Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Il futuro (o il passato) è il (in) Friuli

  1. #1
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    9

    Predefinito Il futuro (o il passato) è il (in) Friuli

    La soluzione ai problemi del Cadore? Emigrare in Friuli-Venezia Giulia. Appoggiandosi a ragioni storico-linguistiche, pare che il sindaco di Pieve abbia trovato la quadratura del cerchio. Riassumendo tale posizione mi sembra di aver colto che:
    1) il Cadore è storicamente legato al Friuli in virtù della dipendenza dal municipio romano di Zuglio carnico e dal Patriarcato di Aquileia;
    2) il “cadorino” è una parlata ladina senza rapporti con il veneto o la lingua tedesca.
    Ora, poiché in gioco c'è il futuro dello stesso Cadore che credo interessi a molti, tento di portare il mio modesto contributo a tal fine. Condivido e considero dovere morale conoscere e appoggiarsi sulla propria storia e tradizioni, tuttavia mi permetto qualche osservazione aggiuntiva.
    1) Tutte le attuali diocesi della regione ecclesiastica triveneta, tale risulta la denominazione ufficiale, discendono dal Patriarcato di Aquileia; quest'ultimo raggiunse un'estensione tale da comprendere territori che oggi fanno parte di Austria, Slovenia e Ungheria. Tutte le Chiese trivenete riconoscono quella aquileiese come Chiesa madre, legata, a quanto pare, alla comunità cristiana di Alessandria d'Egitto da cui provenivano san Marco e i suoi collaboratori (risulta che in friulano, per indicare l'arcobaleno, si usi l'espressione “arc de san Marc”). Si sta dunque parlando di questioni religiose e non amministrative; sarebbe il caso di valutare un'eventuale richiesta (di tipo politico) di annessione all'Egitto?
    2) Il ladino, nell'ampiezza delle sue varianti grafico-fonetiche o comunque si parla di lingue con elementi in comune, è diffuso dalla Svizzera alle Alpi Giulie. Senza contare le diversità che vi sono tra la parlata del Comelgo/Comelico o quella di Fodom/Livinallongo oppure quella di Zoldo/Val zoldana (non entro nella questione assai dibattuta se tutte queste espressioni linguistiche siano ladino autentico). Seguendo un criterio di omogeneità linguistica bisognerebbe ammettere la liceità di una richiesta di annessione alla provincia di Trento da parte degli abitanti del Vallese...
    Doveroso preoccuparsi delle sorti del Cadore e dei suoi abitanti, ma tenendo in considerazione la storia nella sua ampiezza e complessità. A questo proposito mi domando in base a quale motivo, in relazione al passato della Magnifica Comunità del Cadore, non si sia ricordato che, dal 1420 al 1797, essa fece parte della Repubblica veneta, conoscendo una fase storica di valorizzazione e prosperità.
    Giova ricordare che, nello stesso periodo, pure gran parte del Friuli ricadeva nel territorio e nella giurisdizione della Serenissima.

    Sani/sane/arrivederci.

  2. #2
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Potrò anche sbagliare, ma al di là della tua ricostruzione storica, che per come la vedo io trova il tempo che trova, se andiamo ancora indietro nella storia eravamo sotto l'impero romano, quindi andiamo con roma???, secondo me bisogna lottare per avere un'autonomia, oppure valutare se cambio deve essere dove conviene di più basandoci su ciò che ci può portare oggi e non da dove siamo arrivati, ripeto essendo che non mi sento legato alle vecchie origini per il semplice fatto che andando indietro con la storia le origini cambiano a seconda del periodo, ritengo più opportuno valutare i vantaggi.

  3. #3
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    9

    Predefinito

    E' proprio questo il punto: non si può manipolare la storia e piegarla ad usi più o meno strumentali. Confrontiamoci pure sul futuro del Cadore ma non penso che esso si possa costruire soltanto sui vantaggi immediati (economici?). Una comunità vive anche perchè custodisce, attualizzandolo, il proporio patrimonio culturale (tradizioni, lingua, simboli, ecc...).

  4. #4
    Senior Member L'avatar di bosk
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    511

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da venetianman Visualizza Messaggio
    E' proprio questo il punto: non si può manipolare la storia e piegarla ad usi più o meno strumentali. Confrontiamoci pure sul futuro del Cadore ma non penso che esso si possa costruire soltanto sui vantaggi immediati (economici?). Una comunità vive anche perchè custodisce, attualizzandolo, il proporio patrimonio culturale (tradizioni, lingua, simboli, ecc...).
    Certo, non ho mai parlato di negare la propria cultura, dipende solo da quando la si fa partire, ma non mi baserei sul passato per costruire il futuro.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy