Pagina 14 di 14 PrimaPrima ... 4121314
Risultati da 131 a 139 di 139

Discussione: No Tav: cosa ne pensate?

  1. #131
    Senior Member L'avatar di sanvito25
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bologna - San Vito
    Messaggi
    402

    Predefinito

    da huffington post

    La denuncia di Caselli: preoccupante il silenzio della politica e della cultura

    Ieri la denuncia del procuratore di Torino Giancarlo Caselli. "L'escalation delle violenze in Valle di Susa è preoccupante. Ma è altrettanto preoccupante il silenzio che arriva da alcuni uomini della cultura, della politica, della pubblica amministrazione e anche dell'informazione, perché è un silenzio che può partire dalla sottovalutazione per rasentare qualcosa di peggio: la connivenza". E' dura la requisitoria di Gian Carlo Caselli, procuratore capo a Torino, contro quelle persone che non si limitano a simpatizzare per il movimento No Tav o ad appoggiarne le iniziative, ma che, quando una manifestazione sfocia nel vandalismo o nella guerriglia, e quindi scattano le denunce, gli arresti e le inchieste, "sembrano pretendere che la legge non vada applicata". "Una pretesa - aggiunge - che non ha niente a che fare con quella Costituzione che loro stessi proclamano di voler difendere".
    L'occasione è la conferenza stampa in cui si illustra l'ultimo intervento dei carabinieri in Valle di Susa, il sequestro di un arsenale di razzi, molotov, cesoie, fionde e chiodi a tre punte. Il magistrato non fa i nomi ma basta rileggere le cronache delle ultime settimane per giocare a indovinare di chi sta parlando.

    C'è lo scrittore Erri De Luca, del quale, con una lettera a un quotidiano, ha criticato un articolo. O Gianni Vattimo, europarlamentare e filosofo (che lunedì prossimo, tra l'altro, è stato convocato al Palagiustizia per spiegare come mai, nel fare visita a un No Tav detenuto, si è fatto accompagnare da due attivisti). O magari Davide Bono, consigliere regionale del M5S, che qualche giorno fa ha detto che se "per caso" la procura di Torino ha aperto la caccia ai No Tav dopo "le pressioni politiche" di Pd e Pdl, Caselli farebbe bene a dimettersi.
    "In nessun caso si può accettare o tollerare una manifestazione violenta" dice il magistrato, che ne ha anche per l'informazione e per gli "ineffabili social network" che interpretano i fatti a modo loro. L'esempio è quello dei blocchi stradali sull'autostrada del Frejus: "C'erano vedette, sorveglianza ai varchi di accesso, viaggiatori costretti a fermarsi e a mostrare i documenti. Si chiama 'controllo del territorio'. Ma è una funzione riservata ai poteri pubblici. Chi la esercita senza farne parte non rispetta la Costituzione.
    Eppure abbiamo letto una cronaca in cui si delegittima una parte lesa, un camionista, dicendo che era 'alterato'. Ed è lo stesso metodo che si usa nei casi di violenza sessuale: lo stupratore tenta di presentarsi come una mammoletta per far ricadere la colpa sulla donna".

  2. #132
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    "C'erano vedette, sorveglianza ai varchi di accesso, viaggiatori costretti a fermarsi e a mostrare i documenti. Si chiama 'controllo del territorio'. Ma è una funzione riservata ai poteri pubblici. Chi la esercita senza farne parte non rispetta la Costituzione.
    Perchè LO STATO, in Val di Susa, rispetta la Costituzione?!

  3. #133
    Junior Member
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    2

    Predefinito

    La mia unica sensazione è che sempre più persone

  4. #134
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Ecco cosa scrivono dalla Francia sulla TAV

    Linea ferroviaria Torino-Lione: un progetto da 30 miliardi di euro per guadagnare un'ora?
    "Perché migliorare le linee esistenti quando si può semplicemente scavare un nuovo megatunnel nelle Alpi, e spendere miliardi di euro per guadagnare un paio di minuti? ". L'associazione Amici della Terra, si legge sulla rivista francese Basta!, non usa mezzi termini per quanto riguarda la linea ad alta velocità Lione-Torino e ha deciso di nominare per il Premio Pinocchio la LTF-Lyon Turin Ferroviaire (LTF) - una controllata di Réseau Ferré de France (RFF), che gestisce la rete ferroviaria nazionale francese, e la sua controparte italiana Rete Ferroviaria italiana - nella categoria "Mani sporche, tasche profonde ". Un riconoscimento alla società che ha condotto la politica finanziariamente più opaca, in termini di lobbying o nella sua catena di approvvigionamento.


    Le critiche vertono in parte sul costo da capogiro del progetto che continua a crescere. "Dai 3 miliardi iniziali, oggi si sono superati i 30 miliardi“, fa presente Amici della Terra. “E tutto per cosa? Per collegare Parigi a Milano in 04:15. Mentre con la linea attuale, si potrebbe realizzare questo collegamento in poco più di cinque ore ... " . E' solo un'ora guadagnata con questo progetto di linea ad alta velocità. In una lettera l'associazione, la società LTF difende il suo progetto, notando che il viaggio tra Parigi e Milano sarà fatto "in 4 ore invece delle 7 attuali" . Il costo del tratto compreso tra la Francia e l'Italia sarebbe anche stabilito a 8,5 miliardi di euro. Due argomenti che Amici della Terra decostruisce punto per punto sul suo sito web.


    La relazione che la Corte dei conti ha pubblicato il 23 ottobre non ha risparmiato il progetto Lione-Torino ritenendo la sua contabilità costo "troppo bassa" "Come si può giustificare la Torino-Lione quando il governo sta cercando 50 miliardi di € per un progetto dove ogni km del tunnel è pari alla costruzione di un ospedale di 60 000 mq", reagiscono gli eurodeputati ambientalisti Karima Delli e Michèle Rivasi. Il finanziamento della sezione transfrontaliera da parte dell'Unione Europea, il 40%, non sarebbe ancora confermato, dice Michael Cramer, presidente della commissione Trasporti del Parlamento europeo


    L'Associazione Amici della Terra ricorda anche che due ex dirigenti di LTF, il direttore generale e il responsabile del progetto, sono stati entrambi condannati in primo appello in Italia per turbativa d'asta. Un appello è in corso, la società LTF si rifiuta di commentare la questione. La LTF, tuttavia, desidera chiarire di aver firmato un protocollo volto a prevenire infiltrazioni criminali nei mercati delle opere pubbliche tra il governo e i sindacati italiani nel settore delle costruzioni. Si è anche impegnata a rispettare le prescrizioni del CIPE - Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica – in materia di normativa antimafia per l’aggiudicazione degli appalti.
    Amici della Terra, tuttavia, ha osservato che "contabilizzazioni inquietanti sono registrate nella contabilità di LTF". Come i 10,322 milioni di euro per una galleria mai scavata a Venaus, Italia ... Nonostante gli appelli dell'associazione contro la corruzione Anticor, LTF non ha risposto a questo argomento. Amici della Terra, insieme ad altre organizzazioni, mette in dubbio la rilevanza della linea ad alta velocità. E invoca l'ammodernamento della linea ferroviaria esistente, "che da sola potrebbe portare tutti i prodotti che attraversano il nord delle Alpi tra Francia e Italia" .

    fonte: http://www.lantidiplomatico.it/dettn...idx=82&pg=9202
    Nel frattempo, l’Italia perde qualche decina di milione di euro di contributi europei per la realizzazione della TAV Torino-Lione a causa di ritardi nella realizzazione dei lavori e perchè a quanto pare, per l’Europa, questa non è più una priorità.

    NuovoCadore staff
    > matteogracis.it

  5. #135
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    #iostoconerri TUTTA LA VITA
    Consiglio la lettura del libro "La parola contraria", uscito di recente e che riassume la vicenda del processo per istigazione al sabotaggio a favore della protesta No Tav in Val di Susa, che vede accusato lo scrittore Erri De Luca. Di seguito un passaggio dell'intervista a De Luca che è costata la denuncia.
    Parole che condivido pienamente (e che spesso ho usato anch'io).

    Dunque sabotaggi e vandalismi sono leciti?
    Sono necessari per far comprendere che la Tav è un'opera nociva e inutile.


    Sono leciti anche quando colpiscono aziende che lavorano per l'Alta Velocità come quella di Bussoleno, chiusa per i continui danneggiamenti? Non si rischia un conflitto tra lavoratori e valligiani?
    La Tav non si farà. È molto semplice.


    La posizione è chiara. Ma è antitetica a quella presa dal governo.
    Non è una decisione politica, bensì una decisione presa dalle banche e da coloro che devono lucrare a danno della vita e della salute di una intera valle. La politica ha semplicemente e servilmente dato il via libera.


    Di questo passo, afferma Caselli, arriveremo al terrorismo. Lei invece quale soluzione propone?
    Non so cosa potrà succedere. Mi arrogo però una profezia: la Tav non verrà mai costruita. Ora l'intera valle è militarizzata, l'esercito presidia i cantieri mentre i residenti devono esibire i documenti se vogliono andare a lavorare la vigna. Hanno fallito i tavoli del governo, hanno fallito le mediazioni: il sabotaggio è l'unica alternativa.


    Politicamente come si risolve?
    Arriverà un governo che prenderà atto dell'evidenza: la valle non vuole i cantieri. E finalmente darà l'ordine alle truppe di tornare a casa.
    Venerdì a Cima Gogna (Auronzo di Cadore) ci sarà un evento in solidarietà per Erri, in difesa della libertà di parole e opinione. Alpstation Lavaredo e NuovoCadore invitano tutti a partecipare.

  6. #136
    Senior Member L'avatar di sanvito25
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bologna - San Vito
    Messaggi
    402

    Predefinito

    MI spiace, ma se uno - che essendo tra l'altro un intellettuale e dunque un opinion leader ascoltato dalle 'masse' - dice che vandalismi e sabotaggi sono leciti (anzi: necessari!) .... non è più libertà di parola, opinione o stampa.
    Poi magari verrà assolto, se in diritto è giusto così e lo spero per lui.
    Ma se anche verrà assolto, non tutto quello che è legale è lecito ed opportuno.
    Per quanto mi riguarda, la mia asticella personale è molto più bassa del limite della legalità, nche nellle cose che faccio io.

    E tra essere contrario ad una cosa e fare (anzi invitare a) vandalismi, mi pare ci sia una bella differenza.

  7. #137
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    TAV = opera inutile, dannosa e ingiusta = da fermare A TUTTI I COSTI.
    Falliscono trattative e tavoli di discussione = si passa alla resistenza = disobbedienza civile e sabotaggi.

    "Elementare Watson"

    Il fatto che uno sia un opinion leader non toglie il suo diritto a esprimere l'opinione che pensa. E se la sua opinione è quella che è giusto sabotare la Tav per fermarla, deve avere il diritto di esprimerla. Infatti, De Luca di recente ha affermato: "Se la mia opinione è un reato, continuerò a commetterlo.". E io sono assolutamente d'accordo con questa visione (oltre al fatto che la Tav va sabotata!).

  8. #138
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    1 cm di TAV costa 1.587 euro
    1 metro di TAV costa 158mila euro
    1 km di TAV costa 158 milioni e 712mila euro


    Ogni euro speso per il TAV è un euro sottratto a qualcosa di utile per tutti: scuola, sanità, cura del territorio, edilizia popolare, ecc.
    Ecco cosa farebbero alcuni sindaci valsusini per i loro Comuni avendo a disposizione alcuni metri di Tav...


  9. #139
    Junior Member
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Padova - Cadore
    Messaggi
    5

    Predefinito

    Non ci farebbero un bel niente perché di quei soldi non vedrebbero un centesimo, se finanziamenti europei & co sono stanziati per UN progetto vengono destinati a QUEL progetto e basta.

    Cmq per quel che mi riguarda la maggior parte di loro (ovvero gente che arriva da Roma, Napoli, Padova e Milano e non valsusini) sono un ammasso di teppisti disadattati che da tali vanno trattati. Visto che hanno tante energie e tengono tanto all' ambiente, potrebbero andare ad aiutare il CAI (sempre a corto di volontari e risorse) nella manutenzione dei sentieri, peccato che questo non faccia "figo"

  10. #140
    Junior Member
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    16

    Predefinito

    Sono state poste così tante domande sul miglior servizio di scrittura di saggi. Non sei davvero sicuro del sito? Penso sempre che sia saggio chiedere il consiglio al tuo amico o compagno di gruppo. Servizi di scrittura veloce di articoli di ricerca non ti deluderò mai.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy