA COSA, CORROTTO. "

    Mi permetto di dire la mia dopo giorni di silenzio (imposto dal bussolotto informatico )

    due cose:
    - la frase mi pare ineccepibile nei suoi contenuti ma secondo me va contesualizzata, ovvero quando è stata detta (in quale momento storico- Il che non risulta affatto marginale) ed in quale contesto politico, perchè se paragoniamo la situazione dei paesi medio orinetali e indiani negli anni 60/70 ai ns odierni, allora sì che stiamo facendo un grave torto a uomini, ghandi per primo, che hanno dato loro stessi per il progresso ed i diritti civili
    - che cosa si intende per "disobbedineza civile" e CHI, in base a QUALE principio giuridico costituzionale-democratico si stabilisce QUANDO "lo stato diviene dispotico o corroto"? Giusto per chiarire....


    Lo hai detto molto meglio di me.... era in parte questo che intendevo.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy