Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 34

Discussione: Il Tiziano chiuso per 1 settimana

  1. #21

    Predefinito

    da come mi è stato detto direttamente dal sindaco,la chiusura è dovuta alla recidività del gestore nel non osservare i vari richiami dell'amministrazione comunale.

    si evince che il provvedimento amministrativo è obbligatorio da parte dell'amministrazione per non cadere in "omissione di atti d'ufficio" (L'articolo 328 c.p., nella sua attuale formulazione, prevede due fattispecie incriminatici distinte. La prima sanziona il fatto causato da un pubblico ufficiale o incaricato di pubblico servizio, che rifiuta indebitamente un atto che per ragioni del suo ufficio deve essere compiuto.)

    la posizione di chi sanziona,in questo caso è alquanto scomoda,perche nel piatto ci sono :
    1) i cittadini che reclamano ordine ,pulizia,tranquillità,diritto al sonno.
    2) i giovani e meno,i quali hanno diritto al divertimento,hanno diritto al loro locale preferito,alle feste.
    3) il rischio di essere denunciati per omissione di atti d'ufficio.

    ora,sarebbe bello sapere quanti di voi hanno preso in considerazione l'incognita 3) e quanti se la sentirebbero di ignorarla.

    La cosa invece che pur impegnandomi non capisco è il motivo per cui il gestore di un locale pubblico è responsabile di ciò che viene fatto al di fuori dell'area da lui gestita.... questa cosa non la capisco proprio....se io ho un'armeria e vendo una pistola ad una persona con il porto d'armi ....e quest'ultimo esce dalla mia bottega e spara ad una persona sono colpevole ????? credo di no...sarei colpevole se la vendo ad una persona sprovvista di regolare porto d'armi... poi.....vorrei capire....con quale criterio si stabilisce chi è realmente un cliente e chi un "volontario disturbatore"

    per ultima ma non meno importante,è questa domanda che mi sono posto....

    perche il gestore del gran caffè Tiziano non ha avuto la possibilità di difendersi ???? perchè gli è stata recapitata la sanzione in forma cartacea in orario non più utile ad un'eventuale ricorso ??? anche se confermando la sua "colpevolezza" avrebbe potuto organizzare la chiusura....questa opzione viene data in varie sanzioni...mi sembra anche nel ritiro patente in certe occasioni....

  2. #22
    Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    CALALZO DI CADORE
    Messaggi
    2

    Predefinito

    Più presenza delle forze dell'ordine e nessuna tolleranza per quei soggetti che commettono atti di vandalismo , perche' la presenza delle forze dell'ordine e' giusta e serve da deterrente non per i ragazzi che intendono trascorrere una serata di divertimento sano ma per quelli che rovinano il divertimento sano

  3. #23
    Junior Member
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    CALALZO DI CADORE
    Messaggi
    2

    Predefinito

    Secondo il mio punto di vista un locale con le caratteristiche che intende avere il tiziano, cioe' tipo discoteca, non puo' stare in un contesto come la piazza di un paese ma in un luogo fuori dal centro abitato dove non si disturba nessuno pur mantenendo un volume elevato della musica da discoteca . E sono d'accordo con il sig. Pompanin quando sostiene che i ragazzi devono avere punti di sfogo qui e non dover scendere in pianura , lo dico da genitore ovviamente. Se te li trovi stesi sotto un lenzuolo sulla pontebbana e' una prospettiva orribile non voglio neanche pensarci

  4. #24
    Senior Member L'avatar di heimat
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    nord del sud
    Messaggi
    212

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da modus70 Visualizza Messaggio
    Secondo il mio punto di vista un locale con le caratteristiche che intende avere il tiziano, cioe' tipo discoteca, non puo' stare in un contesto come la piazza di un paese ma in un luogo fuori dal centro abitato dove non si disturba nessuno pur mantenendo un volume elevato della musica da discoteca . E sono d'accordo con il sig. Pompanin quando sostiene che i ragazzi devono avere punti di sfogo qui e non dover scendere in pianura , lo dico da genitore ovviamente. Se te li trovi stesi sotto un lenzuolo sulla pontebbana e' una prospettiva orribile non voglio neanche pensarci
    Quoto! Che poi è quello che sta succedendo in qualsiasi città di qualsiasi provincia di qualsiasi regione almeno del Nord italia.... (circoscrivo perchè non conosco le altre realtà).
    Nel tempo sono cambiati modi di divertirsi e ciò che un tempo si poteva tollerare anche sotto casa, adesso non più! Le località di vacanza sulla costa adriatica per esempio hanno progressivamente spostato tutti i locali per il divertimento notturno in aree periferiche, eliminando d'ufficio alcuni problemi di convivenza e ordine pubblico.... Il problema è tutto qui secondo me: il caffè Tiziano se concepito come locale notturno si scontrerà sempre con problemi di ordine pubblico. Questa situazione di convivenza può esistere: forse sì ma con un grande sforzo (e per grande intendo anche oltre le proprie strette competenze) da parte del gestore che si dovrà dotare di adeguati strumenti di controllo della propria clientela dentro e fuori il locale.

  5. #25
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Questa sera il Tiziano riapre.
    Ecco l'annuncio sulla pagina facebook del locale:

    RIAPRIAMO QUESTA SERA a mezzanotte in punto! Vi aspettiamo TUTTI. Dj Cyccyoo live set. NON MANCATE. Passateparola!

  6. #26
    Senior Member L'avatar di giovanni
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    vigo di cadore
    Messaggi
    416

    Predefinito

    dai ragazzi è una situazione che andava avanti da quando è stato riaperto il Tiziano forse la gente hà la memoria corta..non dico quello che si vedeva ogni sabato sera ...tanti sapevano e nessuno parlava o denunciava...un omertà degna dei più incalliti paesi siciliani di stampo mafioso..( perché ricordiamolo senza tabù che l'omertà è nata tra i montanari al NORD non al sud).la situazione oramai era sopra le righe ...dopo ripetuti avvisi,richiami,e segnalazioni,credo...che sia il minimo accettabile..poi che il gestore abbia una parte di colpa o tutta io non lò sò alla stregua di un giudice mi attengo ai fatti e quest'ultimi sono che ogni sabato sera ci sono ragazzini per la maggior parte minorenni ubriachi...( attenzione non voglio insinuare nulla su questo argomento) ma che gridano,fanno rissa,o vorrebbero attaccar briga.......ragazzine minorenni con in una mano lo sprizzone e in un altra la sigaretta poi...più tardi chissà... un locale adibito a bar snack paninoteca ecc: adibito come se fosse una discoteca (per altro spesso con la solita martellante musica house o peggio) insomma.....vabbè...
    Ultima modifica di giovanni; 06-10-2012 alle 09:05 PM
    giò73

  7. #27
    Senior Member L'avatar di giovanni
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    vigo di cadore
    Messaggi
    416

    Predefinito

    senza tanti mà e ne sé....si è vero che al di fuori di un locale il gestore non può avere responsabilità ma quello che viene all'interno che poi per diretta causa succede all'esterno? forse si'?
    giò73

  8. #28
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    un omertà degna dei più incalliti paesi siciliani di stampo mafioso
    Addirittura! Giovanni, dai su, di cosa diavolo stai parlando?!
    Prima di usare certi termini sarebbe bene pensarci un po' su...

  9. #29
    Senior Member L'avatar di giovanni
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    vigo di cadore
    Messaggi
    416

    Predefinito

    ammetto che la frase è d'effetto e di impatto e capisco magari non sia condivisa da tutti anche da il mitico siruan per qui nutro una stima e un affetto incalcolabili (ora lo sai..)
    Ma l'omertà che c'è in montagna non hà nulla di invidiabile a certi quartieri e paesi che alle domande rispondono (io non sò) ...(non hò visto nulla) ...(non c'ero) ecc .... perché ora non mi dite che siamo tutti solidali, e socialmente aperti, sarà una verità triste ma non si può negarla.....
    Il Cadore non sarebbe in queste condizioni nel 2012 se ci fosse stata o starebbe cosi tanta solidarietà e sinergia .....e socialità...non dico sia l'unica "colpa" ma che questa condizione sociale abbia fatto in negativo la sua parte questo si...senz'altro.
    Ultima modifica di giovanni; 06-10-2012 alle 09:14 PM
    giò73

  10. #30
    Administrator L'avatar di ecko
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Cadore e Milano
    Messaggi
    1,078

    Predefinito

    Ecco i primi "risultati" del provvedimento adottato dal Comune.
    Complimenti a tutti, andiamo avanti così che andremo lontano...

    Il Gran Caffè riduce l’orario di apertura
    PIEVE DI CADORE. Da tre settimane, alle 20 di ogni lunedì e martedì, su piazza Tiziano, a Pieve, cala una specie di coprifuoco. Sembra di essere nel centro di un paese semi abbandonato. Sotto la...

    PIEVE DI CADORE. Da tre settimane, alle 20 di ogni lunedì e martedì, su piazza Tiziano, a Pieve, cala una specie di coprifuoco. Sembra di essere nel centro di un paese semi abbandonato. Sotto la statua del famoso pittore, centro di riferimento del Cadore, i locali pubblici vengono chiusi non più tardi della canonica ora di cena. Il martedì sera, l’unico bar aperto ed illuminato era la birreria che una volta si chiamava “da Papi”. Non è da ieri che questa è la fotografia usuale di piazza Tiziano, perché alcuni locali (come la “Birreria vecchia”, “Baldassari” e il “bar Perché no”) da alcuni anni chiudono sempre alle 20. Sinora il fenomeno era però meno evidente perché rimaneva aperto – anche se il lunedì era il suo giorno di riposo- il Gran Caffè Tiziano che, con la sua musica e le sue luci, riempiva almeno una parte della piazza. Da tre settimane però anche questo locale, considerate le proteste e gli interventi delle autorità, ha deciso di ridurre il proprio orario e chiudere alle 20.
    «Non è stata la riduzione del giro d’affari», ha spiegato il gestore, Stefano Pompanin, «che mi ha fatto decidere di limitare l’orario e quindi anche le spese, utilizzando meglio il personale; anche in precedenza, infatti, gli incassi del lunedì e del martedì non erano sufficienti a mantenere le persone necessarie a coprire gli orari. Come azienda, al nostro arrivo, quasi 5 anni fa, ci eravamo però proposti di creare tutti i giorni un giro di gente che animasse piazza Tiziano e il centro del paese. Lo abbiamo fatto per anni, anche se economicamente non era conveniente. Pensavamo di fare l’interesse della località. Ci siamo accorti, invece, che non era così ed allora abbiamo deciso di cambiare, di fare come gli altri. Contemporaneamente», aggiunge, «abbiamo ridotto anche l’orario del mattino ed ora apriamo alle 7,30, un’ora dopo il solito. Le due serate di chiusura saranno mantenute fino a Natale, quando apriremo con il solito orario festivo».
    Nel frattempo, delle difficoltà dei giovani che frequentano piazza Tiziano si sono accorti anche i gestori delle discoteche della pianura, che hanno già iniziato a promuovere nel centro di Pieve i loro spettacoli, come è riscontrabile dal manifestino rosso apparso in questi giorni con la promozione degli spettacoli che si tengono a Sedico. E’ un chiaro invito ai giovani perché riprendano la strada della pianura, come avveniva fino al 2007. (v.d.)

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


Privacy Policy Cookie Policy