Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 36

Discussione: Il caso dei 2 Marò in India

  1. #11
    Senior Member L'avatar di blacksheep
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    207

    Predefinito

    Io è da un po' che non passo davanti al comune di Calalzo....è veramente ancora esposto lo striscione dei marò??? E' davvero vergognoso. Sarebbe proprio da andare a voce e dire qualcosa al sindaco. Per lo meno speriamo legga questo forum...

  2. #12
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Nuovo scambio di "battute" con l'assessore del Comune di Pieve Roberto Granzotto, sul caso dei marò:

    Lui oggi scrive
    MARO' ITALIANI IN INDIA: la Corte Suprema Indiana ha stabilito che l'uccisione dei due pescatori indiani è avvenuta in acque internazionali. Per il diritto internazionale, quindi, i due marò italiani dovrebbero essere processati in Italia vigendo la giurisdizione italiana poichè erano in acque internazionali e a bordo di una nave italiana. TUTTI COLORO CHE RITENEVANO CHE DOVESSERO ESSERE PROCESSATI IN INDIA ora possono anche stare zitti in attesa che vi sia una un'0ulteriore pronunciamento dell'organo giudiziario competente e, con un po' di umiltà, ammettere che forse ciò che avevano dato con molta presunzione per certo, così certo non era, anzi per quanto riguarda la giurisdizione e il luogo del fatto, erano del tutto sbagliate. Ma dai sapienti non mi attendo bagni di umiltà: ora diranno che la Corte Suprema Indiana ha sbagliato o che è stata condizionata dalla diplomazia o che è una sentenza "politica". Berlusconi docet: gridare al complotto per nascondere i fatti!!
    Io rispondo
    Roberto, sono curioso di sapere quali sono le tue "fonti" e cosa ti da così tanta sicurezza nel continuare a diffondere certe notizie. Probabilmente fai l'inviato per qualche agenzia stampa e magari attualmente ti trovi in India, tutto può essere. O molto più probabilmente, ti fai imboccare (come la maggior parte degli italiani) da qualche TG mediaset o rai.
    Riporto da wumingfoundation.com (sito che sta seguendo il caso con giornalisti indipendenti presenti sul posto): "Di quel che si è deciso in India sul processo ai due marò, i media italiani stanno fornendo resoconti frettolosi, parziali, raffazzonati o distorti, come sempre dall’inizio di questa vicenda. Chi continua ad abbeverarsi soltanto a quella fonte, non capirà nulla. Oggi in India non si è deciso NIENTE sulla giurisdizione del caso, e al tempo stesso MOLTO sul caso stesso. Leggendo i siti indiani:
    - oggi si è deciso chi avrà la competenza per stabilire chi ha la giurisdizione. Ovvero, non spetta a un tribunale dello stato del Kerala decidere se Latorre e Girone vadano giudicati in Italia o in India. Questa decisione la prenderà una corte federale ad hoc del foro di New Delhi.
    - la controversia sulla giurisdizione resta dunque aperta. La convenzione internazionale sulla soppressione delle azioni illegali in mare contiene ambiguità che potrebbero essere risolte a favore dell’Italia (se prevarrà una certa intepretazione di alcuni articoli) o a favore dell’India (se prevarrà una certa intepretazione di altri articoli). (...)"
    Ciò che hai scritto quindi, per l'ENNESIMA volta, non è esatto. E ricorda che se c'è qualcuno qui che ha dato qualcosa per scontato, quello sei tu, non certo io. A me piacerebbe solo discuterne e confrontarsi, ma è difficile con chi ha già preso posizione in modo netto e ha difeso i 2 assassini (colposi) come eroi. Io non ho problemi a cambiare idea e opinione, solo gli STOLTI non lo fanno. Saluti.
    NuovoCadore staff
    > matteogracis.it

  3. #13
    Senior Member L'avatar di blacksheep
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    207

    Predefinito

    Le nostre fonti di informazione devono cambiare. I giornali e la maggior parte dei canali televisivi sono dannosi per il nostro sapere e divulgare a nostra volta.
    Continuano a girare notizie fasulle e la verità è sempre a noi molto lontana.
    Ringrazio Ecko che ha modo di informarsi come si deve.
    Sta a noi adesso darsi una bella letta a quello che.....non ci vogliono far sapere!

  4. #14
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Roberto Granzotto, assessore del comune di Pieve di Cadore, ha "risolto" il dibattito col sottoscritto eliminandomi dai suoi contatti facebook.
    In questo modo non potrò più intervenire sulla sua bacheca, criticarlo o discutere.
    Stessa "soluzione" adottata ai tempi dal sindaco di Calalzo De Carlo.

    Eccoli qui i nostri baldi amministratori: usano i social network per sbandierare le loro imprese e vorrebbero solo consensi, lodi e approvazioni. Guai criticare, guai mettere in discussione il loro operato, guai chiedere un confronto.

    Se sono questi i personaggi che dovrebbero risollevare le sorti del Cadore, si salvi chi può...
    NuovoCadore staff
    > matteogracis.it

  5. #15

  6. #16
    Senior Member L'avatar di blacksheep
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    207

    Predefinito

    Scandaloso...ora ci starebbe una manifestazione "riconsegnamo i marò alla giustizia indiana!" "sono per noi spese inammissibili". L'Italia si sta dimostrando sempre più ambigua, sporca e vigliacca. E' logico che sotto tutta questa storia e soprattutto sotto chi li difende c'è una vena fascista, razzista e di ridicolo patriottismo.

  7. #17

    Predefinito

    Non sono del tutto d'accordo - questi dovrebbero essere giudicati da un tribunale italiano.

    D'altra parte anche la marina Indiana ha avuto già diversi "incidenti" dello stesso tipo (2008 14 pescatori Thai fra Aden e Somalia, 2007 Filippini ecc. ecc.) che non mi risultano mai stati perseguiti.

    Conoscendo un pò l'India e la sua situazione , diffido sinceramente di ogni posizione generalizzante.

  8. #18
    Senior Member L'avatar di blacksheep
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    207

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da GiorgioXT Visualizza Messaggio
    Non sono del tutto d'accordo - questi dovrebbero essere giudicati da un tribunale italiano.

    D'altra parte anche la marina Indiana ha avuto già diversi "incidenti" dello stesso tipo (2008 14 pescatori Thai fra Aden e Somalia, 2007 Filippini ecc. ecc.) che non mi risultano mai stati perseguiti.

    Conoscendo un pò l'India e la sua situazione , diffido sinceramente di ogni posizione generalizzante.
    Io non conosco bene i casi da te elencati ma trovo giusto che in territorio internazionale si segua la legge del posto.

  9. #19
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Gli ultimi sviluppi…

    Il ministri Terzi, quello che aveva urlato a gran voce che i marò non sarebbero tornati in India, si è dimesso. E mi sembra il minimo, dopo la penosa figuraccia che ha fatto fare all'Italia a livello internazionale.
    Ma di questi tempi il dimettersi, è un atto cavalleresco in Italia e va per lo meno apprezzato (in Giappone, per una cosa del genere, fanno harakiri… altro che dimissioni).

    Nel frattempo, a quanto pare, sembra che i 2 soldati (accusati, lo ricordo, di omicidio) non rischiano la pena di morte e nemmeno l'ergastolo.

    A questo punto, anche la tesi di chi sosteneva che era inaccettabile lasciare i marò in India, in quanto ci fosse il rischio di pena di morte, decade.

  10. #20
    Senior Member L'avatar di blacksheep
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    207

    Predefinito

    Ennesima FIGURACCIA all'italiana....: Climb2:

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy